giovedì, settembre 21, 2006

Le mie 5 strane abitudini

Ahia… avevo visto questa catena leggiucchiando tra i blog… e mi fa molto piacere essere stata invitata da 'Pecorella'… ho semplicemente un piccolo problema… Non conosco 5 persone che tengono un blog :-(
Lo so che è una cosa triste, ma non dipende da me… i miei 4 lettori, o non hanno tempo o non amano questo tipo di comunicazione e quindi mi dovrò limitare a spedirlo agli unici due blog che frequento. Quello di Erica (non volermene…) e quello di Max (che per il momento è un blog semi-dormiente nel senso che non ha ancora avuto tempo di scriverci nulla…) Se così trasgredisco alle regole, per favore non linciatemi…


Riporto qui di seguito il semplicissimo regolamento di questo giochino...

Il regolamento della catena è abbastanza semplice: il primo giocatore inizia il suo post con il titolo '5 mie strane abitudini' e le persone che vengono invitate a scrivere un post sul loro blog a proposito delle loro strane abitudini devono anche indicare chiaramente questo regolamento. Alla fine dovrete scegliere 5 nuove persone da indicare lasciando un post nei loro blog e dicendogli di leggere il vostro.

Comunque… parliamo di queste 5 strane abitudini… solo 5??? Beh, devo dire che ne ho a bizzeffe di strane abitudini, alcune delle quali non sono nemmeno riportabili sul blog… ma vi riporto le prime 5 che mi vengono in mente.

1. Quando organizzo cene a casa mia, all'arrivo degli invitati la cucina deve essere PULITISSIMA… soprattutto il lavello, non solo deve essere pulito, ma persino asciutto come se fossero passati anni dall'ultimo utilizzo.

2. Sul comodino ho sempre il libro di turno e non riesco ad addormentarmi se non leggo almeno una paginetta… dato che però leggo da supina… spesso e volentieri mi assopisco e mi cade il libro direttamente sul naso… e se il libro è un bel tomino potete immaginare che male!!!

3. Se non mi lavo i capelli tutti i giorni, ho l'impressione che stiano tutti appiccicati alla fronte, e non è assolutamente vero, è solo una mia mania… tra l'altro anche contro-pruducente perché indebolisce un tot i capelli.

4. Di notte, quando mi capita di alzarmi per andare al bagno o a bere un goccio d'acqua… non accendo MAI la luce e cammino scalza per casa… chissà poi come mai ho sempre dei lividi strani sparsi per le gambe.

5. Se leggo un libro munito della copertina di carta… la tolgo sempre con il risultato invetibabile di lasciare qualche ditata sulla copertina rigida di cartone (per intenderci quella blu del club degli editori), ma volete mettere la soddisfazione di rimettere la copertina intonsa al termine della lettura???

Ovviamente... -1

Come sempre accade è arrivato anche l'ultimo giorno… le ultime 8 ore di lavoro, e stamattina le mie gambine non ne vogliono proprio sapere di muoversi correttamente… più che camminare mi trascino in giro… stile grossa lumacona!!! Con il mio mega foulard attorcigliato al collo, la testa pesante e le palpebre che si chiudono nonostante sia andata a letto prestissimo, mi sento (e mi vedo) veramente male. Ma passerà… se saremo fortunati col tempo da domani pomeriggio avrò cambiato temperatura e clima, la nebbia che mi ha accompagnato oggi al lavoro non ci sarà e forse riuscirò a scaldare questi benedetti nervi della cervicale. Poi però, è necessario che durante questa settimana mediti sul da farsi al ritorno, non posso mica andare avanti così per tutto l'inverno. Nolente o volente si fa strada la triste idea di tornare in palestra, a passeggiare sul tapis… uff uff… Perché non venite con me??? Non c'è proprio nessuno che abbia voglia di farmi compagnia??? Data la lontananza, l'unica mia amica che potrebbe venire è Lisa, ma a parte che è un po' incinta… nom ha nemmeno il tempo per respirare, figuriamoci un paio di orette alla settimana da passare in palestra… A volte ripenso alle nostre biciclettate nelle campagne di santa Croce, sembra passata una eternità… mi mancano le nostre chiacchierate, quella spensieratezza che, come è normale che sia, non potrà più tornare. Un po' è anche colpa mia, non solo un animale molto socievole, non riesco a farmi amicizie facilmente, non riesco nemmeno ad inserirmi nei discorsi di spogliatoio e quindi è ovvio che alla fine vivo la palestra come un lasso di tempo che trascorre velocemente ma noiosamente. Se scambiassi quattro chiacchiere con la mia vicina di step o con quella che cammina sul tapis di fronte al mio, passerebbe molto più in fretta… Ma cosa volete, tanto loquace col mio blog, tanto timida nei rapporti interpersonali. Soprattutto ho sempre paura di essere inopportuna, di intromettermi nella vita delle persone quando non è richiesto e questo immancabilmente mi frena…
A parte questo… siamo praticamente pronti… ieri sera mi sono occupata delle pulizie pre-partenza… Tutte le volte che parto per le vacanze, qualsiasi sia il giorno della partenza, amo pulire la casa prima di partire in modo che al ritorno non mi debba mettere subito a pulire pavimenti o cose del genere… E' un po' una mia mania, come ne ho tante altre di cui un giorno vi parlerò… ma, in questo caso è anche un'esigenza oggettiva… Durante la nostra assenza, i miei capitano spesso per controllare che sia tutto a posto, che non salti la luce, causando lo scongelamento del mezzo vitello che invariabilmente si trova nel nostro frizer… e quindi, ultimo dei miei desideri è che mia madre si vergogni di come tengo la mia casa. E' infantile??? Sì, lo so, ma che ci volete fare… mi sono sempre sentita giudicata dai miei e sarà sempre così quindi mi comporto di conseguenza… Beh, comunque anche questa volta ho assolto ai miei doveri di brava donnina di casa… nonostante il terribile mal di testa che ieri mi ha costretto ad assumere l'ennesimo Aulin… Max, ieri sera invece è uscito a cena con i suoi vecchi compagni di scuola… sono i compagni delle superiori, un paio di volte l'anno si incontrano per una cena e per aggiornarsi sulle ultime novità delle loro vite… L'anno prossimo festeggiano i 20 anni!!!!! NOOOOOOOOOOOOOOOO… non ci voglio pensare… sono già passati 20 anni!!!! Comunque lui è andato a questa cena ed io alle dieci mi sono fiondata a letto nonostante la musica proveniente dai baracconi fosse ancora alta… ma ero così stanca e così rimbambita dall'Aulin che ad un certo punto mi sono addormentata lo stesso e mi sono svegliata solo quando è rientrato Max, verso l'una.
Invece dai miei ieri, la situazione era sotto controllo… gli ospiti arrivano stasera, e da un certo punto di vista sono contenta, perché ho la scusa per non andare nemmeno a portare Natalina… Se la vengono poi a prendere loro nei prossimi giorni. Lo sapete vero chi è Natalina??? E' la mia tartaruga marina CICCIONA, che di solito va in parenti dai miei quando noi siamo via, così sta in compagnia della mamma, che le parla come se potesse comprendere… Oggi a pranzo devo solo fare la parrucchiera, salutarli, fare tutte le raccomandazioni del caso e sperare che facciano a modo in nostra assenza.
Quindi adesso non mi resta che salutarvi e rimandarvi al 2 di Ottobre :-D… mi mancherete… e forse, chissà, vi mancheranno le interminabili chiacchiere della Gianchy… ;-)


Image Hosted by ImageShack.us

mercoledì, settembre 20, 2006

Indovinate??? ...-2

Sì sì… lentamente queste giornate interminabili stanno passando ed anche se sembrano delle vere e proprie montagne da scalare, le ore trascorrono e ci portano sempre più vicino a Giovedì sera. L'ho già detto ieri vero che non ne posso più??? Beh, oggi un po' di più… ma con tutte le cose che dovrei fare qui al lavoro e non solo, non dovrei trovare nemmeno il tempo per pensarci. Ma se il tempo non basta di giorno, ecco che ci si mette il sonno agitato durante la notte, a darmi quella sensazione di essere veramente nella cacchina fino al collo. E' più che altro un sentimento che riguarda il lavoro e soprattutto l'argomento di cui mi sto occupando già da un bel po', che oltre ad essere molto impegnativo, sembra essere uno di quei tunnel in cui ci si infila e non se ne esce più. Ma tutti mi ripetono che adesso non è proprio il caso di pensare a queste cose… ci penserò quando torniamo, ma il mio subconscio non vuole sentire ragioni, come sempre ha una sua propria volontà.
Ci manca solo mia madre che cade nel panico per le cose più stupide ed io sono a posto… questa ve la devo raccontare perché è veramente un periodo di sclerosi non indifferente a casa Lanfredi…
Beh, qualche giorno fa i miei hanno ricevuto un invito per un battesimo di una pronipote. I miei sono proprio allergici a questi avvenimenti, e non si aspettavano questo invito e dato che deriva da una mia cugina da parte di madre, lei si è subito scaldata dicendo che l'hanno invitata solo per avere il regalo e tante gnole di questo tipo… A parte il fatto che ha ragione e che purtroppo è proprio così, in certe situazioni bisogna essere superiori e, dopo aver passato un paio di giorni a calmarla, ieri siamo andate a prendere un pensierino per questo avvenimento ed io speravo che la questione fosse chiusa.
Effettivamente quella è chiusa, ma è affiorata un'altra 'tragedia'. Come forse alcuni di voi sanno, ho dei parenti che risiedono in Sicilia, vicino a Siracusa… che avrò visto in tutta la mia vita cinque o sei volti. Sono tre cugini sempre da parte di madre, figli di una zia che non ho fatto nemmeno in tempo a conoscere perché morta molto giovane. Sono un cugino e due cugine e l'uomo è anche il più vecchio e quello che ho visto più spesso… Beh, in questi giorni si trovano dalle nostre parti ed hanno telefonato a mia madre perché, comprensibilmente, vogliono andare a trovare la zia… E lei, di nuovo a sbuffare, e come faccio, li devo invitare a cena… io non li voglio e tutte queste scemenze. Ieri a pranzo ci ho messo ben mezz'ora della mia magra pausa pranzo per calmarla e per farle capire che non c'era bisogno di fare tragedie… Poi alla fine, come spesso accade, le ho dato degli ordini secchi sulle cose da fare… e ieri sera io ho fatto un arrostino per darle una mano. Ma io dico… ma c'è bisogno di essere sempre così tragicamente pessimisti??? Cosa vuoi mai che sia organizzare una cena, non c'è mica bisogno di fare chissà cosa… Così oggi mi tocca il secondo round e pensate… quando ha sentito suo nipote, è stata così impegnata a dirgli che non sono mai a casa ed a trovare mille scuse per non farli andare a casa loro che non gli ha nemmeno chiesto in quanti sono!!! Ecco, secondo me, questa se la poteva anche risparmiare… la maleducazione è una brutta cosa, ed anche se io non sono un esempio eclatante di 'savoir faire', non credo che sia corretto comportarsi così e soprattutto non vale la pensa scaldarsi così tanto…
Starò a vedere… ogni giorno è una sorpresa… sono curiosa di vedere in che stato sono... Vi terrò informati…

martedì, settembre 19, 2006

Che animale sei? Di Paola Mastrocola

Image Hosted by ImageShack.usQuando uno nasce, non sa chi è. E se non c'è nessuno che glielo dice, la vita diventa una bella complicazione. Lei, per esempio, non sapeva chi era, perché quando era nata, la notte di Natale, rotolando giù dal camion di Jack il Camionista, si era ritrovata completamente sola e aveva scambiato per sua madre una pantofola di pelo. Una calda pantofola accogliente, dentro la quale si era accoccolata sognando di non essere ancora nata. In fondo, era contenta di avere questa mamma. E tutto sarebbe rimasto per sempre così, se non avesse avuto il desiderio di conoscere il mondo e sulla sua strada non avesse continuamente incontrato qualcuno che le chiedeva: "Che animale sei?" "Una pantofola" aveva risposto a George Castor e lui l'aveva guardata stupefatto. "Un castoro" aveva detto a Poltron Strel e lui aveva preso a volteggiarle intorno nel suo mantello nero. Finché un giorno, dopo tanti incontri e tante avventure, si ritrovò alla scuola della maestra Tolmer, che aveva una profonda convinzione, e cioè che tutto a questo mondo passa, anche le domande. E lì scoprì la verità. Fine della storia? Neanche per sogno. Perché sapere chi siamo è bello, è un pensiero che ci dà sollievo. Ma nel nostro mondo, una volta entrati, non è detto che ci sentiamo davvero bene. Occorre molta immaginazione, e qualche buon amico, e magari un Lupo Solitario che si innamora di te...

Un racconto delizioso… adatto ad un intervallo tra un libro e quello successivo, quando ancora non hai deciso che cosa vuoi leggere 'dopo' e non hai tanta voglia di seguire la fantomatica 'lista'. E' garbato, di facile lettura e molto troppo vero. Ci sono alcune affermazioni, buttate lì, come per caso che ti fanno riflettere, che ti fanno dire a voce alta 'quanto è vero… ha proprio ragione!!!', perché l'ingenuità di una paperottola che vede il mondo senza pregiudizi riesce anche a giudicarlo per quello che è…

Forza... forza... -3

La cosa controproducente dell'avvicinarsi alle vacanze è che la stanchezza ti assale tutta in blocco e più si avvicina la data della partenza, più si ha l'impressione di non riuscire ad arrivarci e di non poterne proprio farne a meno. E' poi tutta una cosa psicologica, perché se hai resistito fino ad ora, mica scoppi da un momento all'altro… è proprio il pensiero di non essere più qui tra qualche giorno che ti distrugge…
Così stamattina mi sono buttata giù dal letto, ho pensato… ho davanti a me solo (o ancora) 3 giorni di lavoro, pari a 24 ore… 3 pranzi e forse una cena dai miei… un turno di pulizie, forse un paio di lavatrici e poco altro. Le valige sono pronte… spero solo che si chiudano e devo smettere di girarci intorno… perché tutte le volte che ci passo vicino ci metto qualcosa dentro e comincio ad essere veramente preoccupata… si chiuderanno??? Ieri sera ho fatto il mio ultimo turno di stiro… non ho intenzione di riprendere fuori questo strumento di tortura fino al mio rientro… ed anche se ho sacrificato la passeggiata, sono riuscita a godermi in santa pace O.C. (nonostante le mille pubblicità…) e la sciarpina cresce… è già lunga 30 cm… o anche più… Con la passeggiata spero di rifarmi stasera, tempo permettendo anche perché domani sera tra le pulizie e il tatone che ha una cena con i suoi ex-compagni di scuola, sarà una serata abbastanza strana.
Comunque stamattina, una mia vecchia amica è tornata a farmi visita, la mia cara 'cervicale'… la aspettavo con ansia, mi ha dato tregua per 3 giorni ed ora si sta rifacendo viva prepotentemente… forse è colpa dello stiro, potrei provare ad usarlo come scusa ed asserire che non posso stirare perché mi 'fa male'… chissà potrei trovare persino qualcuno che ci crede :-D. Per il momento cerco di non pensarci e, sotto sotto, spero che mi passi senza essere costretta a prendere qualcosa (povera illusa!!!), poi nel corso della giornata si vedrà.
Come vedete oggi non ho molto da raccontare, sto tirando per le lunghe questo intervento perché non ho proprio voglia di mettermi al lavoro… avrei solo voglia di appoggiare la testa sulla scrivania e mettermi a 'ronfare'. Non per molto, solo un pochino, fino a quando riesco a raccimolare la voglia di iniziare questa giornata. Invece di essere contenta del fatto che almeno stasera non mi aspetta niente di faticoso, sono già proiettata verso domani… sono proprio messa male...
E nel frattempo è arrivato Lollo, oggi compie 30 anni… il nostro eterno 'bambino' sta diventando grande… o meglio più che altro vecchio, perché grande è un parolone un po' troppo impegnativo. Lo si sa benissimo che gli uomini non diventano mai del tutto grandi… invecchiano ma nell'animo restano sempre molto più bimbi delle donne. Spesso li invidio… vorrei tanto poter affrontare le cose come fanno loro… Non voglio generalizzare, non sono tutti così e ci sono sempre dei distinguo da fare, ma in generale si sa che le donne si fanno molti più problemi, rimuginano sulle cose ed il troppo pensare il più delle volte è controproducente! Diciamo che Lollo è un estremo a cui io non potrei MAI arrivare, nemmeno con un centinaio di vite a disposizione… però, con un po' di allenamento, tra un paio di vite, vorrei assomigliare a Max… riuscire a prendere le cose come fa lui, perché quello è l'atteggiamento giusto. Cosa serve preoccuparsi fino alla morte, agitarsi e vedere tutto nero??? Se le cose devono andare male, vanno in quella direzione nonostante i nostri comportamenti e se invece alla fine si risolvono si è stati male per nulla.
Ma finiamola qui… stamattina gira un po' così, non sono dell'umore giusto per scrivere qualcosa di sensato sul mio diario… se fosse cartaceo sarebbe una di quelle paginette da riempire con le formine geometriche disegnate a matita negli angoli… il mio nome ripetuto un paio di volte e qualche stellina che fa capolino qua e là…

lunedì, settembre 18, 2006

Ci siamo... -4

Eh beh… non potete scamparvela… vi tocca sopportare il mio ennesimo conto alla rovescia. Almeno questa volta ho resistito fino all'utlima settimana, anche se ormai è un bel po’ che ne parlo e quindi lo sanno ormai anche i sassi che è imminimente la nostra partenza per l'Egitto.
Ma parliamo del weekend appena trascorso, del piovosissimo weekend… una roba insostenibile!!! A casa nostra ha iniziato verso le tre del pomeriggio e non ha più smesso… ma a me non ha dato particolrmente fastidio… Dopo un sabato mattina passato a riempire il letto dello studio con la marea di roba che ho deciso di portarmi dietro in viaggio ed il primo massaggio shiatsu della mia vita (è andato benissimo… non me ne intendo ma a me è piaciuto molto… poi che conti non lo so… il mal di testa per il momento tace, ma non è detto che non si faccia vivo…), nel pomeriggio, dopo aver 'spedito' Max al matrimonio 'piovoso' del suo collega, mi sono piazzata sul divano con l'intento di slegiucchiare per un'oretta e quello che è successo è che fino alle 19:00 non mi sono più mossa ed ho finito il libro di cui vi ho parlato giusto stamattina… Poi ho mangiato qualcosa, seduta sul tappeto della sala davanti alla tv (uno di quei vezzi che mi regalo solo quando sono a casa da sola!!!) e di nuovo sul divano a guardare 'Ballando con le stelle' e a ricamare. Quando verso l'una è tornato a casa il mio tatone, io ero ancora sul divano, mezzo svenuta dalla stanchezza, ma volevo arrivare in fondo alla prima serata della nuova stagione dei ballerini…
Poi invece domenica mattina abbiamo riempito le valige… siamo praticamente al 95% e poi ci siamo dati al recupero dei telefilm che avevamo registrato durante la settimana scorsa ed io ho terminato il ricamino che avevo in viaggio… Uno strofinaccio molto natalizio con dei simpatici facciotti di Babbo Natale…
E la giornata è passata velocemente in questo modo, senza scossoni… Max un po' stanco per la sfacchinata del matrimonio e concentrato nel tentativo di ricaricare le batterie in previsione di questi ultimi quattro giorni che saranno di certo molto impegnativi. Io, da parte mia… dato che comunque la montagna di roba che devo stirare non ha fatto a tempo ad asciugarsi, ho approfittato per fare tutto quello che mi piaceva ed ho ritirato fuori i miei amati ferri da maglia ed il mio scatolone con la lana superstite del mio ultimo acquisto su Ebay. Come dice Max… ho riaperto la 'sciarperia Lanfredi'… Adoro fare sciarpe e regalarle e quindi adesso ne ho cominciata una che non so ancora a chi la regalerò… ci sono diverse persone a cui mi piacerebbe fare un regalo di questo tipo… una di queste è mia cognata, l'altra è quella brava donna della Federica, che è capace di fare tutto e brava in tutto e quindi sicuramente non apprezzerebbe un regalo di questo tipo (motivo in più per farglielo!!!). Essendo un lavoro semplice e ripetitivo mi rilassa moltissimo… un po' come quando da piccola avevo imparato a fare il punto a catenella con l'uncinetto e ne ho fatta una talmente lunga che ho fatto il giro di casa mia un paio di volte… Alla fine la mamma era contenta… almeno quel punto lo avevo imparato!!! :-D
Ma adesso cerchiamo di fare le persone serie… stasera mi aspetta lo stiro e voglio anche sbrigarmi… non voglio passare tutta sera attaccata all'arnese infernale… anche se la montagna è abbastanza altina… e poi, stasera c'è O.C. e quindi mi piacerebbe godermelo un po' sul divanone e non in piedi con un ferro da stiro in mano…
Ma scusate un attimo… mi sono dimenticata di raccontarvi una chicca… Qualche settimana fa, ho trovato il tagliandino della DHL sulla buca della posta… e non aspettavamo nulla (anche perché se ordiniamo qualcosa lo facciamo arrivare a casa dei genitori di Max, dato che noi non siamo mai a casa…)… dapo varie telefonate, Max si è messo d'accordo con lo spedizioniere per far recapitare il pacco appunto a casa dei suoi… un pacco che viene dall'Hotel Sacher di Vienna… Perché un hotel di Vienna ci deve mandare qualcosa??? Forse ci ciamo iscritti da qualche parte e ci mandano un catalogo, ma acciderbolina… tramite DHL??? I miei complimenti... Comunque, abbiamo poi accantonato la cosa per alcuni giorni, pensando che forse non sarebbe mai arrivato ed invece qualche giorno fa il pacco è arrivato e sabato mattina Max lo è andato a prendere… Quando, a casa, lo ha aperto… la sua prima affermazione è stata 'Ma è matto!!!' con un sorrisone da orecchio ad orecchio ed io che ero in un'altra stanza ho risposto… 'Chi è che è matto???'. E lui… 'Guarda cosa ci ha mandato Alberto… una torta Sacher tradizionale…' Sono rimasta di m… veramente non me l'aspettavo… avvolta in una confezione bellissima si trovava una splendida torta con tanto di biglietto di accompangamento scritto dallo strepitoso Alberto… Un'idea FANTASTICA!!! Lasciamo perdere che è la malora per la mia dieta… ma è buonissima… una delizia per il palato… GRAZIE ALBERTO… sei proprio PAZZO!!!

L'incontro di Vincenzo Cerami

Image Hosted by ImageShack.usDopo aver rivelato apertamente, con spietatezza, che cosa pensa davvero dei suoi amici e colleghi, il professor Sandro Bulmisti, brillante, eccentrica figura di accademico, scompare. Quello che sembra soltanto un incidente mondano, un attimo di follia che i discepoli, magari a denti stretti, non potranno fare a meno di perdonare, si rivela l'antefatto di un mistero inquietante di cui neppure la polizia riesce a venire a capo: Sandro Bulmisti è morto o si è nascosto? Se è morto, perché non si trova il cadavere? Se si nasconde o è fuggito, perché lo ha fatto? E perché non si riesce a rintracciarlo? Negli ultimi tempi, l'enigmistica è diventata l'unica passione del professor Bulmisti, il gioco verbale l'unica verità per lui accessibile. Di anagrammi, rebus, palindromi e di esercizi più ardui e sofisticati come antipodi, bisensi, lucchetti, monoverbi, sciarade alterne è fanatico anche il ventenne Lud. Il ragazzo si trova tra le mani una copia di "I torni contano", la rivista di enigmistica edita da Bulmisti nella quale, a fianco di giochi banali, compare un lungo, complicato enigma in versi. L'unica cosa che si capisce subito, leggendolo, è che si tratta di un'esca. Colui che si vorrà cimentare nella soluzione dovrà fare appello a tutte le proprie risorse intellettuali, e non solo. Come una vera e propria caccia al tesoro, nello spazio e nel tempo, attraverso l'Italia e nel cuore più buio degli anni Settanta, il solutore potrebbe arrivare al nascondiglio del professore e al segreto della sua sparizione. Il giovane Lud raccoglie la sfida. Lo fa con lo spirito dei ragazzi di oggi: è tenace e allo stesso tempo distaccato; è rigoroso, assolutista; sembra freddo, ma lo è soltanto perché il mondo dei padri, con i suoi sogni e i suoi deliri, le sue utopie e le sue ossessioni, non gli appartiene.Utilizzando la griglia della sua curiosità per l'enigmistica e facendola reagire con la materia bollente degli anni di piombo, Vincenzo Cerami ha costruito un romanzo allo stesso tempo leggero e grave. Rapidissimo nella scrittura, coinvolgente nelle soluzioni a catena, divertente e originale nelle trovate che lo vivacizzano, "L'incontro" interroga un passato che con il trascorrere degli anni non accenna a illimpidirsi, i suoi personaggi fanno i conti con la storia e con la loro coscienza. Sembra un gioco, ma come per tutti i giochi veri, la sua serietà è assoluta, la posta in palio vitale.

E' il primo romanzo di questo autore che leggo e penso proprio che non sarà l'ultimo. In meno di una settimana (nonostante non abbia tanto tempo per leggere ultimamente…) l'ho divorato, perché scorre velocemente, ed una volta iniziato, si è curiosi di arrivare fino in fondo, di vedere come va a finire. Un finale non eclatante ma equo, in linea con la personalità del personaggio nascosto che viene delineato, passo dopo passo per tutto il romanzo. Vedere poi generazioni a confronto, con una ricerca negli anni settanta calata ai giorni nostri è un bellissimo 'esperimento', una speranza aperta verso un futuro che non lascia per forza il passato a marcire nei libri di storia.

venerdì, settembre 15, 2006

Vorrei iniziare il conto alla rovescia...

… ma non sta bene… almeno sarebbe meglio aspettare fino alla prossima settimana!!!
Comunque, quando la mente comincia a rivolgersi a cosa mettere in valigia, ormai il più è fatto e l'odore delle vacanze comincia a farsi bello forte.
Ma non pensiamoci per il momento… ieri sera sono andata dalla dietologa ed il controllo è andato molto bene. Lei è molto soddisfatta dei risultati ottenuti e a dire il vero anch'io. L'unica cosa adesso che devo fare è fare a modo in Egitto. Ho visto, dall'esperienza in crociera, che l'importante è cercare di mangiare correttamente a pranzo a cena, se sgarro un pochino a colazione non dovrebbe essere così grave… e comunque, se la stagione ci aiuta non me ne starò semplicemente spapparazzata sul lettino (almeno non più dell'80% del tempo :-P ), ma cercheremo di fare delle belle passeggiate. Secondo me, da adesso in poi le cose dovrebbero essere un po' più complicate e non dovrei essere più in grado di calare in modo costante, ma quando ne ho parlato con lei, mi ha detto che secondo lei non dovrebbe verificarsi un totale arresto, perché di solito le persone soggette a questo tipo di andamento, lo vedono subito al secondo o terzo mese, cosa che a me non è successa… Staremo a vedere… non è un grande problema, è più che altro una questione psicologica… se i numerini sulla bilancia continuano piano piano a calare ci si sente più soddisfatti e motivati e si ha vermanete l'impressione di avere imbroccato la strada giusta. Di questo ormai sono abbastanza sicura, questa esperienza mi sta insegnando molto, e spero davvero di poterne trarre profitto per sempre.
Al di là di questo ho imparato un'altra cosa nuova… lei mi chiede sempre come sto fisicamente, e le ho parlato della mia cervicale, anche se so benissimo che non c'entra nulla con la dieta. E' stato bellissimo, mi ha guardata e mi ha detto… 'Stai ancora facendo le tue passeggiate serali???', ed io 'Tutte le volte che posso', e lei 'Con che scarpe???' ed io 'I sandali, perché???' Ha cominciato a scuotere la testa e mi ha detto che per passeggiare sull'asfalto è consigliabile utilizzare scarpe da ginnastica molleggiate che scaricano le vibrazioni sui piedi, invece che sulla schiena ed in particolare sulla collo… Questa mi mancava, va a finire che fa male anche passeggiare… :-D
Per il prossimo controllo c'è qualche problemino… ormai è quasi al termine della gravidanza, ed anche se dovrebbe nascere il 28 ottobre, ormai è quasi pronto e la dottoressa non crede che abbia voglia di aspettare tutto questo tempo, quindi sentirò al centro verso la metà di ottobre come siamo messi e poi si vedrà… ormai non succede nulla anche se dovessi saltare un mese e comunque se ho qualche problema particolare posso sempre telefonarle, è molto disponibile e carina.
Ed intanto fuori si preannuncia una giornatina tipicamente autunnale, una fastidiosissima pioggerellina invade il cielo plumbeo e non so cosa darei per tornarmene a casa, infilarmi il pigiamino con le mucchine e tirarmi il lenzuolino fino a sopra i capelli… ronf ronf…

giovedì, settembre 14, 2006

Il tempo a Mersa Matruh

Brutto tempo???

Beh, non ci si poteva certo aspettare che continuassero per molto queste bellissime giornate di sole… oggi il cielo è grigino ed anche se per il momento non sembra particolarmente minaccioso, mi sa che per qualche giorno ci possiamo dimenticare del sole e delle giornate di tempo sereno che abbiamo avuto ultimamente…
Forse chissà… questa è la perturbazione che ci farà compagnia per tutta la settimana che trascorreremo in Egitto… :-P
Comunque, fino a quando me ne dovrò stare rinchiusa qui dentro, seduta alla mia bellissima scrivania color bianco ghiaccio con il mio monitor lcd 17 pollici che mi fa l'occhiolino e il suo aiutante (altro monitor 17 pollici NON lcd) che mi ricorda tutte le cose che devo fare, il tempo non è molto importante… Diciamo che potrebbe solo incrementare il male alla testa che ormai sembra essere diventato un compagno fisso di questa ultima settimana… NON MI ABBANDONA MAI!!! Uffi… pazienza…
La sapete l'ultima??? Credo proprio di no, non credo di avervelo raccontato… Sabato mattina faccio la mia prima esperienza di massaggio shiatsu!!! Sì, avete capito bene, io che non ho mai fatto massaggi in tutta la mia vita, inizio con questa arte orientale… Mi sono accordata con la morosa di Lollo (un mio collega) che ha preso il diploma in questa 'arte' e sabato mattina viene direttamente a casa mia a farmi il primo massaggio. Diciamo che la cosa è un po' scomoda, lei abita in provincia di Reggio Emilia, in un paesino che si chiama Massenzatico (spero di averlo scritto bene) e quindi Sorbara non è proprio dietro l'angolo… ma per fare questo primo tentativo va bene, poi si vedrà come fare per il futuro. Diciamo che è un primo passettino che faccio verso la risoluzione di questo fastidioso mal di testa… anche se so che non sarà sufficiente. Poi, al nostro ritorno dalle vacanze mi metterò seriamente a pensare a cosa fare… mi sa che mi toccherà tornare in palestra… CHE SCHIFO!!! (per chi mi capisce pronunciato alla Summer :-D )
Poi… dato che stare fermina non è il mio forte questa settimana ho iniziato anche una cura contra la caduta dei capelli… al Sana domenica c'era lo stand della ditta che produce un prodotto che si chiama NeoPeciaForte… Il nome lo conoscevo già, mi sono avvicinata ed ho chiesto alla signorina che stava al desk se era possibile avere un campione di prova. Lei senza battere ciglio ha preso una scatola dall'espositore che le stava davanti e me l'ha consegnata. Io ci cono rimasta un po' così ma credevo che fosse una di quelle confezioni che di solito danno ai rappresentanti ed invece, una volta tornata a casa, ho visto che c'erano tutte e 32 le pastiglie dentro, una confezione intera!!! Ho letto le indicazioni, fatto ricerche in internet e soprattuto verificato che le pastiglie contenessero solo elementi naturali ed ho iniziato la cura… Chiaramente non posso dire niente sui risultati o sul fatto che funzioni o meno, ma una cosa l'ho notata… le pastiglie mi hanno regolarizzato l'intestino… Cosa c'entra?? Che ne so, probabilmente tra tutti gli ingredienti che contengono ce n'è uno che aiuta… comunque è una cosa positiva e non dico nient'altro!!! Quindi alla mattina adesso ho un nuovo rituale, sempre più complicato e brigoso, da espletare sempre in quei 50 minuti che separano il mio sollevamento dal letto all'uscita dalla porta di casa: doccia con lavaggio capelli a cui ho aggiunto l'utilizzo quotidiano del balsamo, asciugatura di questi ultimi con la massima cura, mi vesto, assunzione dei fermenti lattici anti-Egitto, mi trucco, colazione a base di thè con due fette biscottate con marmellata alla fragola (la mia preferita!!!), assunzione nuovo pastiglione anti-caduta, lavaggio denti, rifacimento letto e raccattamento borsa, chiavi e robine varie prima di uscire definitivamente dalla porta di casa. Niente di strano, però ultimamente invidio un po' Erica che si può permettere di alzarsi all'ultimo minuto, accendere il pc mentre si prepara la colazione e magari farla direttamente mentre scarica la posta… Almeno, diciamo che io farei così, poi tutte le altre attività giornaliere le farei alla sera, recuperando tutto il tempo che non sarei più costretta a passare fuori casa… Beata lei che può fare questa esperienza, noi per il momento ci dobbiamo accontentare di starcene qui in ufficio e macinare il solito tran tran quotidiano. Ma sicuramente e penso di parlare per tutti, non è tanto il lavorare fuori casa che snerva ma il dover lottare ogni giorno con il traffico, con gli imbranati di turno, con i carretti dei vendemmiatori o con qualsiasi altra attività stagionale. Il tempo… caldo soffocante, nebbia, pioggia o neve sono sempre lì ed è un bello stress…
Vabbè anche per oggi, vi ho stressato a sufficienza… facciamo passare questa giornatina in attesa del controllo dalla dietologa che avverrà stasera alle 17:40 (uscita alle 17:30 in punto e via di corsa verso l'ambulatorio… uff). Alla fine non ci sono arrivata ai tanto agognati -11… mi devo accontentare dei -10.5… pazienza...

martedì, settembre 12, 2006

Telefilm... le novità!!!

Periodicamente Max consulta alcuni siti in cui si trovano informazioni riguardanti le programmazioni di telefilm che già seguiamo o di nuovi che ci incuriosiscono e, immancabilmente mi porta a casa un foglietto con tutte le notizie più importanti. Vi riporto le informazioni… chissà forse non siete dei patiti di telefilm come noi, ma magari un paio li seguite anche voi ;-)

AUTUNNO 2006
The O.C. - dal 12 settembre ogni martedì alle 21.00 Italia 1
Criminal Minds - dal 15 settembre ogni venerdì alle 21.00 Rai Due
Crossing Jordan - dal 14 ottobre ogni sabato alle 21.00 La7
Smallville - dal 29 novembre in prima serata Italia 1
Supernatural - da novembre Rai Due
Bones - da novembre, ogni sabato in prima serata Rete 4
Medium - prossimamente Rai Tre
INVERNO 2006
Grey's Anatomy - da dicembre in prima serata italia 1
E.R. - da dicembra Rai Due
Desperate housewives - da dicembre Rai Due
Numb3ers - da dicembre Rai Due
24 (quarta) - da dicembre Rete 4
PRIMAVERA/ESTATE 2007
4400 - estate Rai Due
Lost - da marzo Rai Due
Cold Case - da marzo Rai Due
Veronica Mars - primavera 2007 Italia 1
Una mamma per amica - primavera 2007 Italia 1
Telefilm di cui ancora non è stata stabilita una programmazione precisa
Senza traccia - nel 2007 Rai Due
Everwood - prossimamente Canale 5
Weeds - prossimamente Rai Due
North Shore - nel 2006 Italia 1
Kevin Hill - nel 2006 Rai Due
Firefly - nel 2006 Italia 1
Threshold - nel 2006/2007 Rai Due
Ghost Whisperer - nel 2006/2007 Rai Uno
Love Inc. - prossimamente Rai Due
Out of practice - prossimamente Rai Due
How I met your mother - prossimamente Mediaset
Kitchen Confidential - prossimamente Mediaset

Da questa lista si vede subito che da stasera riparte uno dei miei appuntamenti preferiti… O.C… e da come ci siamo lasciati nell'ultima puntata non vedo l'ora… Ve li ricordate gli ultimi minuti della scorsa stagione??? Il mio amato biondino stava lottando con il caro fratellino e se non fosse stato per l'intervento di Marissa, non si sa proprio come sarebbe andata a finire. Ma questo riapre tutta una fase che non vedo l'ora di scoprire…
Invece venerdì sera proveremo una novità, perché ne stiamo seguendo pochi e quindi abbiamo bisogno di qualcosa di nuovo :-p e vedremo di cosa si tratta…

Della serata di ieri invece non ho molto da raccontare… la cervicale ha continuato a torturarmi per tutto il giorno ed anche oggi non si preannuncia una buona giornata… quindi, una volta arrivata a casa, non sapevo nemmeno dove mi trovavo e mi sono scordata che avrei dovuto pulire un sacco di verdura… Così mi tocca stasera, insieme allo stiro ed una capatina in farmacia per fare un po' di scorta in previsione del viaggio in Egitto. Stiamo anche facendo una cura preventiva a base di fermenti lattici che mi aveva consigliato la dottoressa per il nostro precedente viaggio in Egitto. La volta scorsa avevo fatto fare la cura solo a Max, dato che è lui quello più delicato di stomaco, ma dato che alla fine, quella che è stata male sono stata io, questa volta la stiamo facendo insieme… e poi staremo a vedere… speriamo di non rovinarci la vacanza. Certo che le condizioni sono molto diverse… andarci in pieno Agosto oppure alla fine di Settembre non dovrebbe essere la stessa cosa… Mi aspetto che ci sia sicuramente meno caldo e che almeno di sera si senta la famosa escursione termica di cui tutti parlano. In agosto invece c'erano 45 gradi di giorno e di sera si godeva un venticello caldissimo stile phon… Mi sa che l'idea dell'Erica di andarci di febbraio sia veramente la cosa migliore, soprattuto per fare la crociera sul Nilo e visitare tutti i siti archeologici più importanti senza morire dal caldo.
Del resto non c'è molto da raccontare, come sempre la settimana prima del controllo dalla dietologa mi faccio prendere dall'ansia ed il risultato è invariabilmente lo stesso… un aumento ingiustificato di peso. Come volevasi dimostrare, non riuscirò a portarle il risultato tanto ambito dei -11 (anche se sabato c'ero praticamente a tiro) e mi dovrò accontentare (anzi speriamo di riuscirci) se sarò ancora a -10 :-(
La mia testa è veramente un mistero, ed il mio fisico che segue sempre gli umori è ancora più ridicolo… non capisco proprio perché un controllo così tranquillo con una persona che so già non mi cagnerà deve per forza metternmi in agitazione… boh… valla a capire sta cosa… poi so già che cosa sta pensando Max (che è colpa del gelato che ho mangiato ieri sera) sì sì può anche darsi, ma mi spiegate perchè di solito non mi fa nulla ed invece deve aver aggiunto mezzo kilo proprio questa volta??? Il perché lo so io… perché Giovedì ho il controllo!!! Quindi stasera metto in atto la manovrina d'urgenza, una seratina all'insegna della fame estrema… forse non conterà nulla ma almeno ci provo… una lauta cena a base di 1 yogurt e poi domani ne riparleremo. Se uniamo questo al paio di orette di stiro che mi toccherà fare, ed alla passeggiatina a cui mi piacerebbe non rinunciare… chissà, domani potrei anche vedere un risultato…
Beh, a proposito di passeggiate, ieri sera abbiamo messo in atto il piano passeggiate autunnali… ormai alle 20:00 non ci si vede più (purtroppo) e comincia ad esserci freschino… ma con una felpina, dalle 20:00 fino alle 20:45 ci potremmo regalare belle passeggiate. Per il momento c'è anche della gente in giro per Sorbara, perché in previsione dellla festa del lambrusco che si svolgerà questo weekend ed il prossimo, stanno giungendo le mega roulotte dei giostranti che allestiscono i loro giochi proprio nel parco adiacente a casa mia. Hanno roulotte fantastiche, munite di tutti i confort, delle vere e proprie case ambulanti, in particolare la pista ciclabile ne costeggia una al cui interno si intravede un tv di almeno 32 pollici, e l'arredamento è proprio quello di una casa normale… Sono delle mega 'bestiolone' trainate da camion e soprattutto lunghissime… Beh, è normale è la loro casa…
Così, registrando 'Un posto al sole' da guardare durante la cena del giorno successivo, ci sta la passeggiata e fino a quando non ci sarà troppo brutto o troppo freddo, possiamo approfittarne… Per i miei progetti 'sportivi' ho rimandato il tutto al ritorno dalle ferie, persino il semplice pensarci… anche perché non ho voglia di fare nulla e con il mal di testa sempre presente non ho quella lucidità necessaria per prendere una decisione definitiva.

Ultimo pensiero di questa mattinata… è il mio più grande IN BOCCA AL LUPO ad Angela che oggi deve essere operata… Ti siamo vicini… forza e coraggio…

lunedì, settembre 11, 2006

Impegnativo...

Un weekend impegnativo, su molti fronti bellissimo, ma anche doloroso...
Purtroppo da alcuni giorni la cervicale non mi da tregua… sabato ho lottato per non prendere nulla ed alla fine l'ho spuntata, ma poi sabato notte non ho dormito molto e per tutta la domenica ha tentato di aggredirmi in malo modo, riuscendoci ieri sera alla grande, tanto che alla fine ho dovuto cedere all'Alulin…
Ma non è di questo che voglio parlare stamattina, anche perché non conta molto parlarne… è così e basta…
Sabato è trascorso freneticamente nella preparazione della cena, e la serata è stata come al solito molto piacevole, ricca di chiacchiere (ci vediamo veramente troppo poco ERICA!!!) e visione delle foto… Le Foto che ha scattato in Inghilterra durante il suo ultimo viaggio sono splendide… anzi di più, sono mozzafiato!!! Ne aveva pubblicate alcune, e mi ero resa conto che erano belle, ma viste così tutte insieme sono veramente straordinarie… Quante belle cose che ci sono in giro da vedere!!! Non basta mica una vita…
Vi faccio vedere com'è venuta la mia tavolina… come si suol dire mi 'incicciolo', mi piace preparare una bella tavola… e così ho deciso di fare una foto… non ridete!!! :-)

Image Hosted by ImageShack.us

Ho anche consegnato un paio di piccoli pensierini all'Erica… una sciarpona che le avevo fatto per il Natale dell'anno scorso (che vergogna avergliela data in settembre dell'anno successivo!!!!) ed un segnalibro che ho ricamato ultimamente… Tutto rigorosamente blu dato che so che è il suo colore preferito ;-)


Image Hosted by ImageShack.us

Poi invece ieri, ci siamo alzati sufficientemente presto e siamo andati a fare un giretto al Sana a Bologna… Che bella fiera… ma quanto è grande e quante cose che ci sono da vedere… Siamo riusciti a fare soloe 4 padiglioni, ma io ci starei una vita immersa in quei profumi, tra cremine e prodotti biologici… Fortunatamente non c'è stato modo di spendere all'ignoranza, la maggior parte degli stand non vendeva al pubblico, ma accettava solo eventuali ordini… Ho intascato un sacco di riviste, che con calma mi guarderò, tra le quali la mia preferita 'Natural life'. Una marea di campioncini, tra i quali quelli dei nuovissimi prodotti dell'Erbolario, di cui stamattina sfoggio la crema per il corpo 'Piante e fiori' (sono tutte buone, mi piacciono tutte!!!).
Quindi ieri sera eravamo capottati… stanchissimi e, come ho già accennato il mal di testa mi ha 'TERMINATA'…
Nel weekend ed in particolare venerdì sera ho anche terminato il mio progettino 'farfalline' di cui 'orgogliosamente' vi mostro il risultato… Le vere crocettine si metteranno a ridere, ma i miei pochi filini, tutti ordinati così sono veramente adorabili… Ora mi sto già dedicando ai pensierini natalizi per le mi colleghe di lavoro… e quando li avrò terminati ve li farò vedere…


Free Image Hosting at www.ImageShack.us


Free Image Hosting at www.ImageShack.us




venerdì, settembre 08, 2006

Delusioni

'TOM… CHE COSA E' SUCCESSO !!!???'
Ma si può finire una serie televisiva ripetendo semplicemente questa frase per tre volte??? E' da denuncia… altro che delusa… sono quasi schifata…
Ok.. Ok… allora incomincio dall'inizio… ieiri sera ci siamo guardati l'ultima puntata di Invasion… Ultima in assoluto, perché poi hanno deciso di non fare la seconda serie (i motivi sono a me sconosciuti…). Se non l'avete vista e non volete sapere come va a finire andate direttamente alla scritta 'RICOMINCIA DA QUI'
Beh, dopo che la crisi è terminata, mentre la moglie dello sceriffo insieme al suo ex-marito accompagnano le donne incinte nell'acqua dove vengono portate via dagli esseri arancioni (ed anche qui non si sa che fine abbiano fatto…), la mogliettina incinta del ranger insieme ai ragazzi ed al vice-sceriffo dal braccio mozzato tornano a casa dello sceriffo, ma vengono raggiunti da due ragazzi con smania di rivoluzione che vogliono vendicarsi degli ibridi uccidendo lo sceriffo. Quando quest'ultimo arriva c'è una collutazione, un colpo di pistola parte e buca una porta dietro alla quale si trovano la mogliettina del ranger e i ragazzi… Specifichiamo che questa porte è munita da ben due catenacci (lo sceriffo ci aveva nascosto le armi…) ma non è blindata ed il proiettile l'ha trapassata come se fosse burro :-
Beh… indovinate, il proiettile prende in pieno la mogliettina e lo sceriffo nel tentativo di salvarla la porta in acqua… L'ultima scena vede l'arrivo del ranger che trova Tom (lo sceriffo) con i piedi ancora nell'acqua, le lacrime agli occhi e la camicia macchiata di sangue ma non c'è più traccia della moglie… e Russel (il ranger) gli chiede appunto 'TOM… CHE COSA E' SUCCESSO !!!???'. Mentre si svolge questa scena Max dice… 'Finirà così…' ed io 'Ma stai scherzando… è impossibile!!!' Sì sì… impossibile… non ho fatto in tempo a finire la frase che partono i titoli di coda… Che roba!!! Ecco… tutto qua… giudicate voi se si può fare una cosa del genere… poteva ancora essere apprezzabile se fosse finito senza che la mogliettina venisse colpita… si lasciavano molte cose non spiegate ma pazienza… ma così è una vergogna!!!


RICOMINCIA DA QUI
A parte comunque la tv… ieri sera ho finalmente terminato la realizzazione delle farfalline avvolgifilo ed è venuto un lavoretto veramente carino… mi piacerebbe scrivere tutte le etichettine a computer… vedremo, ma anche così sono molto ordinate e si vedono tutti i numerini :-) per un totale di 75 matassine… (credo di essere una principiante rispetto alle vere crocettine…) Uno di questi giorni faccio una foto e ve la posto… Adesso comunque posso continuare con la realizzazione di tutte le altre cosette che ho intenzione di fare… la lista si allunga a vista d'occhio… senza poi contare le cosine che sto solo pensando e che non ho ancora messo in lista… Bisognerebbe proprio che facessi una lista scritta… così forse mi renderei conto che sono la solita esagerata.
Ma è meglio concentrarci sulla giornatina di oggi… sulle mille piccole cose che devo fare… comprese le solite pulizie del venerdì sera… e oggi a pranzo devo sbrigarmi a fare la parrucchiera per la mamma, mandarla sotto il casco in modo che faccio in tempo anche a tirarle giù i bigodi prima di ritornare al lavoro, così poi può andare a fare il riposino in santa pace… Infatti ieri quando le ho detto di lavarsi i capelli così le mettevo su i bigodi nella pausa pranzo mi ha guardato e mi ha detto… 'Adesso ci penso, perché mi tocca restare alzata, non riesco a dormire con quei cosi in testa…' Ed io… 'Ma non c'è bisogno, vedrai che facciamo tutto… e riesci anche ad andare a nanna…' Spanizza eh???? Sì sì ma vedrete che ce la faccio… In 10 minuti pranzo (formaggio e spinaci con un tozzo di pane), sparecchio alla velocità della luce mettendo i piatti nel lavello (cara lavastoviglie… perché non comprarla???), poi metto su i bigodi, la spedisco sotto il casco, lavo i piatti :-( e dopo un quarto d'ora la vado a prelevare dal casco, le tolgo i bigodi ed ecco fatto… che cè vo'… Poi mi tolgo il mantello da SuperGirl e me ne ritorno al lavoro :-D
A proposito di lavoro… ieri mattina ho avuto un incontro ravvicinato del quindicesimo tipo con un Windows in cinese… :- Non si capisce niente!!! Sapete cose vuol dire non riuscire a trovare nulla… Era anche un Windows 2000 Home Edition ed è un po' che uso Windows XP, ma non è quello il problema, il problema è che proprio non si capisce una singola parola… L'unica cosa umana era il mio programma (che gira in inglese), ma che purtroppo non digerisce proprio alla perfezione i loro scarabocchi… :-(
Mi sa che stamattina mi tocca il secondo round… a causa del fuso orario ci si può dedicare solo alla mattina… assistenza remota… che bella invenzione!!!

giovedì, settembre 07, 2006

La prima nebbia... ed i soliti imbranati!!!

Lo so… lo so… potevo anche partire un po' prima e soprattutto potevo alzarmi al solito orario invece di restare a poltrire fino alle 7:10 per poi rischiare di venire al lavoro in pigiama… ma che ci volete fare, nonostante il caldo di questi giorni, mi sento come in pieno autunno ed ho sempre un sonno micidiale!!! Poi alzo la tapparella ed eccola… la nostra tanto amata nebbia!!! E non foschia, stamattina da queste parti c'è proprio la nebbia… vabbè, pazienza, prima a poi doveva arrivare (anche se sarebbe stato meglio poi…) e comunque questo non giustifica la massa di imbranati che inevitabilmente solca le nostre strada all'arrivo della prima nebbia… Ragazzi è sempre quella, ormai lo sappiamo, è una nostra caratteristica ed è inutile che ci sorprendiamo ognui anno quando arriva!!! Non dico che bisogna andare forte… ci mancherebbe, ma almeno che non ci sia bisogno di scendere per spingere la macchina… Stamattina poi mi sono anche sorbita un camion della Progeo, che già di suo è ingombrante, ma credo che il pilota non sia molto esperto… ha fatto strike di tutti i cartelli con le segnalazioni di lavori in corso che abbiamo incontrato da Sorbara a qua… Un mito!!! Per fortuna faceva i 30 e quindi i cartelli sono dondolati per poi cadere dolcemente fuori dalla carreggiata, ed io ero a qualche metro di distanza in modo da poterli eventualmente schivare, ma sembrava proprio che lo facesse apposta e chissà, forse era vero!!! :-)
Vabbè, adesso sono qui in ufficio, i miei colleghi di Modena mi stanno rassicurando che da loro c'è quasi il sole, quindi prima a poi durante questa giornata la nebbia dovrebbe arrendersi, ma per il momento la mia cervicale sente la sua presenza e mi sta dicendo: 'Gianchy Gianchy, cattiva bamibina, lo sai che sono qui e sono pronta a romperti le scatole… quando ti decidi a prendere una decisione e fare qualcosa per prevenire il mal di testa che inevitabilmente ti procurerò se non ti metti a fare un po' di moto???' Eh… ha proprio ragione, ma come faccio a prendere una decisione se mi sento sempre uno straccetto e vorrei solo dormire!!! Ieri sera, mi stavo addormentando mentre tornavo a casa in macchina… altro che ciclette, mi sono fiondata a letto e chi si è visto si è visto… Pigrizia??? Boh, forse… che ne so…
Comunque, poi ieri sera, dopo una cena veramente magra (sto cercando di fare a modissimo per il controllo che ho la settimana prossima!!!) ci siamo messi a guardare Invsion (non mi raccontante il finale, l'ultima puntata l'abbiamo registrata… non ne potevamo più!!!) e mentre incombevano gli 'ibridi' sono andata avanti nella relaizzazione delle mie 'farfalline'. Nella mi scatolina, i fili tutti ammassati come li tenevo non facevano molto volume e non mi rendevo nemmeno conto di quenti ne ho… adesso che sto facendo le matassine, mi sto rendendo conto che non finisco più… Se riesco anche stasera, mi dedicherò a questo lavoro, vorrei finire al più presto, ma il mucchietto dei fili non tende molto a diminuire, nonostante abbia già fatto più di una cinquantina di matassine… Spero solo di starci nella scatolina…
Ah volevo anche parlarvi di una cosa che ho saputo in questi giorni… questo weekend c'è il Sana a Bologna: trattasi del 18° Salone internazionale del naturale (alimentazione, salute, ambiente). L'anno scorso non ci sono andata ma me ne ha parlato molto bene un mio collega e quest'anno, sempre da lui, ho imparato che si svolge proprio questo fine settimana. Se volete dare uno sguardo a cosa c'è di bello vi passo il link
www.sana.it. C'è un padiglione grandissimo che si occupa degli alimenti biologici, un settore molto grande per l'erboristeria e la cosmesi… Insomma se domenica riusciamo a farci una capatina, sarà dura non fare qualche danno… Io poi che adoro, creme, tisane e vivrei praticamente in una erboristeria, dovrei stare lontano da certi posti, ma che volete farci, ieri ne ho parlato con Max e lui (tanto perché non mi accontenta mai ;-) ) mi ha detto che domenica, cerchiamo di alzarci ad un orario decente e ci facciamo una scappata… :-D
Ma prima di domenica… c'è il sabato… e sabato sera aspettiamo Erica e Andrea a cena… Dato che Erica è una dei miei quattro lettori, non posso svelare il menu, altrimenti le rovino la sorpresa… e comunque sarà qualcosa di molto tranquillo… anche perché la cosa principale della serata sarà la reciproca visione delle foto delle vacanze… portatile e foto digitali a iosa… Non vedo l'ora di vedere le foto che hanno scattato in Irlanda… ho visto solo quelle che ha pubblicato e sono bellissime… Poi si sa, la serata sarà come al solito condita ma mille chiacchiere, perché anche se ci sentiamo spesso in internet, vedersi per una cena in tranquillità e poter fare mille chiacchiere senza problemi è tutta un'altra storia.
Anche per stamattina penso di essere riuscita a stordirvi abbastanza… almeno, io ce la metto tutta e poi per fortuna che qualche giorno fa ho scritto che non sapevo cosa scrivere!!! ;-) Max è ancora lì che se la ride per questa mia affermazione quanto mai ridicola!!! Beh, perché… a me non sembra poi di scrivere molto!!! :-D

mercoledì, settembre 06, 2006

Malata di... Livigno!!!

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Beh… si sa le malattie sono delle brutte cose e non è colpa mia se sono una malata cronica di 'LIVIGNO'… In questi giorni sto facendo dei mega viaggioni con gli occhi dei ricordi, perché Silvia ha intenzione di fare una scappatina nel mio paesino per il prossimo weekend… :-DDDD

Al di là del fatto che vorrei essere una farfallina per entrare nella sua macchina ed andare con lei (ho scelto come insetto la farfalla perché non è molto fastidiosa e potrebbe resistere senza essere spiaccicata!!!), anche così mi sono lasciata prendere la mano ed in questi giorni la sto sommergendo di informazioni, la maggior parte delle quali totalmente inutili, dato che ci è già stata e sa come funziona… Ma per me è come fare un viaggetto, sono già lì sulla strada che da Merano si inerpica verso Tubre, lungo le vallate che si attraversano in Svizzera… e poi ecco i primi dolci tornanti del passo del Gallo, e quando sono in cima riconosco le mie amate montagne e giù, pian piano… ed il cuore già mi si espande un pochino… ecco l'imbocco del tunnel, il semaforo è verde… è stretto è buio, ma là in fondo c'è LUI e quando esco il lago mi accoglie… presto presto, un paio di curve ed ecco il campanile e il sorriso mi spunta sulle labbra, è più forte di me… sono finalmente tornata a casa!!!

Che posso farci, più il tempo passa e più questa malattia peggiora… quei miseri 4 giorni in giugno non sono riusciti ad appagare il mio 'Heideismo…' ma non credo ci riuscirebbe nemmeno un mese… ormai sono irrecuperabile!!!

Allora niente… fatemi fare una vasca… dall'appartamentino, che già da due anni non vedo, fino al centro… Max, da che parte andiamo… stiamo sulla destra? Ma sì dai così ci fermiamo a prendere il giornale… non vorrai mica prendere il bus, vero??? No dai stamattina no, poi se domani vogliamo fare un giro fino a San Rocco ci facciamo portare su dal bus e scendiamo a piedi… Allora andiamo dai… ci fermiamo a vedere la vetrina di Silvestri sport??? Hai visto che belle tute da sci??? Beh, se però ci fermiamo a tutte le vetrine, non arriviamo mai in centro… dai facciamo una vasca veloce poi… piantiamo il naso in tutte le vetrine solo al ritorno. Eccoci al Bivio… uhmm a pranzo ci potremmo fermare lì… una bel tagliere di polenta taragna con i funghi (la polenta è presente anche nella mia dieta :-D) e sulla sinistra, un po' in dentro c'è l'Helvetia… Chissà se hanno ricostruito il nostro ristorantino preferito… a giugno c'era un buco clamoroso al suo posto… in compenso c'è quel nuovo bar-pub nato dove una volta c'era la piazzetta, di fianco alla scuola di sci, ottima cioccolata (ma mai ai livelli del Roxy bar) e poi eccoci al Touring ed al Concordia e… aspetta dai andiamo a fare un giretto alla Galleria delle novità…solo la vetrina, lo prometto!!! E sì, va bene, dai un salto alla macelleria che c'è proprio nella piazza del comune dove acquistiamo sempre le bresaule, bisogna proprio farla, almeno per dare un occhio ai prezzi…
Arrivati qui, proseguiamo un altro po' ci sono le bellissime profumerie sulla destra… una sbirciatina ai profumi nuovi, dai, non c'è nessuno dentro, andiamo a provarne una decina, così ci ìimpuzzolentiamo' per bene e siamo felici!!! Una sbirciatine alle gioiellerie (tanto non c'è molto risparmio è meglio evitare) e il negozio di casalinghi che frequento da quando venivo con i miei è ancora lì… non andiamoci, se no ci attaccano una pezza che viene mezzogiorno!!! Dai arriviamo fino al 'finocchietto' e poi torniamo indietro… (sto parlando di un negozio di articoli extra-doganali gestito da un ragazzo circa dell'età di mio fratello che ha un tic che lo rende molto effeminato e da qui deriva il soprannome che è da intendersi nella sua eccezione più simpatica e per niente offensiva)…
Beh, adesso torniamo indietro… voglio anche andare a fare un giro dalla chiesa e passo davanti allo Spool… Ottimo, ecco la Silvietta che si affaccia alla finestra… Ti piace la cameretta??? Hai sentito i profumi che aleggiano nel centro benessere??? Anche se non avete molto tempo, un giretto faccelo, ci puoi passare anche solo per andare in garage a prendere la macchina…

BASTA!!! Sto male… piantala!!!! Perché mi faccio del male così… EGITTO, EGITTO EGITTO !!! SOLE SOLE SOLE !!! … montagne… fresco… neve… LIVIGNO!!! Uff...


martedì, settembre 05, 2006

Poco da dire...

Che mi stia per venire il famoso blocco dello scrittore??? No, non credo, è praticamente impossibile che accada una cosa del genere ad una logorroica come me… però ci sono certi periodi in cui, tutto quello che ti capita sembra privo di alcun interesse e quindi cominci a pensare che non importi a nessuno leggerlo… e forse è proprio questo quello che mi è successo in questi ultimi giorni.
Sicuramente è complice anche il mio stato di salute non eccellente, ho passato un weekend da schifo ed anche questo inizio di settimana mi sento uno straccetto… e quindi ho arricchito il mio blog di interventi un po' generici, che sicuramente avrei scritto in ogni caso, ma non mi sarei soffermata solo a quelli… ormai mi conoscete. Ho sempre qualcosa di banale da raccontarvi, qualche piccolezza di cui farvi partecipi, ma in questi giorni, l'unica cosa che vorrei davvero fare è starmene a nanna e riuscire a dormire 48 ore di seguito senza mai svegliarmi. Stanotte comunque è andata meglio, ieri sera, appoggiata la testa sul cuscino, ho praticamente perso i sensi, riacquisendoli in parte solo stamane quando la radio sveglia si è accesa in malomodo, facendomi sentire solo delle scariche elettriche… Non so perché ultimamente fa le bizze in questo modo, ma anche se è sintonizzata correttamente, all'attivazione della radio sveglia, sembra non riuscire a prendere il canale corretto… mah… si vede che anche lei si sta stancando di doversi accendere sempre alle 6:40!!! Tra l'altro ieri sera, mi ricordo semplicemente che Max mi ha chiesto se volevo che mi leggesse la recensione di Superman returns che aveva trovato su Ciak… io gli ho risposto di sì e mi sono messa in attesa… ma vi giuro che non mi ricordo una parola… coma profondo!!!
Poi c'è anche un altro elemento molto importante che disturba le mie giornate… non riesco ad entrare in sintonia con le cose che devo fare al lavoro!!! Non so se riuscite a capirmi, è un po' complicato… devo fare delle grosse modifiche a cose che risalgono all'epoca dei dinosauri… cose di grafica che il guru creatore del programma (che ora non lavora più qui!!!) ha partorito anni e anni fa… In generale il progetto potrebbe essere anche entusiasmante… ma quando mi metto a leggere il suo codice mi cadono le braccia… la sua mente ha generato centinaia e centinaia di righe di codice senza neanche un commento… dove traccia vettori, segmenti, li interseca, li inverte, li ruota e gli fa fare le piroette per motivi solo a lui comprensibili… A volte ho l'impressione che quando ha fatto sta roba, avesse davanti a lui una specie di scia luminosa e la seguisse come ipnoitizzato… rimango sempre della mia idea che i pusher di una volta non esistono più!!! Quindi me ne sto davanti a questo codice, debuggandolo riga per riga, con un misero foglietto in cui traccio questi miseri vettori e gli faccio fare tutti i giri che Alle si è sognato di fare, per riuscire a comprenderne il significato e poter poi modificarne le mosse in modo da non distruggere lo stato attuale delle cose… perché il brutto di tutto questo è che le cose, in un qualche modo, per qualche strano equilibrio, funzionano correttamente allo stato attuale e quindi me ne guardo bene dal distruggere cose funzionanti… Lo so cosa state pensando… e non crediate che anch'io non ci abbia pensato spesso… forse non è colpa di Alle ma mia, forse sono io che non riesco a capire le evoluzioni della sua mente superiore… ed è proprio probabile che sia così… ma che fare??? Non posso certo mettermi qui e dire… beh, adesso rifaccio tutto e amen… potrei metterci fino alla pensione!!! (ammesso che ci arrivi!!!)
Quindi non mi rimane che attendere che l'ispirazione si impossessi di me, ma soprattutto vorrei essere soggetta ad una di quelle sferzate di energia che una volta erano il mio pane quotidiano al lavoro… e non questo sentimento di stress continuo che mi invade non appena apro gli occhi e che più o meno si può sintetizzare in 'Anche oggi sarà una giornata di m….'

Superman returns

Free Image Hosting at www.ImageShack.usDopo un lungo soggiorno nei perduti territori del pianeta Krypton, Superman torna sulla Terra ma ha un'amara sorpresa: la sua amata Lois Lane si è rifatta una vita senza di lui e gli abitanti di Metropolis non hanno più bisogno del loro supereroe. Ma la scarcerazione di Lex Luthor, suo acerrimo nemico, rende il suo ritorno assolutamente necessario.

Anche se forse vi sembrerà strano, l'aggettivo che per me meglio definisce questo film è 'poetico'… mi è piaciuto davvero molto, scene bellissime, effetti speciali ben curati ed attenti all'aspetto fumettistico del film… il tutto condito da una delicatezza di sentimenti che non mi aspettavo in un film di questo tipo. Lo hanno paragonato a 'Batman begin'… a me era molto piaciuto anche quello, ma li trovo profondamente diversi… Batman è un'anima tormentata, scura e rinchiusa in se stessa, Superman è il super eroe che svolge il suo compito alla luce del sole, anzi 'baciato' da esso.
Poi lasciamo stare il fisico da mozzafiato del nuovo protagonista… più di due ore di film sono sembrate 20 minuti… è una vera e propria gioia per gli occhi!!! Non posso nemmeno non citare l'impareggiabile Kevin Spacey nella parte di Lex Luthor: quest'uomo può interpretare qualcsiasi ruolo, è una di quelle persone che hanno il dono di 'vestirsi' con i panni del personaggio e farne ciò che vogliono… Straordinario!!!
Poi che dire, per degli appassionati accaniti di Smallville come noi, poteva non piacerci il ritorno del signor Kent???Insomma… andatelo a vedere, se vi piace il genere, perché solo al cinema potrete farvi avvolgere dall'universo infinito che fa da padrone in questo film...

lunedì, settembre 04, 2006

The weather man - L'uomo delle previsioni

Free Image Hosting at www.ImageShack.usCast:
Nicolas Cage, Michael Caine, Hope Davis, Gemmenne de la Peña, Nicholas Hoult, Michael Rispoli, Gil Bellows (da notare la presenza del 'cinno' di about a boy che è 20 cm più alto… quasi irriconoscibile!!!)

Trama:
David Spritz l'addetto al servizio delle previsioni meteorologiche della Tv di Chicago, ha un colpo di fortuna quando "Hello America" uno show mattutino nazionale lo chiama per un provino. David che è al top della sua carriera professionale, nella vita personale sta subendo una sconfitta dietro l'altra, così rapidamente come cambia il tempo. Il suo doloroso divorzio, la malattia di suo padre, ed i guai con i figli, lo tengono sospeso tra stabilità e calamità. Nel cercare di riprendere il controllo della situazione, David lentamente capirà che la vita, molto più del tempo, è imprevedibile.

Così poi non potete dire che vi parlo solo dei film che mi sono piaciuti… Questo, nonostante sia abbastanza corto… non finiva mai!!! Lento lento… triste triste… insomma adatto per una di quelle serate autunnali, con la nebbia fitta fitta che ti entra anche nelle ossa e ti mette tristezza… al limite dei suicidio!!! Già, io non sono una grande fan di Nicholas Cage, anche se non vi so dire il motivo di questa mia piccola antipatia a pelle… ma in questo film l'ho trovato inguardabile… Come direbbe CIAK… COLPO DI SONNO!!!
Se a qualcuno di voi invece è piaciuto… datemi un altro punto di vista… probabilmente mi è sfuggito qualcosa… :-D

Stagione teatrale

Free Image Hosting at www.ImageShack.usEccoci di nuovo qui, al rinnovo degli abbonamenti alla stagione teatrale 2006/2007 al Teatro Comunale di Carpi. Anche quest'anno la rassegna è davvero molto ricca e vi propongo la scaletta degli spettacoli per scuriosare un po' ed eventualmente… se siete in zona e c'è qualcosa che vi piace da sabato 7 ottobre si possono acquistare i biglietti per gli spettacoli del 2006 e da sabato 16 dicembre quelli per il 2007.
Tutte le informazioni, comprese le recensioni che riporto qui di seguito le trovate anche sul sito del comune di Carpi
http://www.carpidiem.it/html/default/
nella sezione Teatro Comunale - Stagione Teatrale 2006 - 2007
Come sapete il teatro è una mia antica passione, risale ai tempi del liceo ed ormai da parecchi anni, con Max ho ripreso questo amato appuntamento. Il teatro di Carpi inoltre, piccolo, accogliente di gusto classico è uno dei miei preferiti in zona… anzi lo preferisco persino a quello di Modena… Purtroppo i prezzi sono come al solito un po' proibitivi, ma alla fine è un sacrificio che faccio volentieri perché ogni spettacolo mi regala sempre nuove emozioni, ed il teatro è un ambiente magico che non paragoni. Non contenti dall'abbonamento alla Prosa, da alcuni anni ci siamo anche abbonati al 'Non solo teatro' che propone spettacoli di vario genere, compresi bellissimi concerti o spettacoli comici. Insomma… un po' incontentabili…

PROSA

26-27-28-29 Ottobre, ore 21:00Turni A-B-C-D
Margarita e il gallo
di Edoardo Erba
con Maria Amelia Monti, Gianfelice Imparato, Franco Barbato, Giulia Weber
regia UGO CHITI

Firenze,1500: il tipografo fiorentino Annibale Guenzi stampa libri che nessuno compra. In cerca di una raccomandazione per diventare tipografo di corte, l’uomo arriva a promettere al visconte Morello, cugino del Granduca, che lo farà giacere con sua moglie Bianca. Ma all’ultimo momento alla donna capita un imprevisto ed è la buffa serva Margarita che deve pagare pegno al “gallo” e concedergli quell’ ”altera parte” -quella a tergo- per la quale lui nutre una curiosa passione. Figlia di una strega e capace di compiere incantesimi, ingenua ma non stupida, dotata di un temperamento bizzarro ed imprevedibile, la ragazza risolverà a suo modo la situzione…

10-11 Novembre, ore 21/Turni A-B12 Novembre, ore 16 e ore 21/Turni C-D
Tutti insieme appassionatamente
di Howard Lindsay e Russel Crouse
con Alberta Izzo
regia SAVERIO MARCONI

Un allestimento scenografico di fortissimo impatto visivo per uno dei classici musical di Broadway che esalta i valori positivi della famiglia, dell’amore, della voglia di vivere. La storia è tratta da un romanzo ispirato alla vera storia della famiglia Von Trapp, presso la quale un bel giorno viene mandata Maria, titubante novizia, a fare da governante allo stuolo di figli del vedovo ufficiale di marina. Ben presto la casa cambia volto: tutti si innamorano della spontaneità e dell’allegria della ragazza che, fra alti e bassi, diventa una componente imprescindibile del nucleo e divide con i ragazzi e l’affascinante capitano gioie e dolori.

19-20-21 Dicembre, ore 21/Turni A-B-C
Il sogno del principe di Salina: l'ultimo gattopardo
liberamente ispirato agli appunti e alle lettere di Giuseppe Tomasi di Lampedusa
con Luca Barbareschi, Bianca Guaccero, Manuela Malettascene Carmelo Giammellocostumi Andrea Viottielaborazioni musicali Paolo Cillerai
regia ANDREA BATTISTINICOMPAGNIA LAVIA

La trasposizione teatrale del celebre romanzo storico-psicologico che narra la storia del Principe di Salina, uomo complesso e tormentato, che assiste alla fine della Sicilia borbonica e del mondo in cui è vissuto e di cui è figlio. C’è chi ha interpretato la storia come una grande metafora esistenziale: la feroce bestia, nell’andare delle pagine, cambia veste e, da simbolo araldico, diventa limpida immagine del protagonista, che del gattopardo ha la forza e l’imponenza. Amori, scelte politiche, subbugli rivoluzionari, profonde riflessioni sul mondo: c’è tutto in quest’opera che, ancora dopo tanti anni, mantiene intatta la sua magia ed il suo fascino. Splendida prova per la Compagnia Lavia e per un intenso Luca Barbareschi.

16-17-18 Gennaio, ore 21Turni A-B-C
Prima pagina
di Ben Hecht e Charles Mac Arthur
con Gianmarco Tognazzi, Bruno Armando
regia FRANCESCO TAVASSI

Hildy Johnson è un reporter che ha deciso di sposarsi e lasciare la vita del cronista per quella del pubblicitario. Earl Williams un condannato con la falsa accusa di omicidio che fugge mentre tutti aspettano la sua esecuzione. Il loro improvviso incontro scatena il susseguirsi degli avvenimenti di questa commedia -già portata sullo schermo dalla celebre coppia Jack Lemmon-Walter Matthau -che ci aiuta a riflettere sul mestiere del giornalismo e sui valori alla sua base: da sempre avvolta in un’aura di fascino questa professione spesso si rivela cinica, amorale, spietata.

25-26-27-28 Gennaio, ore 21Turni A-B-C-D
Il berretto a sonagli
di Luigi Pirandello
con Sebastiano Lo Monaco
regia MAURO BOLOGNINI

La storia di un uomo giovane che, tradito dalla moglie, accetta la pena di spartire l’amore della propria donna con un altro uomo pur di non perderla. Ciampa è, in questo senso, il più moderno degli eroi dello scrittore siciliano: eroico e pieno di un’umanità silenziosa ed astuta che gli dà la forza di difendere la sua infelicità coniugale contro la società ridicola di quel tempo. Un personaggio misero e titanico, reso autentico dalla regia di un maestro del neorealismo come Mauro Bolognini e interpretato da Sebastiano Lo Monaco che, forte di una ventennale frequentazione pirandelliana, si conferma attento e capace. Il dipanarsi degli eventi sottolinea il contrasto tra il fluire sotterraneo dei sentimenti e la rigidità delle forme che li imprigionano, tra la verità e la finzione.

13-14-15 Febbraio, ore 21 Turni A-B-C
I 7 peccati capitali
di Giobbe Covatta
con Giobbe Covatta, Stefano Sarcinelli

Dopo il grande successo invernale di “Melanina e Varechina” -lo spettacolo interamente dedicato al rapporto tra continente africano e mondo occidentale- Giobbe Covatta torna con il suo umorismo intelligente e beffardo che lascia sempre aperte occasioni di riflessione su un nuovo argomento: quello dei sette peccati capitali. E alla fine scopriremo quali sono i dieci comandamenti del nuovo millennio!

28 Febbraio, 1-2-3 Marzo, ore 21Turni A-B-C-D
Quella del piano di sopra
di Pierre Chesnot
con Sandra Collodel, Pino Quartullo
regia GIGI PROIETTI

Lui al piano di sotto, lei “inquilina del piano di sopra”: due “soli d’agosto” in una Parigi deserta per le ferie estive, unici superstiti di una città che pare abbandonata da tutti. Sophie, che ha quarant’anni ed un carattere ricco di sfumature e squilibri, trova una nuova ragione di vita nella conquista di Bertrand, professore universitario misantropo ed ossessivo: entrambi sarebbero abbastanza patetici se lo sguardo che viene loro rivolto non fosse quello della dissacrazione e dell’ironia. Sandra Collodel e Pino Quartullo (con parruccone in testa!) sono ormai una coppia ben rodata, che con la regia di Gigi Proietti riesce ancora una volta a far sorridere e cacciar via i pensieri.

15-16-17-18 Marzo, ore 21 Turni A-B-C-D
La Tempesta
di William Shakespeare
con Tato Russo(con un cast di 30 attori e un grandioso allestimento)
scene e regia TATO RUSSO

A quindici anni dalla prima edizione la riproposta di un allestimento shakespeariano che ottenne un clamoroso successo di pubblico ed entusiastici commenti da parte della critica, tanto da rimanere fortemente impresso nella memoria di molti. Lo spettacolo, solidamente strutturato e scenicamente inventivo parte da un approccio non convenzionale all’opera, con una struttura allegorico-poetica al centro della quale la grande nave del Teatro veleggia verso un’ “isola che non c’è”, se non nella coscienza del poeta e del pubblico. Tato Russo incanta con fantasie, sfarzo, magia e una tempesta d’artifici stupefacenti.

NON SOLO TEATRO

Venerdì 20 Ottobre, ore 21
Noapolis
Noa e Acoustic Band & Solis String Quartet

Un omaggio della splendida star israeliana al nostro paese e alla grande canzone napoletana.
La cantante israeliana Noa ha una voce che diffonde gioia ed entusiasmo. Formata negli Stati Uniti, il suo repertorio, in un primo momento molto americano, è scivolato col tempo e gradualmente verso melodie più orientali. In questo spettacolo, omaggio al nostro paese e alla grande canzone napoletana, si spazia dalle villanelle del 1500 alle canzoni del primo ‘900, con nuovi arrangiamenti ai testi originari. Splendida presenza di musicisti d’eccezione che vantano collaborazioni straordinarie con i più grandi artisti italiani.

Venerdì 17 Novembre, ore 21
GENE GNOCCHI
Sconcerto rock

Nuovo spettacolo per l’inesauribile show man, ormai colonna portante della comicità italiana. Mai noioso, capace di creare sempre nuovi e divertenti personaggi o di parodiare quelli già esistenti, Gene Gnocchi riuscirà anche questa volta a catturare la totale attenzione del pubblico calandosi nei panni di The Legend, un’anziana rockstar tornata sul palco dopo anni di silenzio nella speranza di risolvere i suoi problemi economici.

Domenica 17 Dicembre, ore 21
The Women of God
Direttore artistico e musicale KNAGUI

Dieci straordinarie interpreti per un viaggio nella storia della musica nera, attraverso la caratterizzazione delle protagoniste che ne hanno segnato il percorso ed il successo. Storia di donne che si sono passate un grande testimone: quello di divulgare nel mondo il messaggio di amore e pace legato alla musica gospel. Un blend di musica coinvolgente ed emozionante che arriverà diretto al cuore del pubblico, coinvolto in un dialogo interattivo con le protagoniste sin dai primi brani.

Giovedì 1 Febbraio, ore 21
Fabio De Luigi
Il Bar sotto il mare
di Stefano Benni
regia GIORGIO GALLIONE

Un narratore show man che evoca storie surreali, racconti incredibili di storie metropolitane, deliranti vicende in cui i personaggi rivivono e ripensano al loro percorso, prigionieri di un sogno, in un bastimento sottomarino. Tutto può accadere nel bar sotto il mare: sirene, marinai, strani individui, personaggi della fiabe si trovano a convivere in un’atmosfera magica e fatata. Uno spettacolo affascinante e poetico, nato dalla fantasia del grande Stefano Benni ed interpretato da uno dei talenti comici più apprezzati dai giovani di oggi.

Domenica 25 Febbraio, ore 21
Ocelot dance show
Circo di sogni
Direttore Artistico Julian Hasiej

Una spettacolare compagnia di danzatori e acrobati polacchi provenienti da formazione ginnica e circense (sono ex-olimpionici) realizza uno spettacolo popolare adatto a tutti. Dal trapezio all’hula hop, dal cubo di metallo al salto alla corda, dall’altalena russa ai voli aerei con la sola forza delle mani, questo gruppo si inserisce nella nuova tradizione del circo danza europeo, incantando ed emozionando con i suoi numeri magistrali.


venerdì, settembre 01, 2006

Altre cose...

Oltre ad essere l'anniversario… oggi è anche il 1° di Settembre, abbiamo archiviato Agosto, il mese delle vacanze per antonomasia e mia mancano 'solo' 21 giorni alla partenza per la mia settimana di mare… Oggi inizia anche un'altra torutura a livello lavorativo… la timbratura della pausa pranzo!!! Sì perché finora si timbrava solo alla mattina ed alla sera, ma nuove regole impongono la timbratura anche a mezzogiorno con tutto il disagio che essa comporterà…
prima di tutto bisogna ricordarsi di farlo… perché il macchinino non si trova vicino alla porta di ingresso, come probabilmente voi tutti pensate, ma è nascosto dietro una colonna nel centro della ditta… ce n'è uno solo e quindi mi immagino la calca alle 12:15 perché siamo in una quarantina e tutti vanno a mangiare la pappa alla stessa ora… mi aspetto scenette abbastanza divertenti, soprattutto nei primi giorni, poi si sa, ci si farà l'abitudine come a tutte le cose… Quando agli inizi di luglio siamo stati avvertiti tramite email di questa nuova disposizione, ci sono stati molte discussioni ed è persino stato scritto un documento in cui si formalizzavano i svantaggi di questo cambiamento… Effettivamente ci sono dei motivi validi alla base di questo malumore, perché, anche se per fortuna a me non capita quasi mai, molte persone hanno a che fare con clienti o fornitori e la timbratura a mezzogiorno è una 'legge' difficile da rispettare… Questo documento è rimasto nelle caselle email delle persone che lo hanno scritto… non c'è stato spazio di discussione, tutti se ne sono lavati le mani ai piani alti (e a dire il vero io me lo aspettavo)… e sembra che per i casi particolari ci saranno fogli da compilare per 'giustificare' il fatto che non sei andato a pranzo perché eri con dei clienti… Un po' un controsenso, non trovate??? Mi devo giustificare perché lavoro??? Come se fosse un mio desiderio!!!
Comunque, la cosa che mi fa sempre sorridere in questi casi è che nonostante nuove regole, sempre più restrittive, automazioni tecnologiche e via discorrendo… la quantità di carta che circola rimane sempre la stessa, anzi spesso aumenta… quindi timbro venti volte al giorno, ma se riamngo assente un giorno o devo prendermi un permesso, devo ocmpilare un foglio (tra l'altro incomprensibile…).
Intendiamoci, non mi sto lagnando… ho vissuto in situazioni ben più restrittive ed anche se pian piano ci stiamo arrivando anche qui, dato che non sarà comunque una novità per me, sentirò sempre meno la pressione rispetto a quelli che non hanno mai vissuto in 'carcere'. Se le regole hanno senso e si riescono a rispettare senza molti sforzi, per me non è un problema… mi ritengo una persona abbastanza disciplinata e soprattutto rispettosa nei confronti del lavoro dei miei colleghi. Quindi non cerco mai di danneggiare l'immagine dell'ufficio, cerco di fare a modo, perché di carattere, odio il menefreghismo e la furbizia che sta dietro a certi comportamenti. E' chiaro che quando le regole diventano troppo restrittive le subisco anch'io e ne soffro, ma che ci volete fare… fino a quando ci saranno sempre persone che comandano, non penso si possa fare diversamente.
Ma parliamo d'altro… stamattina sono particolarmente logorroica :-D
Ve l'ho detto che ho rispolverato la ciclette??? Sì, ce l'ho fatta ed ora ringrazio il mio capo che ci ha fornito sedie soffici e confortevoli!!! Ho fatto mezz'ora sia mercoledì che giovedì… e spero tanto di riuscire a trasformare questa cosa in una abitudine… Non potrò farlo tutti i giorni, ma anche 2-3 volte alla settimana non sarebbero male… Ho comunque l'impressione, e ripeto, forse è solo l'impressione, che mi giovino molto di più le passeggiate dopo cena, ma è troppo presto per capire se questo è vero oppure no…
E poi cos'ho fatto??? In queste serate ho lavorato un sacco, sto costruendo tutte le 'farfalline avvolgifilo', grazie alle indicazioni di Pecorella e non sono ancora a metà… Viene un bel lavoro… sono sicura che quando avrò finito sarà molto comodo da consultare… Farò anche tutte le etichettine a computer da appiccicare sui cartoncini… per il momento i numerelli li ho scritti a matita… ma già così è tutta un'altra storia… Se mi incicciolo con queste cose… sono tremenda!!!
Va bene… adesso mi metto al lavoro… mi aspettano le quatature inclinate… con queste rotazioni, mi sta venendo l'esaurimento nervoso… ho persino portato al lavoro il goniometro ed il compasso!!! :-

Un anno...

Image Hosted by ImageShack.usEbbene sì… anche se l'anniversario vero e proprio sarebbe domani, oggi festeggio il PRIMO anno di scrittura su questo blog!!!
Non mettetevi a piangere… lo so che è dura sopportare le mie lagne quasi quotidiane per un anno intero e molti di voi hanno raggiunto questo traguardo!!! COMPLIMENTI!!!
Beh, se dovessi tirare le somme di questa esperienza, direi che per me è una cosa molto positiva, un modo per tenermi in contatto con gli amici, e spesso anche un'autoanalisi delle cose più o meno importanti che mi succedono… Un angolino tutto mio dove riporre i miei pensieri, sia quelli belli che quelli brutti, tutte le idee che mi frullano per la testa, i desideri… insomma un pot-pourri della mia vita.
Ora possiedo i 'miei quattro lettori' affezionati, e quando mi sento un po' sola o triste ho scoperto tante nuove amiche che vado a trovare per vedere cosa combinano… Ho trovato tutto un mondo di persone che parlano dei propri hobby, che riportano sui loro blog tutti i loro lavoretti, ed io mi diverto un mondo a scuriosare tra le mille fantastiche cosette che realizzano. Se all'inizio di questa esperienza ero un po' titubante perché temevo di incontrare persone sgarbate che potessero criticare i miei pensieri o disprezzare le cose che scrivevo, col tempo mi sono resa conto che, sì, è vero, si possono incontrare persone sgarbate, ma sono una minoranza… è un mondo talmente tanto vasto che non vale la pena criticare un blog di una persona, se semplicemente non è di tuo gradimento, basta girare pagina e dietro l'angolo ne trovi un altro che magari rispecchia maggiormente i tuoi gusti… Invece è molto più probabile trovare nuove amiche, persone che si avvicinano al tuo mondo per mille ragioni diverse, tutte buone e tutte condivisibili e questo per me è il significato più bello di questa esperienza…