lunedì, maggio 14, 2007

Voglio il mio weekend!!!

Chi mi ha fregato il weekend??? Su, dai, confessate, voglio il colpevole qui ed ora!!! Stamattina non dovrebbe essere lunedì, non secondo il mio orologio della stanchezza, dovrebbe essere sabato e quindi che ci sto a fare qui??? Ma a lamentarmi del fatto che non solo non mi sono riposata, ho anche dormito malissimo stanotte col risultato che tra pochissimi minuti andrò a farmi un punturone di caffeina!!!
Ma non tergiversiamo… cominciamo il racconto, il più stringato possibile, delle attività svolte in questi due giorni. Beh, venerdì sera le pulizie sono state particolarmente faticose, abitando così vicino ad una strada molto trafficata, ho i balconi sempre molto indecenti e mi ci è voluto un bel po' di unto di gomito per tirarli come volevo io. Poi sabato mattina, sveglia alle 7:30, colazione veloce e pronti ad accogliere l'omino delle zanzariere… L'attività è durata fino verso a mezzogiorno e mano a mano che si spostava di una camera, io mi sono apprestata a raccogliere la polvere derivante dai vari buchi… E' venuto un bel lavoro, o almeno così mi sembra… ha tribolato un po' con i saliscendi nel bagno e nello studio, perché ha dovuto fissarli alla pietra a faccia vista che, per sua natura, non può essere della medesima larghezza in cima ed in fondo. C'è stato anche un piccolo incidente: sono rimasta ferita da uno di quei maledetti rigottini taglienti e adesso sfodero una bellissima ma piccolissima ferita sulla guancia a pochi centimetri dall'occhio sinistro. Come potete imaginare, l'unica reazione di Max è stata quella di mettersi a ridere, ed ancora sorride quando mi guarda… si vede che rischiare la perdita di un occhio per lui è divertente!!! Adesso sto scherzando, ma subito mi faceva abbastanza male, ed anche se ho cercato di fare finta di niente, qualche lacrimuccia voleva scendere… soprattutto quando Max ha avuto la brillante idea di usare il fermasangue… cavolo quanto brucia quel coso!!!
Poi nel pomeriggio, dopo un po' di riposo, ho avuto la brillante idea di pulire internamente la mia macchina, e dato che c'ero, ho dato una pulitona anche al garage che sembra essere il luogo preferito dove i piumini amano ammassarsi… C'era un caldo sabato pomeriggio che in quell'oretta e mezza ho fatto una vera e propria sauna. Max nel frattempo è andato a Creva a vedere la partita del Bologna al bar con suo padre, poi ha fatto una capatina a prendere un po' di carnazza per fare una grigliata (di cui vi racconto tra un minuto) e quando è tornato a casa mi ha trovata fresca di doccia che giravo in giardino come una cretina per cercare uno di quei 'ciappetti' che servono a tenere ferme le tovagliette di plastica sui tavolini (usati moltissimo nei bar). Sì, perché nel pulire il mio tavolino che volevo preparare per mangiare all'aperto… ho preso contro al 'ciappetto', che ha rimbalzato per terra per poi cadere in giardino… per fortuna che sotto non c'era nessuno…
Quindi Max mi molla la spesa e va direttamente a prendere due pizze… adesso glissiamo sulla lotta che ho dovuto fare per far entrare le due cosine che dovevo assolutamente riporre in freezer in quell'oggetto misterioso che non vuole saperne di essere gestito da me… Anche solo aprendolo, rischio di non riuscirlo più a chiudere!!! E stendiamo un velo pietoso anche sul facciotto che ha fatto Max mentre mi raccontava l'ennesima sconfitta del Bologna con la Juve… insomma, anche lui… lo sapeva anche prima di partire che sarebbe andata a finire così!!! Ci siamo goduti il nostro pizzino e poi abbiamo deciso di fare due passi a piedi…
Il nostro quartiere è nato praticamente una decina di anni fa, su un terreno che è sempre stato coltivato ed in fondo al lotto che adesso è zeppo di costruzioni, c'è ancora un appezzamento di terreno incolto solcato da un 'carradone' che porta direttamente sulla via che gira dietro a Sorbara. Spesso prendiamo questa via per i nostri giretti, ma sabato sera, l'avventuroso della famiglia ha deciso di seguire un altro carradone, con la convinzione che riportasse su un'altra strada… Beh insomma ad un certo punto ci siamo ritrovati nel podere di un contadino che diligentemente aveva racchiuso la sua terra con una bella rete e c'è stata questa scenetta molto divertente… Max che mi dice… 'Beh, dai scavalchiamo, che ci vuole???' ed io 'Guarda che io non ci riesco…' e nel frattempo lui dal suo metro e ottanta di altezza era già passato dall'altra parte… Però si da il caso che a me manchino quei 20 cm scarsi e quando ho provato la stessa mossa mi sono accorta che mi sarei fatta dei male, anche se lui insisteva che bastava che appoggiassi una chiappa dulla rete… Ad un certo punto sento… 'Signora, non si faccia del male, venga di qua, la faccio uscire io'. Scendo dalla rete alla velocità della luce e vedo il contadino, per fortuna molto tranquillo che mi guarda sorridendo… Max già ride… io mi maledico a bassa voce perché lo seguo in tutte le sue idee e poi le figurine di cacca le faccio sempre io… mi scuso all'infinito con il contadino che mi rassicura che non c'è nulla di male e poi vedo che c'è anche sua moglie ed anche con lei non so bene cosa dire… insomma alla fine mi ha aperto il cancello elettronico, davanti al quale mi stava aspettando il mio uomo 'dalle gambe lunghe' che, tanto per cambiare, se la rideva sotto i baffi…
Passiamo alla domenica… Non contenta della sfacchinata di sabato pomeriggio propongo a Max di dargli una mano a pulire internamente anche la sua macchina che dovrà usare sabato prossimo ad un matrimonio, ed in due in meno di mezz'ora abbiamo fatto tutto, poi facciamo un salto al Mercatone ed in particolare al negozio di Borsari Sport che ha un ampio spazio dedicato al vestiario non sportivo… Cercavo una camicina nuova per il tatone, per il suddetto matrimonio e la scelta è andata su una camicina rosa, con tanto di cravatta con le righine rosse da mettere sotto il suo completo blu…
Mentre poi, il tatone chef si è dedicato ad un fantastico risottino funghi porcini e zafferano (gli è venuto una meraviglia!!! Bravo il mio cuoco!!!), io mi sono preparato ad un piccolo turno di stirella… Quando sono così brava mi faccio quasi paura!!! Piccola pennichella pomeridiana e poi via… a preparare il tutto per la grigliata!!! Prima grigliata della stagione con tanto di invitati di eccezione… I MIEI!!! Sì, avevte capito bene, credo che non siano mai venuti a mangiare da noi… ma questa volta non hanno avuto scelta, li ho praticamente obbligati!!! Costine, salsiccia e bistecchine di coppone con insalata e patatine fritte, pagnotta fatta in casa, il tutto innaffiato da un buon lambruschino reggiano il Campanone… e per finire il gelato. Niente di speciale, ma un mix di cose che non hanno mai mangiato, partendo dalla carne fatta al barbecue, le patatine con la friggitrice ed il pane fatto in casa che avrò portato a casa loro un paio di volte… Sentirò i commenti oggi e comunque a me è piaciuto un sacco averli lì, quando se ne sono andati verso le 22:00, mi è sembrato che il tempo fosse volato…
Prossima grigliatazza voglio invitare i suoceri… vedremo…
E meno male che il racconto doveva essere stringato, proprio non ce la posso fare, ma questa volta ero scusata, anche se non abbiamo fatto grandoi cose, il nostro weekend è stato comunque abbastanza pieno… insomma stanca sì, ma soddisfatta!!!

2 commenti:

Papero ha detto...

se a te ridanno il tuo io rivoglio il mio
sono in forte debito di sonno!!!

però mi sono divertita più io mi sa di te

un abbraccio tatona

andrea ha detto...

che voglia ho di una grigliata...
mmmhhhhhh.....
mi sa che a breve devo convincere un qualche amico a organizzarne una....