venerdì, gennaio 20, 2006

Il tempo...

E' da qualche giorno che non scrivo niente nel mio diario… forse perché non so cosa scrivere o forse, come è più probabile, perché le cose che mi frullano per la testa non sono per niente piacevoli… Beh, le cose non vanno proprio splendidamente, anche se non c'è mai limite al peggio ed oggi, aprendo il mio diario, ho proprio deciso di non parlarne… C'è tempo per rimuginare sulle brutte notizie… fin troppo tempo...

Invece sembra che non ci sia mai abbastanza tempo per dedicarsi a se stessi, ed anche se so che è una storia vecchia e stravecchia, ogni tanto non posso fare a meno di pensarci. Cresciuta in una famiglia dove prima di tutto c'è il dovere, poi le respondabilità, poi ancora un altro po' di dovere e solo alla fine, per sbaglio compare il piacere… non mi sono mai dedicata tanto alle cose che piacciono a me, forse ho iniziato un po' a farlo dopo essermi sposata… Il motivo è semplice: ho sposato un uomo che ha mille interessi e che non si è mai sognato di metterli da parte e quindi per emulazione anch'io ho riscoperto la bellezza di fare cose per il semplice motivo che mi piace farle. Ma la vita è strana… a volte sembra prendersi gioco di noi… ci fa intravedere uno spiraglio di sole, per poi ricoprirci di nuovo con una coltre spessa di nebbia. Un po' come le giornate di questi giorni, nebbiose ed infinitamente lunghe…

Non mi posso lamentare… non mi manca niente e sicuramente c'è molta gente che vorrebbe essere al mio posto, ma a volte si diventa egoisti, ci si guarda intorno e si nota che gli altri si comportano in modo diverso… o meglio… si nota che esistono anche persone che fanno quello che vogliono quando lo vogliono e non si sentono mai in colpa… Facciamo un esempio??? Parliamo di mio fratello… ieri l'altro è andato dai miei per mostrare loro la pagella di Enrico e non ha chiesto assolutamente nulla riguardo agli esisti degli esami che ha fatto mio padre… Non so nemmeno se alla fine i miei gli hanno detto come sono andati, ma la cosa veramente importante è che non ha la cosa presente, che non se lo ricordava, che in fin dei conti non gli interessa… E non venitemi a raccontare che è perché ha un figlio… maledizione, non mi verrete a dire che se diventi genitore, tutto il resto del mondo scompare per magia!!! Mi sono rotta di sentirmi dire… che io non posso capire, che dato che non ho figli non so cosa vuol dire… IO SO solo che comunque continui ad essere anche un figlio e che tenere alle persone significa prendersene cura… SEMPRE!!! Trovo che simili comportamenti siano molto COMODI ed anche se me ne guardo bene dal giudicarlo davanti ai miei (lo fanno già abbastanza loro…), non me la sento proprio più di difenderlo… In tutti questi anni… mi ha mai chiesto come sto, come va la mia vita, come mi trovo al lavoro o cose del genere??? Non mi risulta… da quando mi sono sposata è venuto a casa mia 1 misera volta!!! Ma va bene, fino a quando il mio cuoricino riuscirà a tenersi tutto dentro ed ad occuparsi di tutto, non c'è problema… poi però se ad un certo punto non ce la farò più non deve poi prendersela…

Poverino qui, poverino lì… quante volte l'ho difeso, quante volte ho cercato di capire la sua situazione e di agevolarlo… Ma no dai papà, non fargli pagare l'affitto, ha un bimbo piccolo, dai papà facciamo un bel bagno, che sia veramente confortevole ed abbia tutti i confort… il box doccia di cristallo mi raccomando è più bello (io a casa mia ce l'ho di plastica!!!) e sì dai ti do una mano e verniciare i serramenti, ci mancherebbe… e lui dov'era??? Dov'era quando noi gli mettevamo a posto l'appartamento… dov'era quando lo abbiamo rifatto dopo che lui l'ha lasciato??? dov'era quando c'era da trovare qualcuno a cui affittarlo??? insomma dov'è nella mia famiglia???? Ah, sì, ecco lo vedo… alla domenica a mezzogiorno a mangiare perché la moglie è al lavoro… e fino a qualche anno fa a prendere suo figlio che rimaneva dai nonni tutto il giorno…
Ma basta, mi sono sfogata a sufficienza… smebra che siano cose nuove ed invece è una storia vecchia, vecchissima che non meriterebbe nemmeno più la mia indignazione… Nel frattempo la mia vita va avanti… o meglio si trascina… facendo per la maggior parte del tempo buon viso a cattivo gioco… Il mio innato pessimismo nascosto sotto un cumulo di parole che dico senza pensarle… vedrai che andrà tutto bene, non ti preoccupare… le cose andranno meglio… ma chi voglio prendere in giro… peggio di così… messa male più di così… basta guardarmi e non ci sono dubbi!!! Una donna di 36 anni che si nasconde ancora in un atteggiamento da bambine e che all'occorrenza fa finta di essere adulta. Un caos non da poco… no???

Ho fatto di tutto per tentare di fermare il tempo, ma non ci sono riuscita, lui ha continuato a scorrere, ed io ad ignorarlo, e ho fatto male, molto male, perché adesso NESSUNO mi potrà ridare il tempo perduto...

1 commento:

Anonimo ha detto...

Nessuno potra' ridarti il tempo perduto.. ma SOLO TU puoi fare in modo che quello che ancora hai davanti valga la pena di essere VISSUTO!!
TVB Lisa