lunedì, marzo 13, 2006

La settimana del 'Saie Buffo'

Questa è la settimana della fiera annuale a Bologna che sconvolge sempre l'andamento delle attività normali… Quest'anno però non è quello specializzato per l'alluminio, è più rivolto all'edilizia per la casa e quindi anche il posto riservato al nostro stand è molto minore e di conseguenza anche la pressione...

Comunque sia, un po' di tensione la si è sentita soprattutto la settimana scorsa e domani si inizia… Già oggi pomeriggio c'è un po' di calma, alcuni sono andati a montare i pc e quindi ho deciso di concedermi 10 minuti per scrivere due righe. Il nomignolo di Saie buffo viene direttamente dal mio capo progetto che ha iniziato a chiamarlo così già alcuni mesi fa… da questo si può dedurre l'importanza che ha dato alla cosa fin dall'inizio… Comunque lui fa parte dei 'montatori' e sarà presente anche nei prossimi giorni a tener alto il nome dell'azienda… mentre noi ce ne staremo qui a tenere il fortino…

Con il weekend alle spalle, il lunedì è sempre una giornata molto lunga e faticosa, forse la più faticosa di tutte… anche se questa settimana si prospetta intensa per diversi motivi, molti dei quali 'lieti'. Diciamo che sono tutta propiettata verso venerdì sera, anzi venerdì a mezzogiorno, perché ho l'intenzione di prendermi il pomeriggio libero per recarmi a Bologna abbastanza prestino… Perché Bologna??? Perché venerdì sera c'è il concerto di Renato!!!! :-)))

Quindi ricapitolando, giovedì sera teatro, venerdì concerto e chissà forse sabato una scappata alla fiera… Per l'ultima cosa ho dei grandi dubbi… vorrei che ci riposassimo il prossimo weekend, in attesa del lunedì di fuoco che attende Max. Infatti Mercoledì prossimo sarà il suo ultimo giorno nel vecchio posto e lunedì si presenterà bello bello in quelli di San Martino in Rio. Anche per lui è una settimana abbastanza particolare… non dico che sentirà il distacco come quando ha lasciato la Corob (tra l'altro io non c'ero già più per testimoniare come ha vissuto il suo ultimo giorno…), ma comunque dopo quasi 5 anni, è una bella botta, soprattutto lasciare i colleghi con cui aveva instaurato un bel rapporto. Purtroppo avrà anche poche occasioni per rivederli, perché il lavoro lo sta portando un po' fuori zona, ma spero che organizzino ogni tanto qualche cenetta di rimpatriata… perché ha conosciuto veramente dei ragazzi in gamba e sarebbe un peccato perderli tutti di vista. Tanto per non farsi mancare nulla, venerdì scorso hanno organizzato anche una specie di 'cenetta di addio'… Oltre a max, un altro ragazzo ha cambiato lavoro e ne hanno approfittato per fare una cosa tutti insieme… Mi ha raccontato che è stata una serata molto piacevole, nonostante la presenza dei capi (principali colpevoli di questo periodo di grande stress vissuto dalla famiglia Ghelfi…) e mi ha fatto sorridere soprattutto la capacità che hanno di divertirsi con delle cose semplici senza aver bisogno di strafare. Finita la cena i 4-5 più affezionati se ne sono tornati in ufficio per fare una partitina ad un gioco che solitamente fanno durante la pausa pranzo… Altro che andare a caccia in qualche discoteca o bere come dei cretini facendo il giro dei pub… quella è la loro vita normale, i loro interessi in comune ed è stato bellissimo, secondo me, che abbiano concluso la serata facendo quello che preferiscono, anche se si tratta di una cosa normale… Dite che è la mogliettina gelosa che parla??? Beh, che io sia gelosa, non è una novità e non ne faccio nemmeno mistero, ma mi fido di Max, e sono contenta quando si diverte, soprattutto dato che non è uno che esce tutti i venerdì…

Del resto che dire… stamattina avevo pensato che se avessi scritto qualcosa il titolo sarebbe stato 'Le primule e la neve!'… ma poi la mattinata è passata in fretta e non sono riuscita a scrivere nulla… Perché questo titolo??? Perché ieri mattina, dopo aver rotto le scatole a Max, siamo andati a fare un salto in serra: volevo comprare qualche primula per dare un tocco di colore al mio balcone veramente spoglio… Detto, fatto, ma quando ce ne siamo tornati a casa, con mia grande sorpresa ha iniziato a nevicare… e Max a ridere… e mi ha ripetuto per tutta la giornata 'Non metti sul terrazzo le tue primule???' e rideva sotto i baffi… No, poverine, le mie primule me le sono tenute al calduccio e le ho messe fuori solo stamattina, sperando che l'aria pungente sia stata mitigata dal sole caldino… Insomma… non le compro mai le primule e per una volta che mi do una botta di vita faccio nevicare il 12 marzo??? Ditemi voi se si può ;-)

Nessun commento: