mercoledì, febbraio 22, 2006

Tutto rinviato...

Giornata lunghissima… ma alla fine sono di nuovo approdata al lavoro!!!

Stamattina hanno ricoverato mio padre e gli hanno fatto i mille esami del caso per prepararlo all'operazione che avrebbe dovuto sostenere domani. Avete capito bene… 'avrebbe'!! Sì, perché alla fine verso le 13:00 è saltato fuori che tra le pastiglie che di solito prende ce n'era una che doveva sospendere almeno una decina di giorni fa, ma dato che nessuno ce l'ha detto… non lo abbiamo fatto. Quindi me lo hanno 'restituito' con un foglietto di 'permesso' che rimanda il ricovero a martedì prossimo.

Sono talmente tanto stanca che non mi sono nemmeno arrabbiata e del resto c'è poco da arrabbiarsi… sono cose che capitano e per fortuna che se ne sono accorti, perché è una medicina abbastanza pericolosa per le persone che devono subire un intervento. L'unica cosa ci cui realmente mi dispiace è che il tutto è una fonte di stress non indifferente soprattutto per i miei, ed il rimandare il tutto non fa che accrescere la tensione che già era a livelli stellari. Con loro io ho cercato di minimizzare, non c'è bisogno certo di gettare benzina sul fuoco, ma è una vera schifezza…

E dopo la mattinata molto intensa mi sono detta: 'Perché non andiamo a fare 4 orette al lavoro, così per terminare in allegria la giornata?' Quindi, eccomi qua, al mio attivo ho già una coca ed il solito caffettino d'orzo, ma gli occhietti non ne vogliono proprio sapere di rimanere aperti. Mi mancano ancra un apio di orette e so già che saranno lunghissime…

Nessun commento: