lunedì, aprile 23, 2007

L'invidia è una brutta bestia...

Vi sto per raccontare un breve siparietto successo a casa dei miei oggi a pranzo… I miei abitano in una piccola villetta indipendente in una viuzza della periferia. Di fronte alla loro casa c'è un condominio a tre piani dove abitano le stesse persone da decenni proprio come i miei. Diventando anziani, sono diventati ancora più bragheri di quanto non siano già di natura e tengono TUTTO sottocontrollo, sbirciando i movimenti che si svolgono in strada dalla finestra della cucina. Essendo una villetta a piano terra, stando comodamente seduti al tavolo della cucina si vede la strada ed è diventata anche una mia abitudine, quella di addocchiare ogni tanto fuori dalla finestra.
Ad un certo punto, oggi uno di quelli che abitano nel palazzo di fronte, sbuca dalla porta di ingresso con un paio di valigini. Subito non ci faccio molto caso perché so che sua figlia abita in toscana e spesso i genitori vanno a trovarla, ma poi… dal manico dei valigini spunta qualcosa di strano, guardo meglio ed una di quelle targhettine che le agenzie di viaggio ti danno da attaccare alle valige…
Ops, qui non si va dalla figlia, qui si va in vacanza… arghhh… nel frattempo arrivano anche la moglie e la sorella di lui, ed hanno quindi un valigino a testa, nemmeno tanto grande e tutti e tre hanno un portadocumenti da tenere a tracolla tipico della Franco Rosso e dall'Alpitour… Non ho visto nessun logo, quindi si tratterà di una cosa meno conosciuta, ma è senza dubbio un porta documenti da viaggio. Addocchio come sono vestiti: lui è in manica di camicia con un giubetto senza maniche beige stile pescatore ed un paio di jeans, la moglie e l'altra pippa sono in completo di jeans super truccate e con i capelli freschi di parrucchiera… Mi sa proprio che siano da mare… mi sa proprio che l'odore sia quello di una settimanina in Egitto magari a Sharm… ARGHHHHHHH...
L'invidia sale e, senza accorgemene, è già da un bel po' che sto snocciolando le mie ipotesi ad alta voce, con i miei che mi stanno ad ascoltare senza battere ciglio un po' increduli. Poi arriva un taxi, caricano i valigini e partono, sicuramente direzione aeroporto. ARGHHHHHHHHHHHH… a questo punto sbotto 'Voglio anch'io salire su un aeroplanino… non mi importa nemmeno di dove va!!!!'
Tranquilli, i miei lo sanno che non sono normale, ma al mio quinto mugugnare 'Voglio andare in vacanza…' mio padre mi fa 'Pensa, io morirò senza essere andato in aereo', ed io di rimando 'Beh, guarda se ho un po' di fortuna in settembre ci vado anche per te!!!'
Lui rincara la dose 'Se vuoi fare un bel viaggetto in aereo devi andare in Australia' e lì è riuscito a spiazzarmi…. ESATTO!!! Come non considerare l'eventualità di andarci??? Ok, adesso pensiamo al Messico, però anche l'Australia potrebbe essere una bella idea per un prossimo viaggio super importante…
Insomma, il resoconto finale di questa pausa pranza è una striscia consistente di bava da invidiosa che ho lasciato sul vetro della finestra della cucina dei miei, guardando quei signori andarsene, beati loro, in VACANZA!!!

2 commenti:

Erica ha detto...

Lasciatelo dire.... hai proprio bisogno di ferie!!! :-D:-D:-D
Dai pensa a Livigno che s'avvicina...
ciao
Erica

Pecorella Smarrita ha detto...

Concordo con Erica che la necessità di ferie è moooolta!!! Meno male che queste due settimane sono un po' spezzate...!
Buone settimae corte allora,
baci Pecorella :O)