giovedì, maggio 03, 2007

Crisi di mezza giornata...

… di una programmatrice alle prese con un controllo griglia tra i più 'inculenti' al mondo!!! Tutte le volte e dico TUTTE che mi tocca di usare questo controllo, arrivo ad un certo punto che lo ODIO… è inevitabile ma, per sua fortuna, una volta finito l'utilizzo di questo obrobrio me lo dimentico quasi completamente, fino al raggiungimento dell'utilizzo successivo!!! :-
Avete presente quelle cose che proprio non vi entrano in testa, che riuscite a fare solo a forza di provare e riprovare e che quindi, dato che non c'è una vera comprensione del problema, si ripresentano sempre uguali anche a distanza di poche settimane??? Ecco, questo controllo malefico si comporta proprio così con me… una roba indecente!!! Quindi non rimane che provare e riprovare, compilare, fare piccole modifiche fino al raggiungimento dello scopo… con la possibilità che, uno di questi giorni, possiate trovare il pc direttamente nel parcheggio, due piani più sotto, scagliato con tutta la forza che i miei muscolini da ginnasta mi permettono. Solo il pc, si intende, ai miei due monitor ci tengo, anche se uno è ancora di quelli antichi… Lo scarcassone può essere immolato ad una degna causa, ma chissà, forse il capo non la prenderebbe troppo bene… che permaloso!!!
Anzi, sapete cosa vi dico??? Prendo il pc in braccio, vado nel suo ufficio, apro la finestra, sporgo l'oggetto al di fuori di essa e poi gli dico 'Allora questo cavolo di aumento me lo dai o no???' :-D Che ne pensate, non è una bella idea… Controllo di cacca… vai a farti benedire che ne hai veramente bisogno e poi quando ritorni benedetto ne riparliamo… Una griglia in una dialog MFC, chiamata da una dialog OWL, che non sa niente dei dati globali dell'applicazione e quindi va 'istruita' a modo ed immancabilmente gli passo mille cose per poi accorgermi che mancano ancora informazioni… Metteteci poi che la maledetta griglia si trova incastrata in una tab e la rottura è completa… Non ho parole… sti veramente schizzando, voglio andare a fare la commessa in una erboristeria a Livigno, altro che controllo di cacca… una bella erboristeria tutta profumata di erbe, con le cremine dell'erbolario che spuntano da tutti i cantoni. Di erboristerie ce ne sono già alcune ma non tante, forse il mercato non è ancora saturo… e poi, se ci sono tante possedute come me, che amano i prodotti dell'erboristeria, forse si fanno anche dei bei soldini…
Beh, non è male iniziare a parlare di una crisi di identità da programmatrice per poi approdare direttamente in una erboristeria, mica male il mio flusso di pensieri… e soprattutto mi sa che si nota un bel po' che ormai con questo mestiere sono a livello…

1 commento:

andrea ha detto...

il pc puoi provare a buttarlo dalle scale, invece che dalla finestra...
dall'ottavo piano del direzionale dava soddisfazione, chiedi a diego per conferma ;-)