martedì, aprile 03, 2007

Sei troppo rigida!!!

Macchè state scherzando??? IO rigida??? IMPOSSIBILE!!! Sì, sì chiedetemelo stamattina se ieri sera ero un po' tesa al corso di ballo… non ho UN muscolo che non mi faccia male stamattina!!! Colpa della vecchiaia??? Beh, sì sicuramente non aiuta, ma se ieri sera fossi stata un po' più rilassata forse il risultato non sarebbe questo dolore diffuso a tutti gli arti con particolare attenzione alle braccia ed alle spalle… Così il mio tragico risveglio ormai risaputo è stato aggravato da questa situazione ed ancora mi chiedo come ho fatto ad arrivare qui… Forse il golfino ha il pilota automatico, basta mettermici seduta sopra e LUI mi porta qui, ma non mi ricordo nulla del viaggio, anzi no, una cosa me la ricordo...
Al martedì a Sorbara di svolge il mercato… essendo sprovvisti di una vera e propria piazza, il mercato si svolge lungo le vie interne, lontano dalla via principale, ed io passo tutte le mattine per una di queste vie da almeno sei mesi… e sempre, tutti i martedì, l'unico banco già presente quando passo alle 7:30 è un piccolo camioncino alimentare, che ha fatto mostra di baccalà per alcuni mesi… Anche stamattina era presente, ma oltre a questo c'era già un altro banco in via di allestimento, un banco che sfoggiava abitini estivi ed io, vedendo con la coda dell'occhio gli appendiabiti stracolmi di questi capi, ho fatto una di quelle strane associazioni di idee… Ho pensato… 'Che carini tutti questi vestitini, se dovessi andare al mare, non sarebbe male prenderne un paio… quello nero con i pallini bianchi è proprio carino…' Adesso non state a sindacare come abbia fatto a vedere che il vestitino appeso a più di 20 metri da dove mi trovavo io e visto per meno di un secondo sia nero con i pallini bianchi… potrebbero non essere pallini, forse si tratta di fiorellini e forse il modello è di quelli da vecchia bacucca, ma poco importa, in un attimo mi sono ritrovata in riva al mare, un mare che assomigliava in modo devastante a quello meravigliosamente limpido di Mersa Matrouh, con il sole che mi accarezzava ed il caldo che scaldava le ossa doloranti… Sarà voglia di primavera, di stare all'aria aperta, di respirare aria diversa, di fuggire dalla quotidianità che assilla un po' tutti noi, sarà che tra qualche settimana uscire di casa sarà una tortura e dovrò fare da spettatrice della primavera che avanza da dietro una finestra se non voglio cominciare a starnutire come un'ossessa… insomma, ho voglia di cose semplici che però non posso permettermi. Se stamattina ho pensato al mare, non significa che necessariamente ho bisogno di questo panorama, andrebbe bene anche un bellissimo parco, un po' di pace e serenità in un ambiente aperto e solare… Ieri sera stavo persino pensando che se non avessi sempre così tanti impegni, alla sera, potrei impiegare il tempo che mi separa dall'arrivo a casa di Max, facendomi qualche giretto a piedi sulla pista da ciclismo che hanno costruito proprio vicino a casa nostra… magari carico sull'ipod Mika, e mi porto dietro un librino così mi posso sedere su una panchina a leggere quando sono stanca… Boh, non so, è un'idea un po' così, magari è solo la voglia di evadere un pochino, o cambiare qualche abitudine ormai consolidata…

2 commenti:

andrea ha detto...

anche io ho una grandissima voglia di mare......
purtroppo per quest'anno me lo vietano, spero ad agosto di riuscire a fare almeno qualche giorno in montagna... anche se PER ME non è proprio la stessa cosa :-)

Papero ha detto...

e chi non ne ha voglia di mare...
una bel sogno a occhi aperti
e pure io mi sa che anche quest'anno salta!!
ci consoleremo tutti a Sorbara a bere un pò di lambrusco a casa Gianchy/Max!!!