giovedì, aprile 12, 2007

Lady in the water

Cleveland Heep è il tranquillo e modesto custode del complesso residenziale "The Cove". Una sera Cleveland, insospettito da strani rumori provenienti dalla piscina, scopre una misteriosa creatura: si tratta della ninfa Story, un personaggio delle favole che sta cercando di rientrare nel suo mondo. Il custode, con l'aiuto degli inquilini, tenterà in ogni modo di proteggere la delicata creatura minacciata da esseri malvagi che le impediscono in ogni modo di tornare a casa...

Un film delicato, a metà strada tra una fiaba moderna e la ricerca di se stessi nell'affrontare strani eventi. Non riesco a porlo in un genere ben definito e mentre lo guardavo non mi riuscivo a porre nemmeno questa domanda. A mio avviso è un film da guardare così, senza aspettarsi nulla, senza ricercare nulla, senza porsi troppe domande, perché i protagonisti stessi non se ne fanno, affrontano il loro 'strano' quotidiano come se non ci fosse altra scelta. E forse la vita è proprio questo, svegliarsi alla mattina e vivere le giornate affrontando le cose mano a mano che si presentano perché non si può fare altrimenti, perché non esiste un'altra strada…
In complesso mi è piaciuto, dopo 'The Illusionist' ho rivisto volentieri Paul Giamatti che apprezzo sempre di più. Con quel suo aspetto da uomo comune, quel suo modo di fare da brav'uomo, in questo film è stato la colonna portante, una persona su cui poter contare… BRAVO!!!

1 commento:

andrea ha detto...

Giamatti è un caratterista molto bravo, anche secondo me.
Non mi dispiace neanche Bryce Dalas Howard...
ma da Shymalayan mi aspettavo decisamente di più....