mercoledì, ottobre 22, 2008

Siamo in autunno...

… e si vede… grigio grigio, un po' di foschia, un tempo proprio autunnale e ci sta, ci sta alla grande… Diciamo che comincio solo ora a guardarmi intorno, per alcuni giorni non ho fatto altro che andare dove dovevo andare senza soffermarmi molto a guardare cosa accadeva intorno, ed ora invece, piano piano mi sto riappropriando dei miei tempi e dei miei spazi. Desidero solo che finisca anche questa settimana nel migliore dei modi, che tutti quanti se ne stiano buoni buoni nelle loro case al calduccio a recuperare le forze, così anche noi lo faremo, anche noi ricaricheremo un po' le batterie. Potrebbe sembrare un discorso un po' egoistico, e forse lo è anche, ma purtroppo mi sono resa conto che è molto importante che le persone intorno stiano bene, altrimenti non si riescono ad affrontare le cose con il giusto piglio.

Così la settimana prossima si ricomincerà la palestra, si inizieranno di nuovo le solite attività, pulirò casa, metterò in ordine quel casino che regna nel nostro nido, insomma si faranno tutte quelle cose che per forza di cose sono passate in secondo piano. Ci sono certe volte che penso che tutto questo sia esagerato che la mia famiglia abbia un modo tutto suo di affrontare le cose che forse non è nemmeno quello giusto, ma non posso farci niente, è l'unico modo di comportarmi che conosco, l'unico modo di comportarmi che mi pare giusto, anche se è esagerato, anche se si potrebbe fare con molto meno. Lo vedo questo, non sono così stupida, lo percepisco persino nello sguardo dei colleghi che ogni tanto mi guardano come se fossi un U.F.O. ma mi importa talmente tanto poco del giudizio di quelli che mi circondano, che vado dritto per la mia strada come un mulo! Mi lamento troppo??? Può darsi, non lo so, se lo faccio non me ne rendo conto… cerco di non pesare sugli altri (tranne che su Max che poverino ne paga tutte le conseguenze) ma forse reco fastidio lo stesso… pazienza, vorrà dire che il mondo è bello perché è vario e perché anche in queste occasioni le persone si comportano in modo diverso, perché sentono le cose in modo diverso e se io non riesco ad essere diversa… pazienza… vorrà dire che non sarò compresa…

Oggi, probabilmente festeggio il primo giorno dal 10 ottobre in cui non mi recherò in ospedale… forse stasera a trovare la mamma ci andrà Max da solo, anche se a me non scoccia, se vuole compagnia ci vado, non c'è problema… la cosa importante è che anche questa sia andata bene, la mamma non sta malaccio e tra qualche giorno dovrebbe tornare a casa anche lei. Come vedete sono un po' monotematica, ho ancora la testa bella impegnata e fissa sulla palla come si suol dire, ma presto tornerò a parlarvi delle mie solite cavolate, delle mie giornate abbastanza insulse in cui il lavoro la fa da padrone e tutto il resto sono le normali cose che riempiono le giornate di una 'vecchietta'… presto forse riuscirò persino a non crollare immediatamente dopo cena, per poi essere bella pimpante quando è ora di andare a dormire… ieri sera le due puntate di 'Senza traccia' me le sono dormite alla grande… si stava così bene a schiacciare le costole del tatone… ha detto che ad un certo punto non riusciva nemmeno più a respirare… il sonno era telmente profondo che, senza volere, mi ero appoggiata a peso morto… :-D Poi però in compenso alle 3 di mattina mi sono svegliata e non sono più riuscita a prendere sonno… uffa… questi maledetti disturbi del sonno… ma non mi lamento, ho passato periodi ben peggiori di questo…

Mi sa che per oggi la finisco qui… prometto che mi impegnerò a trovare qualcosa di migliore da scrivere nei prossimi giorni… ecchecavolo, mica posso rimanere fossilizzata così… smuoviti Gianchy dai… la vita va avanti e non ti puoi permettere di mettere radici!!!

Nessun commento: