venerdì, ottobre 24, 2008

Lo sapete...

… che mi lamento spesso… sono un po' una gnola, lo so!!! :-(

Però… però… a volte ci ho poi anche un po' ragione… stamattina non so se ridere o piangere… ma ho deciso che è meglio ridere, anche perché andare a sera mi verrà uno di quei mal di testa stratosferici che se mi metto a piangere non può che peggiorare ulteriormente. Adesso vi racconto cosa sta succedendo a pochi metri dalla mia scrivania…

Dunque dunque… qualche mese fa ci hanno comunicato che avevano deciso di fare un bellissimo buco nel pavimento per accedere al piano inferiore tramite una scala (credo a chiocciola). Al piano inferiore verrà spostato un reparto e le salette per le demo ai clienti. I nostri uffici si trovano in una palazzina e fino a questo momento noi prendiamo l'intero secondo (e ultimo piano). Al primo piano ci sono diversi uffici, ogn'uno dei quali ha la sua bella porta di ingresso ed uno di questi è stato acquistato dal 'grande capo'. Ribadisco che tale ufficio possiede la sua bellissima porta d'ingresso ma la motivazione che ha portato alla decisione della costruzione della scala interna è che comunque siamo un'unica azienda e non è bello che ci siano due entrate. Così, quando il lavoro sarà completato, i ragazzi che andranno a lavorare al piano di sotto dovranno entrare sempre quassù, timbrare (perché se ho capito bene il timbratore rimane sempre dietro la solita colonna in un posto sfigatissimo) e poi scendere al piano di sotto… la comodità fatta persona. Beh, insomma, oggi sono iniziati i veri lavori. Il programma della giornata prevede l'installazione di pareti di cartongesso per delimitare la zona in cui verrà fatto il buco in modo da non sommergerci e sommergere i computer di una montagna di polvere… perché bucare un piano non è una cosa da poco, senza contare che abbiamo persino il marmo per terra, tenerino e molto malleabile!!! Peccato che la struttura in cartongesso non sta su con gli sputi, e quindi sono qui che trapanano, sbattono, fanno un casino infernale e noi ce ne stiamo qui a far finta di concentrarci e di lavorare. Non credo che qualcuno si aspetti qualcosa di diverso da noi, nonostante le cuffiette ben inserite nelle orecchie, non c'è molto da fare, il trapano ti entra in testa…

Ed ecco le lamentele… A parte la totale inutilità di questa cosa che porta solo ad una diminuzione dello spazio disponibile che dovrà essere utilizzato per l'inutile scala… c'è qualcuno che riesce a spiegarmi perché tali lavori non sono stati fatti nel mese di agosto????? Forse perché c'era da pagare di più gli operai perché lavorassero in agosto??? Mi sembra un buon motivo… oppure, ho anche un'altra idea (perché io SONO un pozzo di idee…), siamo ormai quasi in novembre, non si poteva aspettare le feste di Natale???? Sono tutte considerazioni che mi vengono spontanee ma che probabilmente vengono spontanee solo a me… Poi, devo essere sincera, non vedo l'ora che facciano il buco vero e proprio, se non lo fanno in un weekend ce ne viene davvero una gamba… ma sono fiduciosa, dai fanno oggi le pareti perché poi nel weekend fanno il buco :-D quasi quasi domani passo a vedere se stanno lavorando…

Ma pensandoci bene… anche no! Non me ne frega niente se effettivamente lavorano nel weekend oppure no, l'unica cosa che desidero con ogni particella di me stessa è che la giornata passi velocemente e me ne possa tornare a casa. Forza e coraggio… un Tozzi/Masini a buco e non se ne parla più!!!

3 commenti:

Anonimo ha detto...

si però te le cerchi tu le lamenteleeee
se mi ascolti Tozzi/Masini per forza poi vedi tutto grigio! eccheccavolo!!
baci
silvia

Erica ha detto...

Se ti può consolare, noi ci hanno trasferito a sede non ultimata! Sono andati avanti settimane dico SETTIMANE a trapanare con martelli pneumatici non so bene cosa... Io mi salvavo dovendoci andare una volta a settimana ma ti giuro che quando lavoravano mi battevano anche i denti dalle vibrazioni... Ovviamente produttività zero... Musica in cuffia? E chi la sentiva! Non riuscivamo nemmeno a parlare fra noi senza urlare :-(
ciao
Erica

Stefano ha detto...

Al posto della scala a chiocciola, suggerisco una bella pertica stile caserma dei pompieri ...