mercoledì, marzo 29, 2006

Finta di niente...

Ho deciso!!! D'ora in poi farò finta di niente… non ascolterò più la stanchezza che immancabilmente mi accompagna dopo una notte quasi del tutto insonne e soprattutto, non attenderò con ansia la possibilità di andare a letto nell'attesa di poter dormire qualche ora… Tanto è tutto inutile… Fino a quando non riuscirò a rilassarmi (cosa che potrebbe anche capitare tra parecchio tempo) il sonno è un lusso che non mi posso permettere… Pazienza… mi accontento di questa bellissima mattinata di sole splendente, della vista delle montagne del nostro appennino tutte innevate che stamattina sembrano particolarmente vicine…

Già vedere così limpidamente le montagne mi ferisce il cuore, se poi quando arrivo al lavoro mi ritrovo una email dal sito ufficiale di Livigno… il gioco è fatto!!! Tentazione fortissima di alzarmi da questa sedia… dire qualcosa del tipo 'Non mi sento tanto bene… me ne vado a casa', ed invece imboccare l'autostrada in direzione Brennero… Sogni??? Certo, e che altro??? Ho già tutta lagiornata programmata con una capatina in ospedale per la pausa pranzo (tanto per gradire…). Se mi avessero detto un anno fa che avrei trascorso così tanto tempo fuori e dentro da ospedali, con il morale quasi sempre sotto i piedi e con quella facciata di sicurezza ed ottimismo sempre indossata, non ci avrei creduto… Ed invece le cose sono successe e tra un po' festeggeremo il primo anno di passione… Non male vero??? Ma stamattina non ho proprio voglia di parlarne… mi tengo tutto dentro e tiro avanti… ma avanti verso dove??? Mah, che ne so, con questa storia ho smesso di fare progetti sulle cose belle… ad esempio vacanze o weekend da qualche parte e quindi non ho un traguardo da raggiungere… Bisogna assolutamente che ce ne creiamo qualcuno, anche se poi non riusciamo a mantenerli fa lo stesso, ma la prospettiva di qualcosa di carino potrebbe aiutare il mio morale…

Effettivamente comunque in questi giorni sono in attesa di qualcosa, sto aspettando che arrivi domani sera per andare a ritirare la dieta… Peccato che non sia una cosa piacevole, ma solo l'inizio di un altro periodo di privazioni e sacrifici, ma è pur sempre qualcosa di nuovo, una piccola nuova avventura da prendere come tale e da vivere con tutto l'impegno di cui sono capace… Sto esagerando??? Sì, forse un po' sì… ma questa volta un po' ci credo, sento che forse è la volta buona, non tanto per diventare un figurino, ma semplicemente per riacquistare un po' di benessere psico-fisico. Adesso vi faccio ridere… Max ha deciso di seguire anche lui in parte la dieta che mi darà la dottoressa, sia per un motivo pratico (dato che ceniamo insieme), sia perché anche lui ne avrebbe un po' bisogno… Beh, in questi 'ultimi giorni di libertà' sta mangiando tutti i giorni la pasta in mensa a mezzogiorno, come se si stesse preparando alle grandi privazioni… Ma non dovrei essere io semmai a fare una cosa del genere??? Ed invece io sono abbastanza tranquilla, l'unica cosa che mi sto godendo e che sicuramente scomparirà dalla mia vita è il 'lattino del dopo cena'. Sì, avete capito bene… dopo cena, mentre me ne sto sul divano mi viene una voglia incontenibile di preparami una tazza di latte con un goccino di caffè e 2 biscottini… I biscotti li butto nel latte stile biberon dei bimbi e poi mi bevo/mangio la pappina proprio come una poppante… I primi tempi che Max ha scoperto che mi piaceva questa cosa, mi voleva comprare un vero biberon, invece adesso ormai non ci fa più caso e soprattutto in questi ultimi giorni non mi sgrida nemmeno più… Dovevate poi vedere la faccia della dottoressa quando le ho parlato di questa mia debolezza… Il mio lattino e la mia 'intoccabile' coca delle quattro del pomeriggio, saranno le prime cose da sacrificare… Staremo a vedere… va a finire che divento sonnambula e mi ritrovo in piena notte abbracciata al pacco dei biscottini… :-) … una bella immagine no???

Nessun commento: