venerdì, marzo 07, 2008

Cambiamenti...

Ci sono periodi in cui tutto comincia a girare… vorticosamente e ci sono due modi per affrontare la cosa: ci si può fermare ai bordi del vortice e guardare tutto da un punto privilegiato oppure tuffarsi nel caos e lasciarsi sbatacchiare da una parte all'altra. Non sono mai stata brava a starmene da una parte ma in questo caso, non essendo la diretta interessata, in un certo senso potrei anche riuscirsi, se non fosse che comunque, tutto questo agitarsi, inevitabilmente influisce sul mio umore. Ora posso dirlo… o meglio scriverlo… anche se ne sono a conoscenza già da un po', ora posso rivelarvi che due miei colleghi stanno per andarsene… Sono i miei 'boys' della pausa caffè, ed uno di essi è diventato ultimamente il mio compagno fisso di lavoro, con cui sto condividendo la realizzazione di un progetto abbastanza importante. Questo lavoro, ha per me il 'gusto' di un passaggio di consegna, perché ben presto tutto questo rimarrà al gruppo di lavoro e purtroppo lui non sarà più dei nostri. Mi dispiace, sì, e non capisco perché non dovrei dirlo… è così raro trovare delle persone con cui si lavora bene, con cui ci si può confrontare, perché sa ascoltare, dare un'opinione e suggerimenti. Si produce tantissimo, si lavora alacremente e il tempo passa anche più in fretta. Della 'dipartita' di questo collega, il gruppo non è ancora stato avvertito ufficialmente ed io non ne capisco il motivo… io riesco a starmene tranquilla perché lo so ma, se pensassi di poter contare sul suo aiuto a lungo termine, certamente non mi sarei approcciata a questo argomento con tanto impegno e preoccupazione e non mi avrebbe fatto certo piacere venire a sapere che lui se ne andrà quando ormai i giochi erano fatti. Si tratta di poter organizzare il lavoro, di avere un attimo di serenità nel fare le cose, ed anche se manca ancora tanto, non vedo comunque il motivo per cui non deve essere detto. Lui è una persona competenete e responsabile e certamente continuerebbe a lavorare nello stesso identico modo, mentre noi, avremmo modo di abituarci all'idea e di organizzarci, cosa che io, silenziosamente anche se non troppo, sto facendo già da alcune settimane. Dell'altro invece non so cosa dirvi… vi basti sapere che è un amico, che con lui ho instaurato un bel rapporto, si parla di tante cose, si fanno chiacchiere da macchina del caffè, e mi mancherà… mi mancheranno le sue cavolate, la sua filosofia Zen che a volte mi ha lasciato persino perplessa, ma che lo rende particolare…
Se questo non fosse sufficiente, qualcosa si sta muovendo anche nella mia famiglia, ma per il momento è troppo presto per parlarne, non c'è nulla di definitivo e non ne voglio parlare, voglio solo aspettare che le cose si evolvano, che prendano la piega che devono prendere e poi, vi prometto, vi racconterò tutto. Nel frattempo il resto della vita continua più o meno come al solito, ho solo perso, spero momentaneamente, la possibilità di scrivere giornalmente due righe, sto lavorando tanto ed anche di questo non voglio parlare, perché finirei per dire cose di cui mi potrei pentire. Lavoro, vado in palestra, stiro, lavo, pulisco la casa e continuo a dormire male… la prossima settimana inizierò la famosa settimana della dieta del minestrone, tanto per farsi ulteriormente del male, tanto per rendere le cose un pizzico più difficili, ma in fondo se non sono così non ci si diverte giusto??? E' necessaria però questa settmana di spurgo, e bisogna assolutamentre farla prima di Pasqua, per cercare di ripristinare la situazione ad un livello accettabile e poi, dopo Pasqua, si vedrà se sarà necessario rifare l'esperienza. Ho assoldato la mamma, perché mi faccia lei il mega tegamone di minestrone, io non lo voglio questo brutto odore per casa, non più del necessario… Con la palestra la prossima settimana, pensavo di andarci ma non seguire il corso, fare un po' di tapis o cose del genere, qualcosa di un po' meno pesante… Avrei bisogno di essere un po' più convinta nell'affrontare questa settimana, avrei bisogno di qualcuno che mi dicesse 'dai dai… che ce la fai!!!!' con un sacco di punti esclamativi, così che ci possa credere anch'io. Ma state tranquilli, anche se nessuno me lo dirà, io questa benedetta settimana di spurgo la voglio fare, voglio davvero rimettermi in riga.
Tra le tante cose che avrei dovuto fare stamattina, c'era anche la spedizione via email di un paio di foto al fratello di Max. Come regalino di Pasqua si era pensato di fare un ingrandimento di una delle foto scattate durante quella famosa domenica dell'anniversario da lasciar loro come ricordo… sono riuscita a prepararne un paio, ma volevo sapere se avevano una preferenza… Voi mi direte che si fa presto a mandare una email, ed avete perfettamente ragione, ma il fatto è che quando ce l'ho in mente, non ho tempo, e quando ho un attimo di tempo, me lo dimentico. Sclerosi??? Uhmmm… mi sa che ci avete proprio ragione. Adesso lasciatemi al mio telefilm di turno… l'unica cosa che voglio è staccare la spina, non pensare più a nulla e cercare, con tutte le mie forze di riposarmi…

3 commenti:

Papero ha detto...

dai dai… che ce la fai!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

sono abbastanza i !, se no vado a comprarne altri :-D

Angela ha detto...

Ciao Gianchy
tutto ok? Mi mancate tanto! Ho frequentato un corso e ho dato un esame ed è per questo che è un po' che non ci sentiamo..ma organizzatevi..vi aspetto a Polcenigo!!!Ciao
Angela

Erica ha detto...

Mi associo al dai dai dai che ce la fai!!!!!!!!!!!!
Ho un'idea per te, ma perche' non salti la palestra nella settimana del minestrone e ti premi con una serata tranquilla a leggere guardare le tv? NON a stirare :-P
ciao!!!!
Erica