giovedì, novembre 30, 2006

I regali di Natale

Come tutti gli anni, anche quest'anno è giunta l'ora di iniziare a pensare seriamente ai regali di Natale. Lo scorso anno sono riuscita a far sì che questa attività non diventasse né stressante né impegnativa, cominciando per tempo a pensare ai vari regali. Premetto che, al contrario di molte persone, non mi dispiace occuparmi dei regali di Natale, in generale mi piace far regali, forse anche di più che riceverli… Però sono un essere dotato di una quasi inesistente fantasia, e questo è un grandissimo problema, non credete???
Comunque facciamo il punto della situazione…
Regali acquistati: 4
- cellulare nuovo per il papà di Max

- 3 libri per le ragazze che lavorano con me… da unire al segnalibro personalizzato
Regali pensati: 1 -> vaporella per i miei e qui apriamo una piccola parentesi. Dato che ultimamente siamo stati un po' sfortunati con i regali tecnologici ai miei, mi piacerebbe andare direttamente con loro a fare questo acquisto… ma per il momento non se ne parla perché a casa c'è già un'aria comprensibilmente tesa. La prossima settimana devo mettermi a caccia del dottore per prendere l'appuntamento per la broncoscopia ed anche se spero tanto che vada bene e che questo esame non riveli niente di nuovo, la tensione esiste ed è comprensibile. Oltre a non essere un esame simpatico, tutta la tensione del già vissuto rende le cose abbastanza difficili, e leggo già negli occhi muti di mio padre la preoccupazione e quella voglia di lasciar perdere tutto e soprattutto di essere lasciato in pace. Ma io, come al solito, faccio finta di niente, faccio finta di non accorgermi di nulla, passo le pause pranzo nel tentativo di stordirli con chiacchiere inutili e, soprattutto di attrarre l'attenzione di mio padre, lontano dalle ombre che gli leggo negli occhi. Lo so che sono io la resposabile di questi pensieri improvvisi, potevo dargli un'altra settimana di tempo ed affrontare l'argomento direttamente la settimana prossima, ma lunedì, ricordandomi che per fare questo esame è necessario che sospenda un medicinale, glielo ho ricordato… e la frittata è stata fatta!!! Pazienza e speranza sono le parole chiave di questa situazione…
Pensieri generati: 2
- Una sciarpona per la moglie di mio fratello
- Una sciarpa con cappellino abbinato per la Federica
Cosa manca??? Il regalo per mio nipote… a 17 anni comncia ad essere difficile sapere cosa desidera, e spero nell'aiuto di mio fratello. Manca anche il regalo a mio fratello, al fratello ed alla mamma di Max, più altri pensierini sparsi. Insomma sono messa un po' da schifo… soprattutto per la mancanza totale di idee… Ieri sera, mentre facevamo la spesa, ci siamo guardati in giro per vedere se ci veniva un'idea, ma è veramente dura!!! Il risultato è stato che abbiamo comprato una serie di palle nuove per l'albero, per svecchiarlo un po', ed un nuovo componente per il nostro presepe, un bellissimo forno per il pane, con tanto di lucina, una vera meraviglia… Insomma siamo come al solito dei danni… pronti e tonici per affrontare i grandi lavori del weekend, che prevede l'allestimento di albero e presepe :-D. Così finalmente la mia casina, cambia vestito e diventerà calda e coccolosa come piace a me!!!

mercoledì, novembre 29, 2006

Pazze idee...

Come tutti i lavori anche il mio a lungo andare logora e soprattutto tende a divorare le energie… stamattina mi sento veramente svuotata… ho passato un paio di giorni a tentare con tenacia e testardaggine di risolvere un problema (l'ennesimo!!!) e stamattina, la prima cosa che ho fatto dopo aver acceso il pc, è stato verificare che la situazione di apparente risoluzione visualizzata ieri sera alle 17:40 era una semplice chimera!!! Al chè mi sono detta che oggi devo prendermela un po' con calma, che con la cocciutaggine e il nervosismo non ci riuscirò mai a capire cosa c'è che non va, tanto più che per tutta la notte ho scorso con la mente le righe di codice, facendo disegni, tracciando vettori, ruotandoli e i miei soliti due neuroni, sono arrivati alla conclusione che non c'è nulla che non va!!! Bugia… perché in realtà il giochino non funziona, quindi sicuramente il problema esiste…
E questa è la spiegazione del mio silenzio di ieri… ma nel frattempo la mia solita piccola vita è proseguita senza molti scossoni, lunedì sera ci siamo scatenati alla terza lezione di salsa… con i cambi posto ce la caviamo benino, tanti piccoli difetti di forma da correggere ed una mancanza di scioltezza da parte mia che mi aspettavo… difficile per me lasciarmi guidare, è un problema caratteriale, ma ce la metterò tutta… Invece ieri sera in palestra, mi sono regalata un'altra lampada e poi la solita lezione di Step tone. Per quanto riguarda la lampada… oggi forse sono un po' più pallida di ieri, la protezione 2 che uso di solito al mare quando sono già abbronzata, non ha esordito effetti miracolosi… non sono nemmeno rossa!!! La lezione invece è stata massacrante come al solito ed anche stamattina, ci è voluta la gru per tirarmi giù dal letto. Continuo a ripetermi che è una bella cosa che continui a fare fatica, significa che l'insegnante è molto brava e ci fa fare sempre qualcosa di diverso, ma forse la realtà è che sono una 'ciofeca' e che il mio fisico non ne vuole sapere di acquisire un ritmo sportivo.
In mezzo a tutto questo, nei tempi morti (quali???) il cervellino continua a macinare… macinare… tante cose e di diverso tipo, tra le quali è spuntata un'idea per l'ultimo dell'anno. Ve ne parlo, ma non so ancora se se ne farà qualcosa… ma la voglia di raccontarvelo è troppo forte!!!
Quando è successo??? Domenica!!!
Dunque, cominciamo dall'inizio… siamo abbonati a Traveller e questo mese è arrivato il solito speciale settimane bianche con l'indicazione dei posti di montagna più belli e suggestivi. State buoni lo so cosa state pensando… non c'entra Livigno anche se non ci siete andati tanto lontano :-D. Ad un certo punto Max mi guarda e mi fa vedere una foto MERAVIGLIOSA: un trenino rosso immerso nei ghiacciai!!! Una cosa mozzafiato… il mio amato Trenino rosso del Bernina che percorre le MIE vallate preferite immerse nel candore della neve fresca con un solo abbagliante che rende il tutto ancora più magico ed irreale. E' un bel po' che ci ripromettiamo di fare questo giretto in inverno, partendo da Tirano si arriva a St. Moritz arrivando a quota 2400 m. Ecco, ora abbiamo trovato un pacchetto Capodanno che prevede due notti in un albergo a Tirano in prossimità della stazione, con il viaggio in trenino e cenone di capodanno. Stasera facciamo un salto in agenzia e proviamo a sentire… siamo abbastanza intenzionati, di solito non organizziamo mai nulla per l'ultimo dell'anno ma quest'anno gira così e chissà… se ce la facciamo a portare in porto questa cosa, sarebbe veramente meraviglioso!!! Quante volte ho ripetuto l'aggettivo meraviglioso??? Beh, se riesco a trovare una fota che faccia giustizia a quello che passa per la mia testolina ve la posto... Per il momento vi lascio l'indirizzo
www.treninorosso.it.


Image Hosted by ImageShack.us

lunedì, novembre 27, 2006

Lunedì grigio e... cupo

Ed eccoci di nuovo qui… sotto questo cielo grigio e nuvoloso… zero voglia di iniziare una nuova settimana, zero voglia di lavorare… insomma, solite cose. Il weekend è andato bene, sabato mattina ci siamo dedicati allo shopping, mi sono comprata qualcosina, anche se non ho dato fondo alla mia voglia di spendere, ma ho cercato di metterci un ditino sopra… Poi invece domenica siamo andati a pranzo dai genitori di Max, e prima siamo passati a casa di suo fratello… Tutte le volte che andiamo da quelle parti ci sono delle novità… comunque ieri ero stranamente calma e rilassata e le cose dette mi hanno fatto più che altro sorridere. Come al solito la Federica (=donna del fratello di Max) perde sempre l'occasione di tacere. Delle SUPERDONNE ce ne sono tante a questo mondo ed io non faccio proprio parte della categoria, ma sono molto LUSINGATA dall'aver avuto l'opportunità di conoscerne UNA !!! Quando attacca è un vero spasso… lei sa sempre fare tutto, ieri parlando della nostra nuova piccola avventura salsera, ho perso il conto di tutti i balli che conosce!!! Li sa TUTTI!!! Una roba che non potete nemmeno immaginare!!! :-D

La cosa invece abbastanza triste è che a più ripetizioni si è lamentata di Andrea, di quanto sia brontolone e quando la mamma di Max le ha detto di portar pazienza lei se ne è venuta fuori con la triste frase 'Beh, una di queste sere quando venite e non mi trovate più, sapete il perché…'. Ecco certe cose sarebbe davvero meglio evitarle, soprattutto in presenza dei genitori del tuo compagno. Sono affari vostri se avete dei problemi, nessuno ve li può risolvere e se non andate più d'accordo, oppure se la vita che conduci non è all'altezza delle tue aspettative, nessuno può farci nulla per modificarla, l'unica persona che può intervernire sei proprio tu!!! Ad un certo punto ha cercato di tirare dentro anche la sottoscritta nelle lamentele, ma ha beccato male… se ho qualcosa da dire a Max, gliela dico in separata sede, non ho bisogno di fare un comizio e comunque io non ho nulla di cui lamentarmi, quindi stammi su da dosso e cresci!!! Dite che sono un po' cattiva??? Sì, probabilmente è vero ma certe cose proprio non le sopporto… sarà che alle cose mie ci penso io e se devo dire qualcosa alle persone che amo ci penso io, non ho certo bisogno che lo dicano gli altri!!! Vabbè lasciamo stare queste scene incresciose… ieri ho avuto anche la possibilità di vedere dopo tanto tempo Bigu con le sue due bellissime bambine… L'ho visto invecchiato, ma più che altro lui e sua moglie stanno veramente facendo una vita molto impegnativa. Un bar, due bimbe piccole e pochissime persone che possono dar loro una mano. Non si ha nemmeno il tempo di respirare… è comprensibile!!!

Noi invece abbiamo trascorso il resto della domenica in polleggio, ho fatto la brava donnina di casa regalando un'oretta e mezzo allo stiro in modo da liberarmene durante questa settimana… e sono più o meno pronta per affrontare la nuova settimana…


BUON INIZIO SETTIMANA A TUTTI !!!

venerdì, novembre 24, 2006

Venerdì...

'Una persona meschina potrebbe crearti qualche ostacolo in questa giornata, fai attenzione al settore lavorativo perche' potrebbe essere un tuo collega.'

Così recita il mio oroscopo stamattina ed io sto facendo come i tipi della pubblicità che non vogliono sentire… bla bla bla… tappandosi le orecchie. Non ne voglio sapere mezza oggi, lasciatemi tutti in pace, voglio solo che venga sera alla svelta e soprattutto non voglio sentire niente!!! Penso di essere stata chiara, no??? Sto persino pensando di scrivere un cartello bello grande con 'VIETATO RIVOLGERMI LA PAROLA' ed attaccarmelo al collo…
Non funziona… o meglio non si può… e sembra anche che la mia faccia stamattina non trasmetta nessuna sensazione particolare perché i colleghi si avvicinano per salutare come al solito. Ottimo, sto diventando una brava attrice. Ma più che altro la 'santa' palestra ha fatto il miracolo anche ieri sera: la 'posseduta', col passare del tempo peggiora, ad un certo punto volevo chiamare l'esorcista. Una coreografia super incicciolata con lo step, una serie interminabile di esercizi a terra per le cosce e, dulcis in fundo, una MAREA di addominali. Beh, dopo la lezione, non mi ricordavo proprio più perché ero così arrabbiata quando sono arrivata in palestra, anche perché a malapena mi ricordavo come mi chiamavo!!! Non c'è niente da fare, seguire i corsi è un'attività molto più completa e la nostra posseduta è veramente molto brava…

Comunque oggi è VENERDI e come dice la mia monella… 'sono commossa', la presenza di questo giorno è sempre fonte di sorpresa… ed anche se è sempre una giornata molto impegnativa è il preludio al sabato, alla gioia immensa che provo ogni volta quando mi rendo conto che la sveglia non suonerà… e che avrò un'oretta in più per poltrire sotto il piumone. Cosa prevede questo weekend? Dunque… stasera pulizie e poi mi piacerebbe tanto fare una tortina di mele, sperimentando la ricetta di Pecorella Smarrita… Domani mattina shopping, ho deciso di partire per tempo per comprare qualcosina in previsione del Natale: mi piacerebbe trovare qualcosa di elegantino da portare eventualmente anche a teatro e chissà un paio di pantaloni da utilizzare anche per venire al lavoro. Non disdegnerei nemmeno un giretto al mercato: la mamma si è innamorata della mia borsetta mi ha chiesto di comprarne una anche per lei… senza contare poi che mi piacerebbe rinnovare il guardaroba notturno del mio tatone… Insomma, avete già capito, ho voglia di spendere qualche soldino e non è una bella cosa ;-)

Domenica a pranzo invece siamo dai genitori di Max: ci aspetta il cardo in umido, con bellissimi pezzettoni di carne… Per fortuna Max è riuscito a convincerli a non fare anche la minestra e se riesco a limitare il pane, forse non faccio danni enormi. Sì, devo fare la brava, dato che la bilancia mi ha datoun piccolo contentino stamattina devo dimostrarsi alla sua altezza e rispettare le regole del gioco. Anche perché la prossima settimana, nella giornata di giovedì ho la visita di controllo, e non sarebbe male presentarsi con il peso attuale…
Poi basta, il resto del tempo lo voglio passare a riposarmi ed a fare solo ciò che mi piace, forse con una piccola escursione nello stiro, sempre che ne abbia voglia… Ieri sera, guardando Smallville ho avuto la bruttissima idea di mettermi a sferruzzare e mi sono incicciolata. Ho dovuto disfare quasi 5 cm ed alla fine della serata, non sono riuscita a recuperare quello che avevo dovuto disfare. Quando sono molto stanca dovrei evitare di fare certe cose… dovevo starmene buona buona sul divano a guardare la tv… soprattutto i trailer delle puntate successive dove parlano di 'Ora del decesso'. Ma sì, dai a chi volete raccontarlo… questo Superman senza poteri non durerà a lungo, giusto il tempo per far finta di morire…

giovedì, novembre 23, 2006

Le cose che non mando proprio giù...

Ottimo ed abbondante!!! Sto facendo degli sforzi enormi per non farmi prendere da uno dei miei attacchi di rabbia poderosi che mi portanto ad un inevitabile mal di testa… Respira Gianchy… lentamente e profondamente… ho una voglia tremenda di picchiare qualcuno… scaricare una gragnuola di pugni addosso a qualcosa…
Lo sapete, ormai mi conoscete, ci ho sempre tenuto molto al lavoro, ed anche se ultimamente ho mollato un po' la presa, quando succedono cose di questo tipo non riesco proprio a digerirle. Ho appreso che è stato organizzato un SECONDO corso di C#… e per la SECONDA volta non sono stata inclusa nella lista dei partecipanti. Già in occasione del primo, non ci potevo davvero credere, hanno fatto fare un corso di questo tipo a gente che programma in Vbasic e che non ha MAI scritto una riga in C e continua a non farlo… quindi l'utilità del corso di C# per queste persone è rimasta per me una cosa ignota!!! Ed ora… zitti zitti… se ne sta organizzando un altro… a cui partecipa uno dei luminari del C, uno di quelli che alla veneranda età di 49 anni, è rimasto praticamente alle schede perforate: VANNI !!! Vabbè… lo so, l'invidia è una brutta bestia… ma quello proprio che non POSSO sopportare è che quel 'finocchio' del mio capo progetto ha chiesto ad ENZO se voleva partecipare al corso e solo a LUI!!! Ma brutto coglione di un scaricatore a tradimento di film porno in ufficio… è mai possibile che la tua piccola testolina non ti dica nulla di meglio che comportarti come un emerito cretino???!!! Io e Baldo cosa siamo, carta igienica del bagno che deve sempre esserci, ma che è utile solo in certi ambienti??? E come è giusto che sia, lo ha chiesto all'unica persona che era quasi sicuro gli dicesse di no, perché tanto lui programma già in C# per i cavoli suoi… Ma perché deve essere SEMPRE così??? Perché??? Adesso basta, me lo dovete spiegare… mi dovete dire cosa sto sbagliando, cosa devo fare per essere considerata in questo mondo di uomini egocentrici e gallinacei… Amici amici, si coalizzano contro le donne perché si sentono minacciati, perché sanno che se ci impegnamo davvero, SIAMO MOLTO più brave di loro!!! Mi fanno veramente sorridere, tutti amici da bar, tante risate, tante chiacchiere inutili e poi si pugnalano alle spalle alla prima occasione.
Ok, tutto a posto… adesso che mi sono sfogata, va molto meglio, ma per oggi la smetto di spalare la solita m… che giornalmente mi tocca di spalare qui dentro. Sì perché, c'è un bug da risolvere, adesso che siamo in quattro che ci lavoriamo, a chi tocca??? Mah, nel 99% dei casi tocca alla Gianchy… e quindi, metti giù quello che stai facendo… cosa importa se sei nel bel mezzo di un debug, se stai tracciando su un foglio un milione di vettori, ruotati con tanto di goniometro per vedere cosa c'è che non va nelle rotazioni delle sezioni… metti giù tutto, prendi in mano un'altra versione, analizza il problema, trova il punto… non è una cosa che hai fatto tu??? Peccato, te la studi e poi la risolvi… Se invece capita questa cosa ad un altro ed il pezzo in questione è marcato Gianchy… ecco che scatta la frase del cavolo 'Gianchy, ho visto che c'è il tuo commento in questa parte, forse è meglio che ci guardi tu…' Giusto, giustissimo, mai sporcarsi le mani con il codice degli altri, solo io devo sniffare il loro… Così partono le giornate e dopo per rimettermi al punto dove ero rimasta mi ci vuole un sacco di tempo… ma che importa… ma che vadano tutti quanti a quel paese!!!


VOGLIO LA MIA EDICOLA!!!!
Stamattina ho la mente completamente svuotata… me ne sto qui a pigiare sui tasti e non so nemmeno io perché ho aperto questa pagina del diario… Forse è la forza dell'abitudine, oppure il tentativo di fare un po' di chiarezza tra le nubi che circondano i miei poveri due neuroni. Credo che si tratti come sempre degli effetti devastanti che il turno di stiro hanno sul mio sempre precario stato psico-fisico. Forse dovrei spezzare lo stiro in un paio di volte invece di fare queste maratone una volta alla settimana, ma già è dura rassegnarsi così, se poi devo pensare che è una tortura che mi tocca più volte in pochissimi giorni, potrei seriamente pensare all'insano gesto...
A parte gli scherzi… ieri sera sono stata poi molto, ma molto brava, alle 17:30 sono schizzata a casa e mi sono messa all'opera immediatamente e sono riuscita a godermi in santa pace la maggiorparte di House. Vogliamo parlarne??? Soprattutto dell'ultima puntata??? Ci siete rimasti 'corti' come me alla fine??? Io non avevo la più pallida idea che fosse tutta una allucinazione munita a sua volta di allucinazioni… A parte tutto è stata una bella puntata, l'unica cosa che mi dispiace è che dovremo aspettare un bel po' per sapere che conseguenze reali avrà questo ferimento, non credo proprio che avrà questo effetto collaterale inaspettato di eliminare il suo dolore alla gamba… ma in ogni caso non ci resta che aspettare…
E stasera, sotto a chi tocca… riparte un altro telefilm di quelli che ci avevano lasciato un po' tra il liso e il frusto… Smallville. Quindi, dopo la palestra ed una cena veloce a base di bistecchine di cavallo… ci vedo già mezzi svenuti sul divano… io che sferruzzo a velocità ridotta e Max che guarda la tv con gli occhietti a mezz'asta. A proposito delle sferruzzo… non vi ho tenuti informati… il maglioncino per Max procede ad un ritmo che dire patetico è poco. Ma la cosa peggiore è che nel weekend scorso, mi sono resa conto che la lavorazione che avevo intrapreso non era adatta per l'attenzione che dedico a questa attività. Mi spiego meglio: vi ricordate che vi avevo parlato del punto riso??? In sé è un punto molto semplice, ma non bisogna sbagliarsi, perché generando un disegno abbastanza geometrico gli errori sono troppo visibili. Sabato sera ero arrivata agli scalfi del dietro e mi sono accorta che avevo commesso un errore circa 10 cm più sotto… disfa tutto e riparti… ma poi lunedì, la mamma ha guardato il lavoro fatto e mi ha detto… 'Mi sa che c'è un errorino anche qui…' indicando un punto molto… troppo in basso. Quindi ho preso una decisione… ho disfatto TUTTO e sono ripartita a maglia rasata. Sarà molto più semplice, ma vedrete che almeno non mi sbaglierò… e potrò sferruzzare con un occhio al maglione e l'altro alla tv… alla faccia dello strabismo. Tra l'altro dovrò anche semi-accantonare questo progetto… ho trovato un'idea veloce e carina per il segnalibro da regalare a Natale alla nuova assunta… e bisogna che mi dia una mossa…
Basta, mi metto al lavoro…

mercoledì, novembre 22, 2006

Non sono annegata...

… in tutta la pioggia che è caduta nelle ultime ore e che sta ancora cadendo, nonostante le previsioni di Stefano Ghetti che ha assicurato un netto miglioramento!!! Il mio silenzio di ieri è dovuto ad impegni di lavoro che non mi hanno lasciato un attimo libera… Ad un certo punto volevo mettere il numerino come alla Coop, non ci saltavo più fuori!!! Comunque oggi è un altro giorno, approfitto di questi primi 10 minuti per scrivere qualcosa, prima che la mandria dei bufali arrivi al lavoro e magari cominci a rompere…
Quindi ieri non sono nemmeno riuscita a raccontarvi come è andata la seconda lezione di salsa :-D Si procede spediti, sono molto soddisfatta, in due lezioni abbiamo imparato un sacco di cose, i maestri sono bravi e non tergiversano molto. Come prevedevo, le due taramplane della volta scorsa non si sono presentate, e purtroppo anche l'altra signora non è venuta (ci aveva annunciato che aveva problemi al lavoro…), in compenso abbiamo riacquistato uno dei maschietti che si era fatto vivo per la prima chiacchierata. Comunque, abbiamo applicato i passi base in coppia, insegnandoci la corretta posizione e tutto il resto ed alla fine della lezione abbiamo introdotto lo scambio… DIFFICILE… veramente DIFFICILE… Per fortuna sembra che i passi ce li ricordiamo e quindi in queste serate possiamo allenarci, per vedere se riusciamo a rendere automatica una serie di passi che di automatico non hanno proprio nulla… Sapete cosa c'è di bello in tutta questa storia??? Che ti obbliga a concentrarti su qualcosa di diverso dal lavoro e dagli impegni quotidiani e per un po' non pensi ad altro che a concentrarti su quello che stai facendo… E' la stessa sensazione che provo in palestra seguendo gli ordini della 'posseduta'… non hai tempo per pensare, per rimuginare eventualmente su quello che è successo durante la giornata ed è una vera e propria liberazione!!! Infatti è successo proprio questo ieri sera in palestra… una mega corsa per arrivare puntuale e poi, piano piano mi sono buttata lo stress della giornata alle spalle e non ci ho più pensato. Poi però invevitabilmente, una volta tornati a casa… ci sentiamo dei straccetti, ma questa è un'altra storia, la mancanza totale di allenamento, ci ha ridotto delle ciofeche e chissà quanto ci vorrà per riacquistare almeno una parvenza di forma!!! Ma il tempo è dalla nostra parte… se teniamo duro ce la possiamo fare…
La serata di stasera invece prevede un incontro ravvicinato del decimo tipo con il ferro da stiro… non ho nemmeno avuto il coraggio di raccogliere la biancheria da stirare… vedere il cestone che trasborda da tutti i cantoni mi mette una tristezza!!! Mi da l'impressione di fiorndarmi in una 'mission impossible' che può terminare solo in un modo… il cestone vuoto ed io sfinita!!! Quindi serata di stiro mentre guardiamo House e invidio Max che se ne sta beatamente appollaiato sul divano a goderselo in santa pace.
Ecco i bufali sono arrivati… sono anche rovesci al massimo livello, sarà per colpa del tempo… e per me è venuto il momento di mettermi al lavoro… Ah dimenticavo, devo smetterla di mettere sempre la sveglia alle 6:40 e poi decidere solo nel momento in cui suona di voler rimanere a nanna fino alle 7:00 (dopo essermi comunque alzata per spegnerla!!!). Dovrei essere abbastanza grande per decidere alla sera cosa voglio fare da lì a poche ore… o no???

lunedì, novembre 20, 2006

Che fatica...

...si fa ad iniziare una nuova settimana quando il weekend è stato così così??? Non posso nemmeno dire che me ne sarei stata volentieri a letto, perché stanotte la cervicale non mi ha fatto dormire… ed anche ora non ha nessuna intenzione di abbandonarmi. Sarà il cambiamento di stagione, o forse il fatto che ieri comunque ho passato più tempo del solito a letto… ma non è stata una gran bella domenica… Non abbiamo fatto nulla, l'intento era quello di riposarsi dagli strapazzi della settimana scorsa e ricaricare le batterie per questa, ma in realtà… non mi sento per niente riposata. Ma come al solito non vado in ordine…

Cominciamo da venerdì sera, dallo spettacolo di Gene Gnocchi 'Sconcerto rock': non è stato male ma se devo essere sincera mi aspettavo qualcosa di meglio. Questo suo personaggio di rockettaro in età che decide di farsi rivedere sul palcoscenico dopo tanti anni, ma che vuole comportarsi ancora come un ragazzo, è sì divertente, ma anche un po' penoso, ed anche se so benissimo che era effettivamente questo il risultato che Gene voleva ottenere, in certi momenti è risultato un po' pesante e forzato.

Sabato invece la definirei la giornata dei 'lavori forzati'. Mattinata dedicata interamente alle pulizie, con un avvicendarsi frenetico di lavatrici, che purtroppo tutt'ora giacciono stese in garage, il che vuol dire che questa settimana mi tocca anche lo stiro!!! Il pomeriggio, non è stato da meno, per i preparativi della cena con Alberto, anche se abbiamo fatto qualcosa di non molto impegnativo… sono stata in movimento fino a sera… Pochi di voi conoscono Alberto… è un nostro ex-collega della Corob, l'unico con cui manteniamo dei contatti abbastanza costanti. Condivide con Max la passione per il Bologna e spesso si incontrano per andare a vedere le disavventure della loro squadra del cuore… cosa che è successa anche sabato pomeriggio. Io invece ho un rapporto diverso con Alberto, siamo riusciti a rimanere amici solo grazie al suo carattere mite, non so se io ci sarei riuscita al suo posto… Ad un certo punto della mia vita in Corob, ho richiesto a gran voce un aiuto, i clienti erano aumentati a dismisura e non riuscivo a fare tutto… dopo anni, i brillantoni dei capi mi hanno concesso la collaborazione di Alberto… A parte il fatto che lui era in azienda da molto più tempo di me, e che ha delle capacità che lo rendono appetibile alla realizzazione di progetti a più ampio respiro che gestire database di dati per i clienti… a me non è sembrata giusta questa decisione, ma non ho potuto nemmeno rifiutare… Dopo pochi mesi, Alberto ha trovato un altro lavoro… e chi lo biasima!!! Ed io ho 'intrappolato' l'Erica al suo posto. Ho sempre cercato di trattarlo bene, e di non essere la solita rompiscatole… ma sul lavoro sono sempre stata molto pignola e dopo tanti anni, avevo il mio standard di qualità che ritenevo 'sacro'. Lui è un vero Gentleman, di quelli il cui stampo non esiste più e quindi non mi ha mai detto nulla ed ha incassato i pochi rimproveri che nonostante tutto ogni tanto mi capitava di fargli…
La storia è andata così… ogni tanto rimpiango il mio ufficietto, il mio piccolo loculo che mi consentiva di avere una certa autonomia, questi open space, questo aver sempre a che fare con le persone, anche in giornate come questa in cui vorrei tanto rintanarmi in un angolino… mi manca da morire… Diciamo, che come al solito non ho saputo giocarmi bene le carte che avevo a disposizione, ma a chi non è capitato almeno una volta??? Sapere cosa fare nelle situazioni della vita non è mica così semplice, ci vuole molta intuizione ed anche un pizzico di fortuna. Se da una parte non posso lamentarmi, dall'altra, so benissimo che alla mia età potrei essere in una posizione completamente diversa… Ma che ci volete fare, non si piange sul latte versato, né tanto meno su quello che si lascia inacidire nel cartone aperto!!!

venerdì, novembre 17, 2006

Venerdì 17...

Siete superstiziosi??? Io… il giusto, essendo nata di venerdì 17, non posso permettermi di pensare che ci siano giorni più sfortunati di altri semplicemente a causa di una coincidenza tra giorno del mese e giorno della settimana… ma ci vado cauta… non si sa mai!!! Certo che una ideauzza stamattina, per esorcizzare il tutto, mi era venuta: quella di starmene a nanna… Sono veramente stanca morta, forse molto più stanca di quanto sarei se effettivamente ieri sera fossi andata in palestra. Sì, avete capito bene, ieri sera abbiamo fatto cabò… ma non voluto… forzato!!! Alle 17:10 Max è stato coinvolto in una riunione e se ne è liberato solo alle 18:30 passate. Tra l'altro anche se avessi voluto non ci sarei riuscita ad andarci da sola, perché la mia borsa da ginna si trova nel baule della sua macchina!!! Così, mi è venuta la brillante idea di andarci stasera… Ma sì, dai… palestra, qualcosa da mangiare al volo e teatro… sono così belli i doppioni e le giornate che non finiscono mai!!!
Ma oggi è una di quelle giornate da prendere un pezzetto per volta… il mio primo traguardo è quello di arrivare alla pausa pranzo… poi alla palestra… poi a teatro e poi a nanna… Forse se la scandisco così la giornata sembra un po' meno lunga, che dite??? Certo che questo grigiore, la nebbia, i neon accesi in ufficio… che tristezza!!! Passa proprio pochissimo, e mi aspetto di sentire un 'crack' da un momento all'altro, dovuto alla rottura della mia mascella in seguito all'ennesimo sbadiglio stile ippopotamo. Ma parliamo d'altro… ieri sera abbiamo recuperato le puntate di House che ci eravamo persi mercoledì scorso… come al solito sono sempre molto 'maschiali'… anche se mi vengono dei certi 'magoni' quando sono coinvolti dei bimbi… ma quello che mi ha fatto venire il nervoso è stato il trailer delle prossime puntate, che saranno anche le ultime della serie. Dunque, si è visto che sparano ad House ed io veramente non ne posso più di questi telefilm nei quali l'ultima puntata presenta uno dei protagonisti stesi a terra, morti o colpiti a morte… In poche settimane sarebbe il terzo… Prima c'è stato NCIS con la morte della ragazza… per fortuna la nuova serie è iniziata subito la domenica successiva, ma comunque non è bello… Poi invece c'è stato lo scandalo di Criminal Minds… negli ultimi secondi della puntata viene colpita una detective e poi appare il messaggio 'ci vediamo ne 2007'. Ehhhh???? Ma stiamo scherzando??? Non ci potevo davvero credere!!! E adesso aspetto con ansia la puntata di mercoledì prossimo di House… già zoppo, non me lo possono ferire… dopo chi li cura i malati sottoponendoli a tutte le torture del caso???
Ah... a proposito di telefilm… ve lo ricordate vero che stasera iniziano le nuove puntate di 'Senza Traccia'… non mi ricordo più dove eravamo arrivati, ma spero di riallinearmi in fretta quando riusciremo a recuperare anche questa registrazione. Eh, sì a casa ci siamo pochissimo, ma il videoregistratore è sempre in funzione… altro che le giornate da 24 ore, ce ne vorrebbero minimo 48.
Per il momento vi auguro un buon weekend… vado a caccia di stecchini per tenere le palpebre aperte alla gatto Silvestro, oppure vado a dipingermi degli occhi sulle palpebre come quello della pubblicità…

giovedì, novembre 16, 2006

Una piccola segnalazione...

Il prossimo weekend ci sarà una manifestazione a Nonantola denominata 'Profumo di cioccolato' che come dice il nome tratta questo cibo delizioso…

Se siete curiosi, qui sopra si trova il link… a me piacerebbe farci un salto… ma con tutti gli impegni che ho, non so proprio se ce la farò… L'unico momento che è rimasto libero è la domenica mattina. Boh… vedremo...

The Departed - Il bene e il male

Free Image Hosting at www.ImageShack.us
Cast:
Oliver Queenan: Martin Sheen

Frank Costello: Jack Nicholson
Ellerby: Alec Baldwin
Dignam: Mark Wahlberg
Colin Sullivan: Matt Damon
Billy Costigan: Leonardo Di Caprio

Trama:
A South Boston il dipartimento di polizia dello stato del Massachusetts ha dichiarato guerra alla criminalità organizzata. L'obiettivo finale è mettere fine all'indiscusso regno del potente boss mafioso Frank Costello agendo dall'interno. Per questo motivo, la giovane recluta, Billy Costigan, cresciuto proprio nel quartiere di South Boston, viene scelta per infiltrarsi nella banda guidata da Costello. E mentre Billy lavora per guadagnarsi la fiducia del boss, un altro giovane poliziotto, cresciuto anch'esso per le strade di "Southie", Colin Sullivan, si sta facendo strada in polizia. Dopo aver conquistato un posto all'interno della Squadra Speciale Investigativa, Colin viene scelto, insieme a pochi altri, per occuparsi direttamente della missione che ha come obiettivo la distruzione della banda di Costello.

Ne ha già parlato Max nel suo blog di questo film, io ne ho riportato qualche notizia solo per rinfrescarvi la memoria e, dato che ieri sera lo siamo andati a vedere, per darvi la mia soggettivissima opinione. Dunque, in generale non è un brutto film, passa veloce e cattura l'attenzione perché l'intrigo è abbastanza avvincente ed hai l'impressione di perdere pezzetti importanti se ti distrai… ma non l'ho trovato eccezionale. Molto violento, in alcune scene perfino troppo… ed alla fine c'è un 'buco' clamoroso, probabilmente lasciato apposta perché le persone come me potessero parlarne. Per Max, le ultime scene del film, seppure non spiegate sono risultate chiare, come se non ci fosse nessuna spiegazione alternativa, mentre io ne ho trovata una, ed il fatto che manchi appunto questo chiarimento mi ha rovinato la fine del film. Lo so che scrivendo così non avete capito niente, quindi facciamo una cosa… Da qui in poi fino alla scritta 'FINITO', parlerò chiaro e tondo del finale, logicamente chi vuole vederlo è meglio che non legga queste righe….

Insomma… a tre minuti dal termine, sono morti tutti quanti, rimane in vita solo lo spietato Colin Sullivan che si è adoperato per farsi piazza pulita intorno… Ma rientrando a casa viene ucciso a sangue freddo e senza nemmeno proferir parola da Dignam, fedele collaboratore di Queenan. Ma perché lo ha ucciso??? Dignam era l'unico rimasto in vita che sapeva il nome dell'infiltrato nella banda di Costello, ma si era dimesso alla morte del suo collega perché non voleva dare questa informazione a Sullivan… Dato che Costigan aveva consegnato una busta alla fidanzata di Sullivan da aprire solo se gli fosse successo qualcosa, viene naturale pensare che vi fosse riportato il nome dell'infiltrato di Costello nella polizia, cioè Sullivan, e che quindi la ragazza abbia contattato Dignam per dirglielo e lui si sia vendicato. Ma dato che della busta non si è fatto nessun cenno io ho un'altra teoria… forse anche Dignam era un infiltrato di Costello nella polizia, e dato che il capo era morto, ha voluto eliminare l'ultima persona che poteva avere qualcosa a che fare con la sua vecchia vita… Probabilmente ha ragione Max, la prima spiegazione è quella più plausibile, ma perché non mettere due minuti in più di riprese in cui si vede lei che apre la busta e che avverte telefonicamente Dignam??? Forse avevano paura di rovinare l'impatto visivo dell'ennesimo omicidio a sangue freddo!!!

FINITO

Ma ora basta parlare di questo film… diciamo che oggi è giovedì e vorrei tanto invece che fosse già venerdì. Fuori vige un grigiore tipico di questi tempi e di queste zone… la nebbia avvolge un po' tutto e dato che sopra la nebbia ci sono solo nuvole, la luce che entra dalle finestre è fredda e triste. I bracciotti mi fanno un po' meno male… e quindi sono pronta per l'ennesimo massacro di stasera… questa volta alle gambe!!! E poi tanto per cambiare, forse passeremo anche qualche ora a casa, anche se so già che sarò così cotta che non mi accorgerò nemmeno del tempo che passa.

mercoledì, novembre 15, 2006

Just pump

Sì… forse riuscirò anche a stupire la mia monella sempre super informata in fatto di nuove discipline… o forse no??? Dicesi Just Pump l'ultima 'tortura' che la posseduta della mia insegnate ci ha propinato ieri sera. Bilancere e via… verso i mille esercizi su bicipiti, tricipiti e altri muscoletti delle braccia tutto a tempo di musica. Massacrante!!! Poveri i miei bracciotti, oggi mi fanno un male bestiale ed anche stanotte, ad ogni piccolo movimento mi svegliavo… 'Ragazze stasera facciamo qualcosa di nuovo… l'ho provato venerdì ed è piaciuto molto'… quando inizia così io già tremo… e poi dice ' Non vi preoccupate, lo alterniamo con esercizi aerobici, perché sarebbe da fare in modo continuativo per un'ora intera'. Ehhhh???? Un'ora???? E poi chi mi viene a raccogliere col mestolo???? Ed alla fine 'Vi è piaciuto? Dai ogni tanto facciamo qualche lezione così' ed io nella mia testolina ho pensato 'Sì sì, se me lo dici prima, mi sa che ho un impegno per la sera del just pump'.
Ancora una volta l'animo da ginnasta che NON possiedo ha fatto capolino… non riuscirò mai a diventare una patita per il fitness, nemmeno se campassi altri 200 anni… forse mi ci vuole un'altra vita, per questa è fatta… Tra l'altro da quando sono tornata in palestra e faccio queste lezioni, mi sono accorta che mi si sono molto indeboliti i muscoli delle braccia, una volta non ero così, avevo parecchia forza nelle braccia. Ora mi stanco tantissimo, quindi anche se brontolo e sbuffo come una caffettiera, lo so che tutti questi esercizi per la parte alta mi fanno bene!!! Ma far bene è un conto, morire è un altro…

Pazienza… la vostra foca spiaggiata è comunque riuscita ad arrivare in ufficio in orario, nonostante stamattina non sia riuscita nemmeno ad alzarmi per spegnere la sveglia ed ho approfittato dei venti minuti che intercorrono tra le 6:40 e le 7:00 per rimanere al calduccio nel lettone, con il risultato che sfoggio una capigliatura orrendamente orrenda. Ma tanto oggi chi mi vede… sono solo 10 ore in questo ufficio e poi via di corsa a fare la spesa e chissà… se ci sta, l'idea originale, prevedeva anche il cinema… Già mi ci vedo… praticamente di corsa a girare tra le corsie del Borgo Gioioso, alla ricerca delle cose che devo prendere ed accorgermi ogni due minuti di dover tornare indietro a prendere qualcosa che mi sono dimenticata. Se becco quell'ingegnere o architetto che ha studiato la disposizione degli scaffali… lo faccio fuori… perché essendoci due corridoi ci sono tre ordii di scaffali e quindi se segui un corridoio non hai sott'occhio quello che si trova nell'altro scaffale… insomma un delirio!!! E dopo mesi che faccio la spesa in quel posto, ancora non ho imparato molto bene dove si trovano le varie cose, senza contare che ogni tanto si divertono a spostare le cose!!! :-( Tranquili… ad un certo punto dovrebbe anche arrivare il mio 'salvatore'; ma cercherò di essere brava e di portarmi il più avanti possibile con le compere in modo da guadagnare tempo.

Vabbè adesso mi metto al lavoro… vi lascio un regalino… Max mi ha trovato i testi delle canzoni di Tutti Insieme appassionatamente e vi lascio una di quelle che canticchio più spesso in questi ultimi giorni...
DO RE MI

le prime tre son sempre così
DO RE MI (DO RE MI)
DO RE MI FA SOL LA SI

DO se do qualcosa a te
RE è il re che c'era un dì
MI è il mi per dire a me
FA la nota dopo il MI.
SOL è il sole in fronte a me
LA se proprio non è qua
SI se non ti dico no
e così ritorno al DO-O-O-O (3 v.)

DO RE MI FA SOL LA SI DO SOL DO
SOL DO LA FA MI DO RE (SOL DO LA FA MI DO RE)
SOL DO LA SI DO RE DO (SOL DO LA SI DO RE DO)
SOL DO LA FA MI DO RE
SOL DO LA SI DO RE DO
Se tu vuoi cantar così
usa queste note qui

martedì, novembre 14, 2006

I primi passi...

Sì, ieri sera, contro ogni previsione, è iniziato il corso di salsa per principianti, ed anche se siamo in pochini mi sa che ce l'ho fatta!!! :-D La prima lezione conteneva i passi basi: laterale, avanti, indietro, alternato, apertura e rientro… Diciamo che sono abbastanza soddisfatta, i passi riesco a farli tutti e non mi incicciolo nemmeno tanto… ciò in cui mi sento davvero carente è lo stile… Incapacità totale di muovere il bacino, mi manca persino l'accenno… mah, speriamo che questo si impari col tempo. Max se la cava benissimo, tanta paura di essere imbranato e poi, come supponevo, sono tutte ballettine… diciamo solo che è un po' svantaggiato perché è l'unico maschietto per il momento, ma non sembra soffrirne più del tot. In totale ieri sera eravamo in 8, tra cui due signore che definirle imbranate è un complimento… Non so se si ripresenteranno la settimana prossima, io se fossi in loro ci darei un po' a mucchio ma so benissimo che non è l'atteggiamento giusto per affrontare una cosa nuova e quindi se si faranno vive… tanto di 'chapeau'… Alla fine della lezione, oltre ad avere un caldo terribile (urge una maglietta maniche corte), mi faceva male dappertutto… le gambe e soprattutto le spalle, credo per colpa della tensione che si accumula facendo attenzione ai passi. Comunque anche questa è andata… sono solo un po' preoccupata per il fatto che nei prossimi due lunedì Max sarà ad un corso a Reggio e bisognerà organizzarsi per il meglio in modo da riuscire a mangiare qualcosa prima di andare… ho tutta una settimana per pensarci, vedrete che qualcosa mi verrà in mente…

Del resto, per oggi mi sa che non ho molto altro da raccontarvi… sono pronta (si fa per dire) ad affrontare questa nuova giornata che per il momento si prospetta fresca ma soleggiata e la nebbia sembra averci regalato una tregua…

lunedì, novembre 13, 2006

Weekend troppo corti...

Non volevo sommergere il mio intervento sullo spettacolo con le mie solite chiacchiere quotidiane, volevo lasciare un segno indelebile di questa fantastica esperienza ma ciò non toglie che sono comunque pronta ad iniziare questa nuova settimana con il mio solito chiacchiericcio…
Il weekend è passato troppo troppo in fretta… Se sabato è stato abbastanza rilassante e non abbiamo combinato grandi cose, ci siamo poi rifatti ieri andando al mercato ieri mattina e poi al teatro ed in giro per il centro di Carpi ieri pomeriggio… Prima di tutto vi voglio dire che ho finalmente trovato la borsa, così la finisco di rompere le scatole (lo so… era ora anche prima!!) Però è stata dura, anzi durissima, un centinaio di banchi e solo UNO di borse, ormai avevo perso la speranza e poi invece ho addocchiato un banco gestito da due ragazzi di colore ed eccola l'ho vista, non troppo grande ma nemmeno piccola, proprio della misura che cercavo ed anche il colore è quello giusto… Certo non si tratta delle meravigliose borsette che possiede una monella di mia conoscenza e su cui immancabilmente sbavo ogni volta che ci incontriamo ;-) ma, pazienza… l'importante è che la smetta di stressare Max con questa storia!!! :-D Poi vabbè, mentre ero alla caccia della borsa, ho speso un sacco di soldi in altre cose… Come resistere ad un tappeto nuovo per la cucina, sui toni del rossiccio e margheritoni gialli??? Per non parlare della tovaglietta fiorentina che trovo solo in un banco gestito da una signora molto simpatica, da sostituire a quella comprata anni fa e che si è dimostrata indistruttibile… E poi altri piccoli vezzi… Un pezzetto di torrone al limoncello da mangiare a piccolissimi pezzetti solo se facciamo i bravi ed un sacchetto di ciccioli ricavato da una vera e propria montagna che ha attirato l'attenzione di Max come una calamita. Poi al ritorno a casa ci siamo regalati un piattino di tortellini alla panna; a dire il vero di tratta dei capelletti che fa la mia mamma e che gelosamente tenevo nel freezer in attesa di un occasione giusta… Che tristezza però averli dovuti pesare… la quantità giusta corrispondeva a 22 cappelletti… ne ho mangiato qualcuno di più… ma erano comunque un mucchiettino così triste disperso nel biancore del piatto… Poi prima di uscire per il teatro mi sono messa a stirare e sono stata BRAVISSIMA… ho stirato tutto quanto… per questa settimana sono a posto. Poi via ci siamo vestiti e prima di entrare in teatro ci siamo anche regalati una mini passeggiata per il centro. Quando poi siamo usciti, erano le sei passate, sono rimasta esterrefatta dal casino di gente che c'era in giro… anche se le luminarie non ci sono ancora, si respira già un'aria di festa, con i negozi aperti e tutto il resto… Ho fatto un giro nel mega negozio Benetton che si trova proprio sotto il portico principale e come al solito sono riusciti a farmi venire la mosca al naso… guardavo un maglioncino carino e mentre apro la 'L' arriva una delle inservienti e mi dice che dovrei provarmenlo… lo sapevo già da me che non ci sarei mai stata, era una L con una vestibilità da M, non c'era bisogno che me lo dicesse lei!!! Giuro che se anche diventassi 40 chili… non ci comprerei niente lì dentro così imparano a tenere solo taglie da anoressiche… Ho preso in mano anche un paio di pantaloni della 48… sì sì forse mi potevano entrare… in una coscia!!!
Sono stata bruscamente interrotta e coinvolta in una riunione fiume e poi per tutto il giorno è stata una lotta per la sopravvivenza… Adesso che sono quasi le cinque, mentre mi regalo 10 minuti di pausa ho ripreso in mano il mio intervento lasciato a metà… ed anche se non so quanto senso abbia pubblicarlo… lo farò lo stesso… Sto ascoltando il nuovo cd di Luca Carboni che ho appena scaricato dal nostro sito russo… Mi riporta indietro… ha una musicalità che mi ricorda tanto la mia giovinezza, quel suo album degli anni '80 che ho ascoltato tante volte… mi sembra che sia molto bello, ma forse sono di parte e non riesco a giudicare oggettivamente…
Beh… lasciando perdere tutte queste cose e il sorriso che affiora sulle mie labbre ascoltando queste canzoni, vi posso dire che questa settimana appena iniziata si preannuncia super piena… ormai sta diventando una cattiva abitudine, il weekend sta diventando una valvola di sfogo per riposarsi dai strapazzi fatti durante la settimana… Tanto per stressarvi un po' vi faccio un elenco: stasera -> secondo (e probabilmente ultimo!) tentativo per il corso di ballo, Martedì -> palestra, Mercoledì -> Spesa e forse cinema, Giovedì -> palestra, Venerdì -> teatro e forse… sabato -> cena con Alberto (se non mi sbaglio, nel qual caso spero che Max mi perdoni, sabato dovrebbe esserci una partita del tipo Napoli-Bologna; quale occasione migliore per rivedere Alberto e finalmente ringraziarlo per la sacher!!!). Ed eccoci di nuovo a Domenica… Nel frattempo negli scampoli di serata che ci rimangono, per evitare di addormentarsi come delle pere davanti alla tv… mi occuperò del mio nuovissimo progetto a maglia. Sì, sabato ho terminato il secondo maglioncino a maniche corte nei toni di marrone e ieri sera ho messo in cantiere, un maglioncino senza maniche marrone scuro per Max… Facendo diverse prove, alla fine abbiamo optato per un punto riso… mi sembra carino, almeno non è liscio come la maglia rasata… se no sembra che so fare solo quella (e non è che questo si distolga molto dalla verità!!!). Non c'è nulla di triste nel 'gucciare' un po' alla sera… sono dell'idea che il poco tempo libero che riusciamo a ritagliarci dovremmo cercare di impegnarlo con qualcosa che ci rilassi e che ci dia soddisfazione… Poi ci sono lunghi periodi in cui non riesco a fare assolutamente nulla, che tutto mi pare molto faticoso ed inutile, ma in tanti altri periori la voglia di costruire qualcosa con le mie manine è veramente forte… Ora il maglioncino marrone è in confezionamento dalla mamma e ieri ho messo l'altro color corallo per andare a teatro… sono soddisfazioni!!!

Tutti insieme appassionatamente


Un allestimento scenografico di fortissimo impatto visivo per uno dei classici musical di Broadway che esalta i valori positivi della famiglia, dell’amore, della voglia di vivere. La storia è tratta da un romanzo ispirato alla vera storia della famiglia Von Trapp, presso la quale un bel giorno viene mandata Maria, titubante novizia, a fare da governante allo stuolo di figli del vedovo ufficiale di marina. Ben presto la casa cambia volto: tutti si innamorano della spontaneità e dell’allegria della ragazza che, fra alti e bassi, diventa una componente imprescindibile del nucleo e divide con i ragazzi e l’affascinante capitano gioie e dolori.

Se amate come me i musical ed in particolare rivedreste all'infinito il film con Julie Andrews… ve lo consiglio vivamente!!! Per me è stato uno dei spettacoli più emozionanti a cui abbia mai assistito, da pelle d'oca dal primo all'ultimo minuto!!! Ogni canzone ha risvegliato in me ricordi bellissimi, e lasciandomi cullare dalle note mi sono ritrovata a rimirare i panorami che si godono in alcune riprese del film. Anche se era una visione pomeridiana il teatro era gremito, tanti i bambini, ma anche loro sono rimasti rapiti, perché non si sentiva una mosca volare… Per non parlare poi della bravitù degli attori, sono stati TUTTI fantastici, soprattutto i ragazzi mi hanno emozionato moltissimo… Che dire, non mi resta che cercare il film per potermelo rivedere al più presto!!!

venerdì, novembre 10, 2006

Alle porte di un nuovo weekend...

Ed anche questa settimana sta per finire, anche se il venerdì è appena iniziato e si sa che è il giorno più lungo della settimana (almeno per me…). Stamattina la nebbia ha fatto la sua coparsa in modo prepotente ma per fortuna il sole spinge e già si intravede che ha tutta l'intenzione di forare il grigiume. A parte che la bilancia ha deciso di diventare mia nemica e giuro che non le ho fatto nulla… tutto sommato non va malaccio stamattina. Devo tentare di prendere un appuntamento con la dietologa, deve esserci qualcosa che sbaglio se dopo 5 settimane di palestra continuo ad essere piantata sullo stesso peso. Mah, proverò a telefonare anche se non sono molto fiduciosa, quelli del centro Gamma mi sembrano un po' imbastiti e non mi sembra il caso di disturbarla direttamente sul cellulare, soprattutto in queste prime settimane da neo-mamma…
Comunque ieri sera sono andata anche in palestra e sono stata molto ma molto brava. Praticamente sono riuscita a fare tutti gli esercizi e non ci contavo molto, devo essere sincera. Ma nonostante questo e il pollo con i pisellini con due grissini che ho mangiato per cena e niente altro… stamattina la tristezza ha invaso la mia bilancia… forse che abbia bisogno di un po' di riposo anche lei. Poi ha ragione la Silvia, dovrei iniziare a misurarmi più che a pesarmi, effettivamente non è detto che non stia impercettibilmente calando come fianchi anche se il peso rimane costante, ma è molto più comodo salire sulla bilancia dopo la doccia mattitina che prendere il metro e misurare il porcellino con solo un occhio aperto perché l'altro è ancora a nanna…
Del resto, dato che è appunto venerdì, potrei parlare dei miseri progetti per questo weekend… Il tutto è concentrato sulla domenica, mi sa che domani non farò nulla di particolare (ci sarebbe il garage da pulire come si deve ma non ne ho molta voglia…). A dire il vero ci sarebbe una cosa che vorrei fare, ma porto pazienza, aspettiamo ancora qualche settimana, forse è meglio andarci verso l'inizio di dicembre. Sto parlando del fatto che vorrei andare a prendermi qualcosa da vestire, qualcosa di elengantino eventualmente da sfoggiare per Natale e qualcosa di sportivo ma elegante da mettere tutti i giorni. Alla mia veneranda età mi sono innamorata di quei pantaloni a quadretti che arrivano al polpaccio, se ne trovassi un paio sulle tinte del marrone, cercherei di infilarci il mio fondoschiena poderoso, ammesso che ci siano le taglie da ippopotami… Comunque, tornando a domenica, ci sarebbe l'idea di fare un altro giretto al mercato di Bomporto alla caccia della mia fantomatica borsa marrone e poi nel pomeriggio siamo a teatro a vedere un bellissimo musical 'Tutti insieme appassionatamente'. E' una visione un po' strana, si svolge alle quattro del pomeriggio ma poco importa, mi aspetto grandi cose da questo spettacolo, vi racconterò meglio Lunedì. Poi non c'è altro, ho sentito che domenica l'ipermercato Grand'Emilia è aperto ed ho associato questo fatto alla mia crisi di astinenza da Mac Donald… ormai non mi ricordo più l'ultima volta che vi ho mangiato… Lo so che non dovrei nemmeno pensare a simili 'luoghi di perdizione', ma non ci posso fare nulla se baratterei volentieri una mega cena in un ristorante super chic, con un Mc Chicken Menu!!! State tranquilli, non ho intenzione di suicidarmi, immergendomi nella super calca che solitamente contraddistingue queste prime aperture straordinarie, soprattutto abbiamo già mezzo deciso che andremo a fare la spesa mercoledì prossimo, però… ahimè… al Borgo Gioioso. Una di queste volte mi dovranno spiegare perhè non hanno inserito un Mac Donald anche in questo centro commerciale… considerando poi il fatto che a Carpi non mi risulta che ce ne sia uno (oh… se per caso mi è sfuggito, per favore fatemelo sapere!!!). Non che non ci siano servizi disponibili per una cenetta veloce post-spesa, ma non è la stessa cosa!!! :-(


Ok ragazzi, mi metto al lavoro… anche per stamattina ho regalato abbastanza… mi sto veramente accorgendo che sono una fonte inesauribile di cavolate insulse… BUON WEEKEND A TUTTI!!!

giovedì, novembre 09, 2006

Aspetta e spera...

Stamattina la solita email di Buongiorno di Silvia richiedeva un anticipo del Natale ed io, anche se non mi sono vista, ho fatto un faccino triste triste… perché è proprio in giornate come questa che vorrei tanto che il Natale fosse molto più vicino!!! Dato che è un lusso stare in pace e bene per più di due giorni dietro fila, ieri pomeriggio ho cominciato a soffrire di fitte al petto che all'inizio assomigliavano molto a quelle tipiche della ciccina che si incastra fra le costole… poi col passare del tempo è peggiorato sempre di più fino a che, verso le 17:30 non riuscivo più a respirare, un dolore terribile. Coraggiosamente ho ingurgitato un Aulin con i lacrimoni agli occhi e mi sono diretta dai miei per prelevare la mamma… Non vi dico la fatica che ho fatto per cercare di fare il minor numero di smorfie possibili, mentre mi chinavo per la centesima volta ad aiutarla a provare le scarpe, oppure mentre mi fiondavo da uno scaffale all'altro per prenderle le cose che le servivano… Sì, perché finita la missione 'scarpe' (che abbiamo portato a termine con successo!!!), ne abbiamo approfittato per fare un po' di spesa… Insomma, alle 20:10, quando sono rientrata a casa, mi sentivo uno straccio, cercavo di respirare il più mitemente possibile e l'unica cosa che desideravo era che il dolore passasse. Secondo me è stato un banalissimo colpo d'aria, forse preso in palestra o forse no… e spero tanto che questa dolia che anche stamattina mi tiene compagnia, vada diminuendo nel corso della giornata. Non vi so dire come andrà a finire stasera per la palestra, la roba ce la siamo presa dietro, ma di sicuro con questo dolore non sono molto in gamba…
E voi vi chiederete: 'Di positivo non hai proprio nulla da raccontare?' Beh, sì… oggi è il compleanno della mia mammina… compie i mitici 70 anni, la mia vecchiona!!! Nonostante le mie condizioni fisiche, mi è piciuto molto andare a fare la spesa con lei, complice la tranquillità del mercoledì sera all'iper. Era un bel po' che non lo facevamo, e se uniamo il regalo che abbiamo fatto al papà che ODIA fare la spesa, mi sa che sarebbe bello ripetere questa esperienza. Staremo a vedere, il tempo è sempre così poco…
E poi stamattina sfoggio il mio maglioncino nuovo fiammante color corallo. L'ho messo sotto il mio completino giacca e pantoloni color antracite, ed anche se la giacchettina non si chiude… perché non sarebbe da portare con un maglioncino di lana caldoso e sofficioso come la mia ultima creazione, lo trovo molto confortevole. Dato che questo è venuto così bene, ne sto già realizzando un altro, questa volta sui toni del marrone, molto più variegato, ma sto seguendo lo stesso modellino, il risultato è troppo buono per abbandonarlo. Lo so che sono monotona, ma si sa, 'squadra vincente, non si cambia!!!'. Più che altro, essendo un filato veramente molto variegato, sta bene una maglia rasata, poco lavorata...
Vabbè, adesso mi metto al lavoro, si fa per dire, più che altro mi ci provo!!!

mercoledì, novembre 08, 2006

Briciole...

Penso proprio che sia meglio ritagliarsi 5 minuti prima di partire, perché se oggi si prospetta una giornatina fotocopia di quella di ieri, per tutto il resto del giorno non saranno altro che tribolamenti continui… Diciamo che è un po' un andazzo degli ultimi tempi, ma alla sera arrivo sempre molto 'sfiduciata' e spesso arrabbiata, quindi è sicuramente meglio dedicare qualche minuto al mio diario alla mattina, quando ancora ho tutta la giornata davanti per sperare che le cose non vadano proprio a scatafascio. Stamattina sono anche un po' in ritardo sulla tabella di marcia. Stanotte alle due Max si è svegliato che non stava tanto bene… forse lo strapazzamento della palestra e il cenare un po' tardino gli hanno facilitato una digestione un po' difficile anche se non mi sembrava che ci fossimo caricati molto lo stomaco… Comunque, dopo le solite cure del caso, lui verso le 2:40 si è messo buono e si è riaddormentato, mentre la sottoscritta ha sentito il cucu battere le 4:00 :-(
Oggi quindi sarà lunghissima, non arriverà mai sera, e mi sa che i giretti alla macchinetta del caffè saranno numerosi. Non per prendere dei caffè… orami sono anni che mi sono disintossicata, ma tra caffè d'orzo e forse anche un teino, mi sa che oggi sfrutterò questa risorsa a più non posso. Senza contare la mia solita coca pomeridiana… Ebbene sì, sono ricaduta nel turbine della coca… non ne bevo molta, ma al pomeriggio non riesco proprio a resistere… Lo so… lo so… so già tutto!!! Lasciatemi qualche vizietto… almeno uno!!!
Ieri sera poi sono riuscita a schiodarmi da qui quasi alle 18:00 e mi sono catapultata in palestra dove sono riuscita persino a fare questa fantomatica lampada. Considerazioni: la ragazza della palestra mi aveva consigliato una protezione alta perché la lampada è molto forte… e poi, proprio per questo mi ha persino detto che se era troppo calda potevo non rimanere per tutto il tempo (12 min). Consuntivo: la protezione 6 si è rivelata troppo alta… non si vede nulla stamattina… ed a me non mi è parsa poi così forte, sono riuscita a stare dentro senza problemi per quei miseri 12 minuti. La cosa che mi ha fatto più impressione è quella specie di box doccia che tutto illuminato da un po' di claustrofobia, unita al rumore assordante della ventola ed a quel friggere continuo che si sente che ti fa venire voglia di controllare se è la tua pelle che frigge o se c'è qualcosa che sta per esplodere. Comunque subito dopo la lampada mi sono sparata la mia solita lezione di Step Tone… dopo di che di corsa a casa… Insomma una normale giornata di ordinaria follia… che certamente per molti non è nemmeno così impegnativa, ma si sa, ogn'uno valuta in base alle proprie esperienze :-P

martedì, novembre 07, 2006

Una salsera mancata...

A forza di gufare mi sa che Max ce l'ha fatta anche questa volta… Mi sa che il mio piccolo sogno di imparare a sballicchiare la salsa dovrà per forza maggiore essere archiviato. Ieri sera all'incontro preliminare c'eravamo in 5 e con un nuomero così esiguo il corso non parte di sicuro. Quindi, il tutto è rimandato a lunedì prossimo, anche se ormai non ci credo moltissimo. Max, vedendo che sono rimasta un po' delusa, mi ha detto che noi ci presenteremo lunedì prossimo, e probabilmente così faremo, ma è inutile nutrire tante speranze. Cosa posso dire, mi dispiace un pochino perché ci avevo impiegato davvero tanto a convincere Max e poi anche perché i maestri mi sono sembrati in gamba; giovani ma non troppo sembrano alla mano e disponibili e poi è davvero da tanto tempo che fanno questo mestiere…
Vabbè che volete che vi dica, io ce l'ho messa tutta, si vede che non era proprio destino. Nel frattempo la vita continua frenetica come sempre e stasera, per non farmi mancare nulla (sempre se riesco, perché se è un periodo in cui non 'posso' organizzare nulla… non c'è niente da fare!!!), avrei l'intenzione di provare la mia PRIMA lampada. Sì, alla mia veneranda età, ho deciso di affrontare questa esperienza (per il semplice fatto che mi è stata regalata con l'abbonamento alla palestra…). Non sono mai stata comletamente contraria, ma nemmeno favorevole, ma per dirla tutta, diciamo che, come tutti i trattamenti estetici, l'ho sempre ritenuta una cosa superflua. Purtroppo mi sto rendendo conto, che con l'avanzare dell'età i trattamenti estetici diventano sempre più importanti. E' inutile raccontarsela, ma le persone che non si curano, quando sono giovani possono anche dare quell'idea di freschezza e naturalezza che non guasta, ma quando iniziano ad avere una certa età, fanno un po' 'pena'. Ed io rientro 'totalmente' in questa categoria: 3 volte all'anno dalla parrucchiera, è dal matrimonio che non faccio una pulizia viso (9 ANNI), ed ho un guardaroba che è un mix tra donna in carriera squattrinata e maschiaccio di altri tempi. Figuriamoci se una così ha mai pensato di regalarsi una lampada!!!
Beh, piano piano e lo ripeto… piano piano le cose cominciano un po' a cambiare, merito probabilmente della dieta che mi ha fatto ritrovare il gusto di vestirmi in modo più femminile (sapete la 54 di pantaloni non era così femminile… più che altro sembrava l'imbragatura di un ippopotamo…). Non che adesso sia quel pezzo di donna da far girare la testa… diciamo che come taglia la 48 è ancora bella abbondante… ma insomma non ho ancora perso la speranza di riuscire a sbloccarmi da questo peso in cui mi sono fossilizzata nella ultime settimane. Alla mattina stro concentrando sempre più attività in quella benedetta mezz'oretta che passo in bagno… regalandomi persino un bel massaggio con una delle mie cremine preferite… ed anche questo è un segno… un segno che qualcosa sta cambiando. Lo so cosa state pensando… che questa situazione di grazie, tutti questi buoni propositi si frantumeranno come cristallo al primo inconveniente e conoscendomi, avete proprio ragione, ma ho deciso che ci penserò quando questo accadrà… Nel frattempo vado avanti giorno dopo giorno… proposito dopo proposito, riempiendo le mie giornate di un mix di cose piacevoli e non per cercare di dar loro un equilibrio. Mi sto anche impegnando molto per cambiare il mio modo di percepire questo ufficio, questo luogo di lavoro, regalandomi momenti tutti miei e isolati dalle amarezze che mi circondano. Se ci riuscissi, sono convinta che anche il mio rendimento ne gioverebbe… chissà, forse è solo una mia fantasia!!!
Nel frattempo devo anche pensare ad un'altra cosa… e trovare una soluzione entro domani sera… il 9 Novembre compie gli anni mia madre ed io voglio farle un pensierino. Mentre scrivo ci sto pensando e mi sta venendo in mente che potrei andarla a prendere ed acccompagnarla a fare shopping… magari vedere se riusciamo a trovare le scarpe che sta cercando già da un po'… Boh… sentirò oggi cosa mi dice, proverò a lanciare l'idea… si è anche comprata una maglietta leggerina (lei ha sempre caldo!!) che secondo me starebbe molto bene con sotto una camicina nera. La maglia è lilla con la scritta SISLEY in caratteri neri piccoli sul davanti. Non ridete… lo so anch'io che non è un capo adatto ad una signora di 70 anni, ma quando la sclerosi picchia non c'è niente da fare… e quindi vedendola così ho pensato che forse, ingentilita dallo spuntare di un colletto nero di una camicina e con un paio di pantaloni neri che già possiede poteva essere una cosa portabile…
Basta… al lavoro… forza e coraggio ragazzuoli, non c'è niente di meglio che una bella giornata di sole per stare rinchiusi in un ufficio davanti ad un pc!!! :-

lunedì, novembre 06, 2006

Siamo proprio sicuri...

… di voler incominciare questa settimana??? Abbiamo la possibilità di scegliere??? No, vero??? Da queste parti la voglia di iniziare non c'è per niente… complice il mal di pancia ed un dentino che spero tanto non cominci a fare lo stupido… Beh, è bello no che tutti i giorni ce ne sia sempre una nuova… ma dopo tutto quello che ho fatto nel weekend, mi meriterei di passare questa sottimana come da programma, senza avere sgradite sorprese come il dentista…

Comunque il weekend è stato abbastanza pieno… Venerdì sera mi sono rimposessata della mia serata dedicata alle pulizie, cosicchè il sabato mattino l'ho potuto dedicare alla pulizia di alcuni vetri che già da qualche settimana guardavo con aria schifata… Poi nel pomeriggio siamo usciti a caccia di un giaccone nuovo per il tato e ne abbiamo anche approfittato per fare un salto allo spaccio della Guess a Crevalcore. Ci vado sempre volentieri a fare un giretto, anche se poi alla fine difficilmente trovo qualcosa per me, per diversi motivi, tra i quali che le taglie che servono a me ce ne sono poche e vanno via velocemente e poi, se devo dire la verità, non sono molto adatta all'assalto dei cestoni, per non dire che sono negata… Quindi ce ne siamo usciti con un paio di pantaloni da ginnastica per la palestra a testa, alla volta del PizzaFest a Nonantola, di cui vi avevo parlato anche venerdì scorso.

E qui apriamo una parentesi… chissà perché leggendo i cartelloni del PizzaFest, festa della pizza napoletana, mi immaginavo alcuni capannoni con diversi stand dove poter assaggiare diversi tipi di pizza… mentre quando siamo arrivati abbiamo scoperto che la storia era molto diversa. Intanto, se non era per le indicazioni di Lollo, non lo avremmo mai trovato, zero indicazioni, ed essendo un po' fuori dal centro è introvabile. Poi si tratta semplicmente di un unico salone, abbastanza grande, dove si può degustare la pizza napoletana margherita o marinara… basta… niente altro, tovaglietta di carta e posate di plastica, rendono il tutto molto similie ad uno stand da Festa dell'Unità. Non che io abbia bisogno di ambienti più sofisticati, e sinceramente la pizza mi è piaciuta davvero tanto, semplicemente mi aspettavo qualcosa di diverso, succede a volte di farsi delle idee…

Invece poi domenica mattina siamo andati a fare un giretto al mercato a Bomporto, iniziativa compresa nella Festa di San Martino… C'erano tutti i banchi toscani, con un sacco di cose carine, anche se come al solito, quello che cercavo non l'ho trovato… Logico, no??? In compenso ho comprato un paio di camice per il mio tatone e qualche altra cosetta intima… ma la mia borsetta marrone che cerco già da un po', non è arrivata… Ma dato che il mercato ci sarà anche la prossima domenica, con banchi completamente diversi da questi, mi sa che se riesco a convincere Max, ci facciamo un salto anche domenica prossima. Il resto della domenica è passato in relax se non fosse per le tre orette di stiro che mi sono 'obbligata' a fare ieri pomeriggio, dato che il programma di questa settimana è abbastanza pieno e non sono molto sicura di aver voglia di stirare dopo la palestra… Infatti, l'unica sera che sembra essere libera, per il momento, è quella di mercoledì… e sinceramente è un bello stress avere sempre qualcosa da fare…
Ah… dimenticavo, al mercato ieri mattina abbiamo incontrato Lucio, un nostro ex-collega della Corob. Le cose da quelle parti vanno come al solito, da quando sono diventati proprietà di una fnanziaria, sono sempre in sballottamento e non è che si respiri proprio un'aria tranquilla. Nel nostro vecchio reparto è rimasto Giuseppino, che come al solito continua a fare 'non si sa bene cosa', la Serana che come ha detto Lucio sfodera sempre il suo 'solito grugno' e 'ti saluta solo se ne ha voglia' e Ilic (non ho mai capito perché una persona con la sua intelligenza si sia infognato in un posto del genere). Il Noce invece ha cambiato reparto esasperato da Giuseppino ed ora lavora al SAT. Una situazione non esaltante, ma prevedibile, in quel posto, è difficile che le cose cambino in meglio…

Dopo le mille chiacchiere inutili di inizio settimana mi sa che mi vado a sparare un Aulin… e poi mi metto al lavoro, ma prima volevo esporre la mia indignazione per il finale di CSI Miami di ieri sera… Insomma, c'è proprio bisogno di fare sempre in modo che la vita sentimentale di Orazio sia uno schifo??? Comunque li aspetto in Brasile… e non vorrei proprio essere nei panni del 'cattivo'…

venerdì, novembre 03, 2006

Lo sforzo di alzarsi...

Sebbene stamattina sia stata 'durissima' alzare le povere membra stanche e doloranti dal lettuccio caldino… lo sforzo è stato ampiamente ripagato dallo bellissimo spettacolo che si ammira sul 'passo' (=cavalcavia) che devo attraversare per venire al lavoro. Le montagne del nostro appenino si vedono molto chiaramente, sembrano proprio a portata di mano ed il sole splendente ed accecante rende il panorama ancora più irreale, soprattutto per noi che siamo abituati alla densa foschia che copre tutto con il suo velo di tristezza e grigiore.
Una giornata del genere non può che essere di buon auspicio, almeno lo spero, anche se sarà molto lunga e faticosa… ieri sera in palestra, quella posseduta dell'istruttrice ci ha fatto fare un sacco di esercizi per l'interno/esterno cosce e sto aspettando da un momento all'altro che l'acido lattico faccia il suo dovere causandomi dolori pari a quelli che mi hanno massacrato i braccini nei giorni scorsi… Dopo quasi un mese di palestra è bello vedere che continuo a fare una fatica atroce, o forse è talmente tanto brava lei a farci utilizzare muscoli diversi ogni volta… Ma l'ipotesi più accreditata e che sono talmente una schifezza che prima di rimettermi un po' in forma mi ci vogliono come minimo un paio d'anni… Poi, ieri sera, dopo il passato di verdura ci siamo messi sul divano e purtroppo la seconda puntata di CSI ce la siamo quasi tutta persa… Si ronfava proprio troppo bene sul divanone… ed eravamo davvero troppo stanchi.
E per il weekend cosa ci aspetta??? Beh… se stasera riesco a fare le pulizie, almeno questo pensiero me lo tolgo e domani mattina potrei dedicare un'oretta alla pulizia dei vetri… Fin qui niente di esaltante… Poi chissà, in questo weekend ci dovrebbe essere la festa della pizza napoletana a Nonantola, ed anche se la mia bilancia mi ha detto stamattina, chiaro e tondo che non dovrei per nulla al mondo concedermi una seconda pizza all'interno della stessa settimana, un pensierino ce lo stiamo facendo. Diciamo così… se entro domani mattina riesco a perdere quel maledetto mezzo kilo che ho accumulato da lunedì scorso, potrei anche regalarmi un pezzetto di pizza, altrimenti mi sa che sarebbe davvero meglio rinunciarvi...
Poi, sempre questo weekend inizia la Fiera di San Martino a Bomporto e domenica mattina vorrei proprio andare a fare un giretto al mega mercato che allestiscono tutti gli anni… Ho diverse cosette che vorrei guardare e poi, sul libricino patinato che mi è stato recapitato direttamente a casa (dato che sono una cittadina doc 'bomportese'), c'è scritto che ci dovrebbero essere dei banchi particolarmente belli…
Tutto qua, niente di speciale… un fine settimana da passare nell'attesa dell'evento dell'anno, per non dire del secolo che si verificherà Lunedì sera… ta ta… sono riuscita a convincere Max ad andare alla prima lezione di prova di salsa cubana a Nonantola che si svolgerà lunedì sera alle ore 20:00 !!!! Non volevo parlarvene fino a martedì per scaramanzia ma non ci sono riuscita… ma lo so che porta male… potrebbe venire un metro e mezzo di neve, o semplicemente potrebbe esserci un contrattempo al lavoro, insomma potrebbe accadere di tutto per evitare che questo accada… Staremo a vedere e nel frattempo incrociamo le dita (anche quelle dei piedi).

giovedì, novembre 02, 2006

Eccoci di nuovo qui… dopo una serata di hallowen passata come previsto ed una festività trascorsa molto, troppo velocemente… Solo ora che mi sono messa a pigiare i ditini sulla tastiera mi sto rendendo conto che i dolori lancinanti alle braccia che mi porto dietro da martedì, sono veramente molto fastidiosi, anche in operazioni così semplici… Quella posseduta dell'istruttrice ci ha massacrato!!! Abbiamo anche avuto la prima vittima sul campo: ad un certo punto si è sognata di farci fare un bel giochetto. 'Quando vi faccio un cenno vi mettete a correre il più velocemente possibile in ordine sparso tra gli step e state attente a non urtarvi… quando poi sentite un fischio vi fermate dove vi trovate e vi mettete a marciare.' Il giochetto è durato pochi minuti perché una ragazza è scivolata e si è fatta male ad un piede… Primo, il posto non è adatto per fare simili giochetti, secondo il parquet è abbastanza scivoloso e terzo, ci sono molte 'taramplane' che partecipano a questo corso e certe cose sarebbe meglio evitarle alla nostra età. Beh… pazienza… diciamo che dopo, il resto della serata è passato come previsto, il pizzino davanti alla tv e il mio amato Top Gun, che per l'ennesima volta mi ha fatto piangere… Sono stata solo 'disturbata' da qualche scorribanda di 'Dolcetto o scherzetto'… l'anno prossimo prometto di premunirmi in modo appropriato, adesso che nel palazzo abbiamo bimbi in età per simili giochi…
Max è tornato dalla sua serata abbastanza tardino, ma ieri mattina si è alzato lo stesso molto presto, prima di me… un vero e proprio posseduto!!! Poi ieri pomeriggio siamo andati a fare una visita in cimitero a Carpi ed alle 18:30 ci siamo goduti 'Il diavolo veste Prada'. La parola 'goduti' è veramente appropriata… una interpretazione magistrale della Streep che nei panni di 'Crudelia' è veramente il top!!! E poi, devo proprio confessarlo, mi sono rifatta gli occhi con tutti quei bellissimi vestiti, un tripudio di accessori sciorinati a ritmi frenetici che mi hanno fatto venire una voglia matta di comprarmi qualcosa di nuovo… Ma come al solito questi pensieri vengono sempre puniti… stamattina la tristezza più nera è scesa su di me… rispetto a lunedì scorso peso addirittura più di un kilo in più… Giusto, giustissimo… sono veramente contenta e gratificata da questo fatto… Se quando ho iniziato ad andare in palestra, speravo che questo tipo di attività mi consentisse di passare sopra a qualche piccolo sgarro, adesso mi sono definitvamente resa conto che non conta assolutamente nulla e che se voglio ricominciare a calare, ho dei bei magoni da mandar giù e non mi posso più permettere errori. Sono ancora molto, molto lontana dal mio peso forma e, a dire il vero non riuscirò mai a raggiungerlo, ne sono più che sicura, ma almeno altri 5 o 6 kili bisognerebbe toglierli e così come sto facendo non ci riuscirò. Niente più gelati, niente più piccoli stravizi che mi regalavo ogni tanto, bisogna proprio che ci metta un pizzico di impegno in più… Facile da dire… molto di più che farlo, quando le giornate sono scandite da lavoro, mille impegni e poco altro, dover anche fare attenzione ad ogni singola cosa che si ingurgita è veramente uno stress… Vabbè, basta lamentarsi, per stamattina mi sono già lagnata a sufficienza, è ora di smetterla e di ricominciare a fare finta di nulla, come al solito.


Image Hosted by ImageShack.us
Trama:
Arrivata a New York, dopo essersi laureata ed aver trascorso una vita in una cittadina di provincia, Andy, trova lavoro come assistente di Miranda Priestly, l'editrice di una delle più conosciute riviste di moda. Chiunque al suo posto si riterrebbe fortunato, se non fosse per il carattere del suo capo che sa renderle la vita talmente difficile. Dopo il primo colloquio, però Andy, si rende conto che non saranno sufficienti ambizione e determinazione per sfondare nel mondo della moda, così lontano dal suo stile, ma non si darà per vinta ed accetterà la sfida...