martedì, marzo 18, 2008

Facciamo il punto...

… della situazione!!! La situazione è che sono entrata in un tunnel, non vedo la luce e sto brancolando nel buio. Ancora una volta mi sono lasciata prendere dall'ansia e vivo le giornate con questa terribile sensazione addosso, la sensazione di non riuscire a fare tutte le cose che dovrei fare. Così non vedo nemmeno i progressi che faccio, vedo solo la lunga strada che devo ancora percorrere e mi sfinisco senza motivo. Sono grande ormai per lasciarmi intrappolare da queste cose, so benissimo di cosa si tratta e so persino che non ne vale per niente la pena eppure sono qui, le giornate passano lunghissime ed estenuanti ed arrivo a sera sempre più stanca e preoccupata. Alla notte rimugino su quello che troverò nel tunnel e di giorno la pila che utilizzo per illuminarlo, gradatamente si esaurisce, terminando del tutto nel pomeriggio e l'unica cosa che riesco a fare è innervosirmi, commettendo errori di digitazione pari ad una media di due per codice riga… Così poi vado a compilare e quando il compilatore mi sputa in faccia, mi domando che cavolo vuole per poi scoprire, come al solito, che ha ragione!!! Questa è la vita di una programmatrice frustrata, nel mezzo di un progetto che sembra non interessare nessuno e che va avanti con la forza della disperazione. Poi arriva Max e mi passa il link ad offerte di crociere della Costa per il mese di maggio… Ma sì dai, così, infierisci pure, su di una povera tatona che deve consegnare sta' roba in maggio, altro che ferie e che in giugno ha un altro ciclo di visite ed esami con il papà… ma sì dai, cosa vuoi che sia, è proprio il periodo giusto per pensare alle ferie, anche se, a dire il vero, non c'è giorno che non mi alzi pensando che effettivamente ne avrei davvero bisogno. Ma più che altro avrei bisogno di tranquillizzarmi un attimo, cos'è tutta questa agitazione, questo palpitare… è inutile e controproducente. Per la prima volta, da quando ho cominciato a scrivere sul blog, sto pensando seriamente di metterlo in stand by, non sono a corto di idee, è che la stanchezza ha il sopravvento e poi, quando finalmente mi decido a scrivere qualcosa, ecco che ricado nella solita lagna.
Nel frattempo che penso a questa decisione, vi posso brevemente aggiornare sugli ultimi sviluppi extra-lavorativi. La settimana della dieta del minestrone, che si è svolta la settimana scorsa, ha dato il suoi piccoli frutti: ho perso 2 kg e stamattina, la bilancia mi ha fatto commuovere, ha deciso di regalarmi la momentanea illusione di un altro mezzo kilo. Così sono pronta per gli abbuffamenti di Pasqua e Pasquetta, sperando che non mi tocchi mettere in previsione un'altra settimana di tortura troppo presto. Il mio scopo ora è cercare di mantenere il risultato ottenuto almeno fino a Pasqua, cercando di resistere ai paciughi ed alle tentazioni delle cose buone. Stasera, dopo una settimana di stacco dai corsi della palestra, torno a farmi massacrare dalla 'posseduta', anche se in verità le mie sedute solitare in compagnia del tapis e della macchina infernale, non sono state male, ho lavorato ugualmente, ma mi sono anche rilassata. Quindi stavo veramente pensando di sostituire la lezione di just pump del giovedì, con una lezione fai da me di questo tipo… Boh, vedrò, ho bisogno di cambiare le piccole cose, diciamo quelle che posso cambiare, anche se come dice S. se non faccio qualcosa, difficilmente le cose cambiano. Come darle torto… ma è dura e poi non sempre si è nella predisposizione giusta per cambiare… soprattutto se sei una persona piagnucolosa e noiosa come la sottoscritta.
Per Pasqua, cosa fate di bello?? Noi non abbiamo nessun progetto, anche perché di solito la stagione non è mai clemente in quei giorni e poi abbiamo già entrambi i pranzi occupati… Non nascondo che mi piacerebbe fare due passi da qualche parte se non diluvia, per distrarci un po' e non intripparci con tutto quello che mangeremo. Se spunta il sole, le temperature sono già abbastanza miti, una passeggiata ci starebbe e poi, bisognerebbe davvero approfittare dei weekend di bel tempo, prima che la primavera esploda con tutta la sua virulenza e ci costringa a starcene in casa per non soffrire dell'allergia. La settimana scorsa ho chiesto a Max di portarmi da qualche parte per il weekend, ma non ci ha sentito molto… forse le brevi fughe non lo interessano molto ed ha ragione… ma sai, quando uno è disperato, si accontenta anche delle briciole!!!!

Nessun commento: