lunedì, marzo 06, 2006

Tutto in un weekend

Adesso che ho 10 minuti, posso raccontarvi come sono andate le cose la settimana scorsa e soprattutto cosa è successo durante questo weekend abbastanza turbolento.

Mio padre è stato operato mercoledì mattina ed i giorni successivi all'operazione sono stati abbastanza duri… Per quanto non si tratti di un intervento molto invasivo si è rivelato abbastanza doloroso. Logicamente mio padre ci è rimasto molto male, non si aspettava di soffrire così tanto ma ho fiducia nella sua fibra forte e che si possa riprendere abbastanza alla svelta. Comunque ieri lo hanno dimesso ed ora si trova a casa, dove almeno riesce a riposare meglio anche se la storia non è per niente finita. Dovrà fare della fisioterapia e quasi sicuramente anche della chemioterapia o radioterapia… e sono solo un po' preoccupata di come prenderà questa seconda notizia. Vedendo alcuni suoi amici come sono stati male con la chemio, mi ha sempre detto che non la voleva fare, ma purtroppo, se sarà il caso di farla, bisognerà che in un qualche modo lo convinciamo che è per il suo bene…


Lasciando comunque perdere mio padre, nella notte tra venerdì e sabato, Max mi ha fatto venire quasi un infarto… Ha cominciato a stare male, anzi malissimo e ad un certo punto ho chiamato la guardia medica che ci ha consigliato di fare un salto al pronto soccorso. Quindi è arrivata anche l'ambulanza ed alle 4:00 ci siamo recati al pronto soccorso di Modena. Qui è iniziata la lunga attesa e quando finalmente me lo hanno fatto vedere, stava già un po' meglio: il rossore diffuso che si era impadronito del suo corpo stava pian piano sbiadendo e lo hanno trasferito in un piccolo reparto adiacente al pronto soccorso dove tenerlo per un po' sotto osservazione. Il motivo di questo disastro sembra essere stata una scatoletta di sgombro sott'olio. Pare che in tutti i pesci sia presente una sostanza che se è in quantità elevata può causare questi problemi (guardando un po' in internet ho trovato qualche info, forse si tratta della 'istamina')


Così, per la giornata di sabato ho fatto la spola tra Max e mio padre che si trovavano anche abbastanza vicini 'nello spazio' ed ho accumulato (come del resto anche Max) un totale di 41 ore consecutive senza dormire. Alle 18:00 del sabato me lo hanno dimesso e dopo aver fatto una breve visita al papà ce ne siamo andati a casa e poco dopo a letto. Ultimo 'sciattino' della giornata alle 22:30, mia madre mi telefona disperata perché aveva provato a telefonare al papà e lui non aveva risposto… Ci provo anch'io ripetutamente e non mi risponde… gli sarà successo qualcosa??? Poi finalmente risponde… Gli antidolorifici che gli avevano dato avevano fatto effetto e si era addormentato talmente profondamente da non sentire il cell… Per non parlare del suo compagno di stanza, che sebbene più giovane di lui, è sordo come una campana… Rientrata anche questa piccola emergenza, ce ne siamo andati a nanna dove abbiamo dormito per 10 ore senza battere ciglio…


Ed ora eccomi qua, con una nuova settimana davanti e con la speranza che sia un po' più tranquilla...

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Un bacione grande grande a max e al tuo Papà... e uno anche a te
Angela

Anonimo ha detto...

Uh miseria che settimana e che week-end! Anche un mio amico e' stato malissimo con una scatoletta di tonno tempo fa... Che porcherie che ci fanno mangiare. Auguri per il babbo... speriamo che il piu' sia passato.
ciao
Erica