mercoledì, luglio 16, 2008

La solita Gianchy...

Ipotizziamo che vi venga affidata una 'mission quasi impossible', che vi venga chiesto di 'gestire' un paio di clienti a cui è stata fornita una versione completamente NON testata e fare in modo di risolvere i problemi che man mano si presentano supplicando eventualmente l'aiuto dei colleghi… Supponiamo che dopo giorni di discreto 'culo', sembra e dico sembra che le cose funzionino 'un pochino' e comunque vivi di continuo sul chi va là aspettando segnalazioni… Supponiamo che nel frattempo devi fare anche cose nuove, ma venendo interrotti di continuo perdi di continuo il filo del discorso… Supponiamo tutto questo e andiamo oltre...
Sempre per ipotesi il capo ti punta e si dirige verso di te e sono passati mesi dall'ultima volta che ti ha rivolto parola per una questione lavorativa… Tu, uomo di scarsa intelligenza pensi nella tua testolina bacata… 'Ecco, finalmente viene a vedere come vanno le cose' e senza aspettare di sentire quello che vuole lo ricevi con una di quelle frasi scherzose e poco impegnative che ogni tanto scaturiscono dal tuo cervello lobotomizzato 'Stai venendo dalla garante di X e Y?' (dove X e Y sono i clienti sopra citati…) E ipotizziamo che il capo risponda 'Ahhh… a proposito come va?' Alchè tu subito non metabolizzi il fatto che forse non è venuto per questo e lo aggiorni su tutto quello che è stato fatto, sui problemi affrontati, non dimenticando di rimarcare che la maggior parte del disagio avuto poteva essere evitato… Il tutto dura pochissimi minuti, perché la sottoscritta non è brava a menar il can per l'aia, cosa che sarebbe davvero utilie in certe occasioni, almeno darebbe quella sensazione di 'ti voglio rompere i coglioni alla follia' che certa gente a volte merita. Finito questo piccolo resoconto, ipotizziamo che il capo ti dica 'Comunque io sono venuto per parlarti di Z'.
Ipotesi di antefatto: la settimana scorsa è arrivato un xxxx che lavora in assistenza parlandomi di un problema con una applicazione che è stata rifatta di sana pianta. Mi rifiuto di lavorare sul vecchio codice, tantè vero che non sono neppure convinta che il problema stia lì ma non ho nemmeno il tempo di verificare dove si trovi questo benedetto problema e dopo averci 'perso' una mezza giornata, fornisco una 'scappatoia' da proporre al cliente Z in modo che possa lavorare… Supponiamo che io abbia spiegato tutto questo al capo ed alla fine lui mi abbai detto che da xxxx gli sembra di aver capito che lui è ancora in attesa che gli dica qualcosa… uhmmm… aspetta che ci penso un attimo… uhmmm… ma davvero???? Beh, allora mi sa che aspetta un bel po'… Poi, supponiamo che il capo abbia terminato questa conversazione ai confini della realtà dicendomi che gli piacerebbe che provassi la stessa cosa con il nuovo modulo… e che se ne sia andato verso nuovi orizzonti… che cosa ci si aspetterebbe dalla sottoscritta??? Che si scapicollasse a provare ciò che le è stato chiesto??? Ma secondo voi è quello che succederà??? Il finale è a sorpresa e come in tutti i thriller che si rispettano ho intenzione di scrivere diversi finali...
Se tutto questo fosse davvero successo, e non è successo, perché ho solo fatto un mucchio di ipotesi (giusto???), come mi dovrei sentire??? Mi sentirei la 'solita vecchia stupida Gianchy' che per l'ennesima volta l'ha presa in quel posto… col cavolo che le persone sono interessate ai tuoi sforzi, col cavolo che a qualcuno importi dei sacrifici fatti… e poi, ma ipotizziamolo solo, mi raccomando… se tutto questo fosse vero ma con quanti COGLIONI lavorerei??????????????????????????? Meglio non pensarci… per fortuna è solo un'ipotesi!!!

2 commenti:

Anonimo ha detto...

:-|
l'ho dovuto rileggere 2 volte per capirci ...
e ho capito che "per ipotesi" sono sempre i soliti cioccolatai quelli li...
un abbrccio
silvia

razza75 ha detto...

Beh, solita storia.
Quando fai bene è solo quello per cui vieni pagato/a.
Perchè dovrebbero ringraziarti?
:-(