giovedì, agosto 21, 2008

Altre due chiacchiere sulle vacanze...

Tanto perché ormai non ne potete più di sentirmi parlare di Livigno, stamattina voglio pubblicizzare un altro posticino, meta di una nostra gita quest'anno, dopo che lo avevamo scoperto qualche anno fa senza essere stati in grado di goderne appieno.
Il paese in questione di chiama Solda (trovate tutte le informazioni del caso sul sito
www.solda2000.com). E' un paesino molto caratteristico, al termine di una strada abbastanza bella che si tuffa ai piedi di montagne imponenti quali il Cevedale e l'Ortles ed esistono diversi impianti di risalita, uno dei quali vi porta davvero ai piedi dei ghiacciai e vi si ammira uno dei panorami più mozzafiato che io abbia mai visto. Solda è a 1906 m (direte voio sempre più in alto…) e risalendo in funivia si arriva a più di 2600 m… vi consiglio veramente un escursione in una giornata bella e soleggiata, in modo da potervi godere il panorama e magari seguire gli alpinisti sui ghiacciai con un a binocolo.

Il paese in sé è molto carino, mi ha dato l'impressione di essere 'ricco', nel senso che sia un posticino non proprio economico, ma non mi sono interessata sui prezzi degli alberghi, quindi potrebbe anche essere un'impressione sbagliata. Chiaramente la lingua ufficiale in questi posti è il tedesco, ed io sono invece abituata a Livigno che è molto più italiana di tutti i posti intorno, però forse varrebbe la pena passarci qualche giorno, anche se la vedo dura andare in un posto così vicino a Livigno e rinunciarvi… :-P



Ah... Dimenticavo… questa ve la devo proprio raccontare… in quella stessa giornata, per raggiungere Solda abbiamo fatto il Passo dello Stelvio… Non c'era molto traffico ma proprio all'inizio del passo ci siamo fermati in colonna e vi siamo rimasti per alcuni minuti per poi scoprire che qualche tornante più su c'era un CAMION CON RIMORCHIO che cercava di far manovra per tornar giù perchè si era accorto che non aveva la più pallida possibilità di passare per le numerose gallerie minuscole ricavate direttamente nella roccia dove a malapena passa un camper!!!! Ma dico io… in un'epoca dove quasi tutti (tranne noi!!!) hanno il navigatore satellitare, vuoi che un camionista austriaco non sappia che il passo della Stelvio non è proprio adatto alla percorrenza con un bestione del genere???? Secondo me si è fatto una dormita bella e buona e sempre secondo me il camion è ancora là a quest'ora… non lo giri mica un bestione del genere!!!

1 commento:

Erica ha detto...

Eh hai detto bene, nell'epoca dei navigatori satellitari... In questo caso secondo me sara' stato proprio il navigatore a portarlo li' perche' era la strada piu' breve :-D
Ci sono infiniti articoli di bestioni bloccati in stradine grazie al "fido" navigatore...
ciao
Erica