lunedì, aprile 02, 2007

Aprile... dolce dormire...

Perché Marzo no??? Dalle mie parti questo detto è applicabile a tutti i mesi… soprattutto a tutte le mattine di lavoro. Stamattina, mentre come al solito stavo facendo 'melina' sotto il piumone ho pensato che in realtà mi basterebbe poter venire al lavoro un po' più tardi, tipo alle 10:00 ma poi poter comunque uscire alle 17:30, sarei disposta a togliere quasi totalmente la pausa pranzo pur di poter avere un privilegio del genere.
Ma ora sono qui, è inutile starci a pensare, un'altra settimana sta iniziando, la settimana che porta a Pasqua e lunedì prossimo col cavolo che a quest'ora mi trovate qui, seduta a questa scrivania… Il weekend appena andato è passato come al solito super velocemente… Dopo il venerdì sera passato prima a fare la parrucchiera per la mamma e poi la schiava dello stiro… il sabato è trascorso facendo le pulizie di casa con relativa pulizia dei balconi. Domenica mattina abbiamo atteso l'omino delle zanzariere che è venuto a prendere le misure ufficiali e poi ci siamo regalati una breve passeggiatina per la ridente metropoli di Sorbara, alla caccia di un filmino da guardare nel pomeriggio… La scelta è ricaduta su una commediola leggera leggera 'Uomini e donne'.

Coppie in crisi a New York. Rebecca e Tom sono sposati e hanno due bambini. Lei è una celebre attrice e si sta preparando per uno spettacolo a Broadway, mentre lui si occupa della casa e dei bambini ed è ossessionato dal sesso. Tobey, il fratello di Rebecca, scrive per una testata sportiva ed è fidanzato con Elaine da diversi anni. La loro relazione è giunta però ad un critico bivio: Tobey non ha nessuna intenzione di affrontare la vita adulta, mentre Elaine vorrebbe mettere su famiglia. A minare le già fragili fondamenta delle due coppie intervengono Faith, l'ex ragazza di Tobey e Pamela, una mamma single...

Niente di trascendentale, un paio di orette in cui non pensare a nulla, un film che non so se possa piacere agli uomini perché forse è troppo dalla parte delle donne, perfette ed irreprensibili, mentre gli uomini sono sempre dalla parte del torto. Non credo che nella vita reale sia così o almeno non credo che sia sempre così. La vita di coppia, come lo dice anche la parola, è formata da due persone ed anche se a volte si ha l'impressione che sia la cosa più naturale del mondo, ci sono molti fattori che ne influenzano l'andamento, fattori che dipendono da entrambi. Ho sempre creduto che vivere in due sia una questione di 'equilibri', di rispetto reciproco e di costante ricerca di comprensione dei bisogni del compagno e non è facile combinare tutto questo alla propria vita, al proprio soffocante quotidiano ed alla propria testa che frulla in continazione!!! Tornando comunque al film, se non lo si sviscera come faccio io di solito con ogni cosa è carino con un David Duchovny un po' 'sbiadito' rispetto ai mitici tempi di XFiles!!!

2 commenti:

Papero ha detto...

DORMIRE?
ieri sera ho battuto tutti i rekord: ho resistito davanti al televisore ben 25 minuti... di solito non sono mai arrivata oltre i 15...
che disastro!

andrea ha detto...

mi incuriosisce quel film...