venerdì, maggio 09, 2008

Venerdì...

Ehi… si sente che questa settimana è stata lunga lunga… mi ero quasi abituata alle settimane corte, ai ponti che davano veramente un po' di respiro. Questi 5 giorni lavorativi consecutivi, con un sole splendido che è veramente un peccato starsene chiusi in ufficio, e con la stanchezza tipica di questo periodo, gentile concessione dell'allergia, non passano mai!! Sono sincera, non vedo l'ora che venga stasera, mi sento veramente uno straccetto, ma sono stata comunque molto brava, anche ieri sera in palestra ho dato tutto quello che avevo a disposizione anche se, sinceramente, vedere i lettini a bordo piscina, mi ha fatto venire un bel magone… altro che sudare come maiali sulla macchina ellittica, mi sarei davvero sdraiata volentieri sul lettino a leggermi un libro…
Stamattina la bilancia mi ha dato un piccolo contentino, mi ha mostrato quel mezzo kilo in meno che mi renderà la coscienza un po' meno sporca mentre mi ingozzerò nel weekend… Parliamo di questo weekend… se posso dire la mia, se volete un consiglio, andate a fare un giro da qualche parte se potete… al mare o in collina, è un vero peccato non sfruttare questa stagione… Noi, per quanto ci riguarda, non faremo nulla di particolare… domani mattina Max ha un appuntamento con gli altri condomini alle 11:30 per discutere di alcuni lavoretti, nel pomeriggio andrà dalla mamma e domenica mattina andremo a fare un giretto al mercato straordinario che si terrà a Carpi… Ho persino intenzione di chiedere alla mamma se ci vuole là a pranzo, è tanto che non ci andiamo… oggi provo a sentire… Quindi come vedete, non c'è nulla di particolarmente emozionante in vista… anche se ho delle bruttissime idee… soprattutto per la mattinata di domani. Voglio svuotare gli armadi e gettare le cose che non mi vanno più o quelle che non mi metto da una vita. Il perché è semplice: in questo momento non riesco a rendermi conto di cosa possiedo… quindi alla mattina vestirsi è un dramma, mi sembra sempre di non avere nulla da mettere… PULIZIA!!! Con calma e rassegnazione mi metto lì e guardo per bene la situazione. Potrei definirla una specie di cambio armadio, anche se alla fine non si tratta di questo, perché avendo due armadi, in uno ci tengo sempre la roba invernale e nell'altro quella estiva… mi sposto io di camera quando mi vesto… :-D
Così, se per caso realizzo che veramente non ho nulla da mettermi, domenica mattina al mercato potrei fare qualche piccolo danno, per la gioia immensa di Max.
Ma cambiamo argomento… ieri sera ho finito la presentazione delle foto per la festa della mamma, e nel frattempo ho terminato anche la lettura del mio romanzetto in francese… devo dire che tenere la tv spenta e starsene serenamente sul divano a leggere è una bella sensazione, quasi di pace… si sentono le tv dei vicini e numerosi rumori dovuti alle urla dei bimbi o allo spostamento di mobilio inconsulto, ma tutto sommato si sta davvero bene… questa cosa un po' mi sorprende sempre, soprattutto se mi soffermo un attimo a pensarci. Sembra una cosa normale e naturale no? Dopo una giornata di lavoro e la palestra, torni a casa, ceni, scambi due chiacchiere col tuo compagno e poi ti dedichi a qualcosa che piace ad entrambi che sia la lettura di un libro o la visione di un film poco importa… ed invece non è poi così normale… quante persone vivono la loro vita famigliare con angoscia oppure con semplice sopportazione, sperando di non dover affrontare l'ennesima discussione o sperando semplicemente che arrivi presto il momento di andarsene a letto e staccare la spina… Deve essere veramente brutto, io per mia grande fortuna non l'ho mai provato… Devo dire che quando ero coi miei la vita era sicuramente molto meno tranquilla, perché loro, per natura, non sono mai a posto e ci sono sempre dei problemi da affrontare, ma da quando mi sono sposata con Max, questa cosa mi è diventata quasi completamente estranea, a volte persino troppo perché col tempo mi sono un po' appollaiata ed ho dato modo a Max di approfittarsi di questo mio rilassamento. E' per questo che ogni tanto perdo la pazienza, perché come è normale che sia, meno si fa e meno si farebbe ed in generale questa cosa non va bene… Ma a parte il fatto di doversi occupare di alcune cose… è proprio la tranqullità di cui godo che mi sorprende sempre e che mi spaventa… poter considerare la propria casa come un nido in cui accucciarsi, tagliando fuori tutte le cose brutte è un privilegio, un grande privilegio!!!

Nessun commento: