mercoledì, agosto 29, 2007

Sindrome da foglio bianco? NO GRAZIE!!!

Io non ho la sindrome da foglio bianco, o almeno non nel senso convenzionale, però pubblicando cose su un blog pubblico, ogni tanto, anche se so che vi suona strano, penso a quello che scrivo e soprattutto a come lo scrivo. Essendo il mio blog un diario (sì, lo so, non si contano più ormai le volte in cui ho scritto questa cosa!!!), capita che in certi periodi i miei pensieri siano tutti concentrati su alcuni argomenti e passimo quando questi sono decentemente positivi, ma quando mi faccio prendere dalla 'nuvola nera' non ce n'è per nessuno!!!
Ecco perché in questi ultimi due giorni mi sono astenuta dallo scrivere i miei soliti pensieri mattutini… diciamo che sono scandalosamente cupi che mi faccio schifo da sola. Poi, oggi pomeriggio, dal ritorno da una pausa pranzo in cui i miei mi hanno stordito con le loro argomentazioni ed io ho lottato per tenere gli occhi aperti, mi sono detta che forse valeva la pena scrivere due righe, anche solo per non farvi preoccupare, perché prima o poi uscirò da questo periodo del 'caiser' ed i miei post magari avranno un tenore diverso… Il mio paperottolo ieri mi ha detto che è stanca di leggere le mie lamentele, e ci ha proprio ragione, quindi d'ora in poi non mi lamenterò più… facciamo che soffro un po' in silenzio e vi risparmio le mie solite lagne!!!
Piano piano, non cominciate a fare salti di gioia, soprattutto se siete in un ufficio, chè i vostri colleghi potrebbero guardarvi male, gioite con moderazione, anche perché, magari non mi lamenterò più, ma si vedrà lo stesso se c'è qualcosa che non va...
Sapete, questa cosa della trasparenza a lungo andare è proprio una fregatura. Ti si dice che è bello poter leggere le emozioni dall'espressione del viso, ma tutto sommato, spesso e volentieri vorrei proprio riuscire a fare finta di niente e non mostrare nessun turbamento. Le persone che stanno male sono più vulnerabili, trovi sempre qualcuno pronto ad aprofittarsene, mentre se vedi una persona che ostenta tranquillità a 32 denti, ecco che non viene in mente a nessuno di infastidirla.
Tanto per fare qualcosa di diverso mi era venuta la voglia di fare un elenco dei fallimenti e dei successi ottenuti in questi primi n anni di vita… Poi ho ritoccato l'idea, lasciamo perdere i fallimenti, concentriamoci sui successi, anche se la lista magari è molto più corta, facciamo uno sforzo alla Polianna, cerchiamo di vedere il famoso bicchiere mezzo pieno.


Lista di successi personali
- Disegno decente per l'esame di quinta elementare: data la mia totale ed ampliamente documentata incapacità nel disegno (per anni ed anni l'unica cosa che disegnavo erano le montagne, con il sole, la neve sulle cime, ed una casetta minimale dal cui camino usciva un rigagnolo di fumo…), in quinta elementare mi sono esercitata copiando un disegno di mio fratello (molto più dotato di me) ed all'esame ho fatto una bellissima figura riproponendo questo capolavoro dei tempi andati. Certo il mio maestro sapeva che non era farina del mio sacco ma ci è passato sopra commentando che era molto bello...
- Lunghissime espressioni alla lavagna: il mio amore per la matematica è iniziato alle medie, il periodo più fortunato della mia vita… e il prof. di matematica mi utilizzava spesso per risolvere le espressioni più lunghe e noiose del mondo (che io adoravo)
- Esame di terza media: oltre al risultato ottenuto, l'orale è stato trionfale. Vedere tutti i professori che si litigavano i miei quaderni perché ogn'uno riteneva che quello della propria materia era il più ben fatto; è stata una delle soddisfazioni maggiori della mia vita.
- Imparare a stare sugli sci di fondo: sembra una cosa banale, ma per un'atleta come me non era così scontato, ed invece, durante la settimana bianca della terza media, ho imparato i rudimenti di questa disciplina semplicissima...
- Prendere 8 nei compiti di matematica: al liceo mi sono tolta qualche soddisfazione (sempre e solo in matematica), insomma almeno lì eccellevo…
- Sopravvivere alle 'escursioni' con il mio ex: dovete sapere che prima di Max ho frequentato una persona che era anche un ex-alpino e che quando mi portava a Livigno intendeva la vacanza come una serie di escursioni da fare in mezza giornata (al pomeriggio) quando in realtà ci vorrebbe tutto il giorno… Sopravvivere a queste esperienze è stata una grande vittoria!!!
- Aver troncato una relazione sbagliata: anche se con i miei tempi, alla fine ho capito che non era la persona giusta, e detta così sembra una cosa semplice da fare, ma non per una che vuol far funzionare le cose a tutti i costi.
- Aver sposato Max: non solo il matrimonio, diciamo proprio l'aver instaurato la relazione con una persona come lui è stato un successo, perché è l'unico che può sopportarmi, colui che ha le carte giuste per gestire il mio caratteraccio.
- I nostri viaggi: in questi 13 anni di frequentazione abbiamo viaggiato tanto e ne sono contenta, i soldi spesi per le vacanze sono sempre spesi bene ed i ricordi accumulati in questi anni sono impagabili.


Non sono moltissimi, ma nemmeno pochi, diciamo che se dovessi metterli di fianco ai fallimenti farebbero brutta figura, ma non lo faccio, così magari, ogni tanto, quando mi sento una cacchetta, rileggo questo post e mi ricordo delle cose belle che ho combinato :-D.

6 commenti:

Papero ha detto...

ma come :-(
io non ci sono nella lista dei tuoi successi :-O
se non è un successo la nostra amicizia allora mi ritiro... non gioco più!

cmq non ti ho "sgridato" ieri... ti ho semplicemente dato qualche calcio nel culo come promesso tante volte ;-)

Papero ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
razza75 ha detto...

Oh, rieccoti!
Cominciavo a preoccuparmi, a non leggerti.
Comunque scrivi quel che ti va, scrivere serve anche a afogarsi... come servono poi i "calci nel culo" degli amici :-D
La lista dei successi non è poi così corta, anche se avere sposato un tifoso del Bologna... vabbeh, avrà altri pregi :-D

razza75 ha detto...

PS: ovviamente volevo scrivere "sfogarsi", non "afogarsi" nel post precedente... :-D

Erica ha detto...

Anch'io stavo preoccupandomi a non leggere le tue chiacchiere da ben 2gg!!!
A me i post piacciono tutti... mica si può essere sempre felici e positivi... sarebbero noiosi a lungo andare no? ;-)
Molto bella l'idea di fare la lista dei successi... stavo pensando di farla anch'io, da rileggere nei momenti difficili.... Oggi non mi lasciano respirare un secondo... appena ho tempo ci penso seriamente! Grazie per l'idea!
ciao
Erica

PecorellaSmarrita ha detto...

Direi che di successi ne hai ottenuti parecchi, e per una romanticona come me quello del matrimonio (con la persona giusta) è il migliore ;O)
Ti abbraccio e continua così perchè a me piaci,
Pecorella :O)