giovedì, aprile 19, 2007

Non c'è tregua...

Due sere di relativo relax culinario = quasi un kilo in più!!! Non c'è proprio tregua per noi ciccioni 'dentro e fuori'!!! Un minimo di elasticità, un breve periodo di 'mangio quello che mi pare e non ingrasso'… no, no, no, no!!! Come dice spesso e volentieri un mio collega seguace accanito di Budda 'La vita è dolore!!!'. Sì, me ne sto accorgendo, un bel mix di dolore fisico e mentale… Fisico perché, come ormai d'abitudine' ho male ovunque, l'allergia mi tortura e dopo tutti questi mesi di palestra continuo ad avere la carne cattiva come se fosse la prima volta. Morale perché le giornate passano una dopo l'altra con le solite cavolate, con le solite facce che, quando sei fortunata, ti guardano male, altrimenti manco ti vedono (l'effetto di questa dieta è stata devastante, per alcuni sono trasparente!!!).
Che dite, sono così giù a causa di questa cappa devastante di grigiume che incombe sulla bassa pianura padana??? Mah, non credo che si tratti di questo, più che altro si tratta di stanchezza che si sta accumulando oltre la soglia del sopportabile, una voglia incontenibile di staccare la spina per almeno una settimana, e non faccio altro che sognare ad occhi aperti cose che nella loro semplicità sono imbarazzanti, ma che ora come ora sono irraggiungibili. Se qualche mese fa mi bastava perdermi in questi pensieri per sentirmi già molto meglio, ora che gli occhietti sono sempre a mezz'asta, il naso mi prude da morire, la testa sembra avvolta in un asciugamano, non mi basta più sognare, troppe cose mi riportano di continuo qui, infrangendo il sogno come se fosse uno specchio fragilissimo. Vorrei regalarvi un immagine di pace e serenità per mitigare le sensazioni che sto scrivendo. Ma proprio non ci riesco… mi occorre un po' di pace, silenzio e pace… Mi urtano le macchine che passano sulla strada super trafficata di fronte a casa nostra, la voce di alcuni colleghi che parlano ad alta voce veramente troppo presto, lo sbattere delle porte perché forse a casa loro hanno le tende, il suono del telefono che squilla inutilmente perché tanto il capo non è in ufficio, i miei riccioli troppo gellati in alcuni punti (perchè stamattina mi sono 'spalmata' il gel senza distribuirlo), il fazzoletto sempre pronto nella mano sinistra e pure questo maglioncino lilla che mi sono voluta mettere perché è troppo presto per venire a maniche corte (ma chi se ne frega se è presto… se c'è caldo non è colpa mia!)
Ok ok, dove si comprano le pasticche per l'ottimismo??? Com'è che faceva la pubblicità??? 'Gigi, l'ottimismo è il profumo della vita!!!' o una cosa del genere… forse per te vecchietto arzillo, che la salute ti sostiene e che puoi godere di quella istituzione che si chiama pensione!!! A 40 anni, non ancora a metà del tragitto lavorativo, ma con quasi 16 anni di lavoro alle spalle ci si comincia a fare tante domande, sul proprio presente, sul futuro, su cosa avresti voluto fare da grande e su quello che fai da grande!!! Tutte brutte domande, pensieri che bisognerebbe allontanare non appena si prospettano, bisognerebbe 'voltarsi indietro' per guardare quelli che stanno peggio (ce ne stanno tanti... lo so!!!) eppure stamattina non ce la faccio, stamattina me ne sto qui a lagnarmi, con una voglia incontenibile di prendermela col mondo, di avere qualcuno da incolpare per questo mio stato d'animo… Invece non c'è nessuno, l'unica persona con cui potrei prendermela (fa parte dei privilegi di essere sposata ;-) ) si trova a kilometri di distanza, stamattina è stato trattato male quando sono scesa dalla bilancia, ma del resto ora è fuori portata… Sì sì avete capito bene… scesa dalla bilancia, mi sono girata e con uno dei miei ghigni cattivi gli ho detto 'sono xx.x sei contento???' alchè lui mi ha guardato (per nulla assonnato alle 7:8 di mattina… arghhh…) e mi ha detto giustamente 'ed è colpa mia?' No, no vai tra non è colpa tua, l'unica colpevole è sempre la stessa…
UFFA CHE PALLE STAMATTINA!!!!

3 commenti:

Pecorella Smarrita ha detto...

No, non abbatterti così! Non ne vale la pena, sei una grande Persona, anche se non ti conosco dal vero..., l'apparenza conta, ma la "sostanza" di più, mooooolto di più!
Un caro abbraccio Pecorella :O)

Papero ha detto...

tesoro, parliamoci chiaro. tu però te le cerchi spudoratamente. cioè se ti devi pesare tutte le mattine per gioire un gg e incazzarti l'altro... è una tortura. poco ci manca che inizi a pesarti prima di mangiare, dopo mangiato, prima di fare la cxxxxa e magari dopo... così è demotivante da morire. fissati un gg. il sabato mattina sarebbe l'ideale. ne vuoi 2? fai mercoledì e sabato.
per il resto che dire... mal comune mezzo gaudio?
1bacio

andrea ha detto...

variare di un kg da un giorno all'altro non vuole dire essere ingrassati o dimagriti (io devo pesarmi mattina e sera per questioni di ritenzione dei liquidi qui in ospedale: alla sera peso sempre 1 kg in più che al mattino!), può dipendere da tante cose...
quello che conta è non variare troppo nel periodo medio...
piuttosto (come ti ha suggerito papero) scegli uno o due giorni a settimana per pesarti, non vale la pena prendersela così