lunedì, ottobre 20, 2008

Che fine ho fatto???

Allora da dove cominciare???? Beh, cominciamo dalla fine… oggi ho riportato a casa mio pdare da una degenza ospedaliera di una settimana abbondante. Sono stata talmente presa anche nella settimana che ha preceduto il suo ricovero che non ho nemmeno avuto il tempo di avvertire i miei 4 lettori, che sicuramente si saranno chiesti che fine avevo fatto… Non vi tedierò con tutti i dettagli di questa vicenda, vi dico solo che il papà ha subito un altro intervento allo stesso polmone, sono stati asportati alcuni nodulini ed ora è molto debole e stanco e spero solo che pian pano riprenda le forze. Io sto in piedi per miracolo, sono esausta, ho dormito pochissimo ed ho fatto un numero di ore di ospedale da far paura. Vi basti sapere che ormai il gestore del parcheggio a pagamento del policlinico è diventato mio amico…

Io credo che una delle esperienze peggiori a livello emotivo che si possano fare è starsene ore ed ore seduta su una panca con una persona cara in sala operatoria. I minuti e le ore sembrano non passare mai ed hai un bel daffare a cercare di essere ottimista e di dirti ogni 5 secondi che andrà tutto bene… ma quando all'improvviso un infermiere arriva e dice 'I parenti di L.?' tu vorresti morire, scomparire… vorresti solo che ti dicessero immediatamente che è andato tutto bene, che la persona che ami sta bene… Dicono che sono cose che rafforzano il carattere, a me mi si spezza un pezzetto di cuore ogni volta e quando poi te lo riportano in camera tutto addormentato con le lacrime che gli spuntano senza che lo sappia… vorresti portartelo via, lontanto da lì, in un posto dove vederlo ancora sorridere, parlarti, sgridarti, qualsiasi cosa tranne quel suo restarsene indifeso con mille tubi che partono dal suo corpo… Poi arrivano le gornate difficili, le giornate interminabili in cui aspetti ogni segnale che ti dica che sta migliorando… in cui vorresti aiutarlo a respirare se servisse a qualcosa ed invece ti senti impotente all'ennesima potenza.

Ma ancora una volta… fortunatamente… posso dire che è passata… ma è stata dura, durissima… Nel frattempo, tanto perché le cose non vengono mai da sole, è venuto a mancare un amico di famiglia e mio padre l'ha imparato solo oggi e domani riapriamo una parentesina ospedaliera anche con la mamma di Max (anche se ho fiducia che sia una cosa non molto pesante…).

Passerà pure questo periodo… a forza di stringere i denti e tenere duro, nelle poche ore in cui dormo faccio incubi bruttissimi dai quali mi sveglio singhiozzante ed in lacrime… ma perché non posso fare anch'io ogni tanto qualche bel sogno che mi lasci solo un grande sorriso????

Ma lasciamo perdere… 'tiriamo innanzi'… Venerdì scorso, come alcuni hanno rimarcato… è stato il mio compleanno!!!! Sì Sì, grazie a tutti quelli che mi hanno fatto gli auguri… compleanno anomalo, pazienza, vorrà dire che questo anno lo salto a piedi pari e non li compio proprio ihihihih…

Ci ha pensato Max a ricordarmi che diventavo vecchia… nel bel mezzo del marasma ha avuto un'idea bellissima che vi racconto in anteprima perché non l'ho raccontato a nessuno!!!! Mi ha organizzato una 'Caccia al tesoro'. Sì, sì avete capito bene, ha nascosto cose in casa e tramite indizi lasciati su bigliettini dovevo indovinare dove si trovava l'indizio successivo. Tutto è iniziato con un pacchettino contenente un librino… (che tra l'altro sembra molto interessante…) poi ho trovato le stampe delle nostre foto fatte a Livigno con tanto di ingrandimento per fare il quadro di cui avevamo già preso la cornice… poi sono arrivata ad un braccialetto di pietre dure bellissimo sui colori del marrone (che io adoro), poi un pao di orecchini che spero di non perdere nell'immediato futuro come mi capita ultimamente con gli orecchini ed infine… sorpresa delle sorprese… Tom Tom One!!!! Era un po' che rompevo le scatole con il navigatore satellitare ed ecco che, come al solito, l'uomo che in assoluto mi vizia di più in tutto il mondo, ancora una volta ha colpito nel segno!!! E' stata una serata veramente bella… per un paio di ore, nonho pensato più a quello che stava succedendo, mi aggiravo tra le 4 stanze che possediamo alla ricerca degli indizi… e vi dirò… non è mica poi così semplice trovare qualcosa in mezzo a tutta quella roba che possediamo… Questo è il mio amore, colui con il quale il 12 ottobre ho 'festeggiato' 11 anni di matrimonio, e sono pronta a passarne altri 50… così solo come acconto!!! Buon Anniversario in super ritardo tatone e grazie grazie… grazie per esserci sempre!!!

1 commento:

Erica ha detto...

Temevo che fosse successo qualcosa del genere visto che non scrivevi piu'. Se non altro lo avete riportato a casa e adesso in mezzo alla sua famiglia e alle sue cosine sicuramente il recupero sara' piu' rapido.
Ma che idea geniale quella della caccia al tesoro! Max sei unico!
Un abbraccio e un saluto.
Erica