mercoledì, ottobre 26, 2005

Stanchezza...


Se stamattina dovessi dire quanto sono stanca dall'uno al dieci, la risposta sarebbe 25!!! Mi sono buttata giù dal letto, sotto la doccia, ad asciugarmi i capelli e a fare colazione in automatico, per non parlare della strada che ho fatto per venire al lavoro… mi ricordo solo che davanti a me c'era una micra dello stesso colore di quella di una tipa che lavora in Emmegi. Ma poi non ha svoltato nel nostro parcheggio e quindi non era lei… Mi interessava??? Assolutamente no, ma stamattina la mia testa prende strade per conto suo senza che io possa avere controllo su di esse...

Chissà forse mi sono stancata troppo in palestra ieri sera… E' inutile che mi guardi intorno e faccia dei paragoni, non potrò mai essere al livello delle ragazze che frequentano la palestra, sia per una questione di età, sia perché comunque non ci si inventa sportivi da un giorno all'altro. Ieri sera ho voluto spingermi un po' più in là del mio solito allenamento, con la convinzione 'falsa' che una persona piano piano dovrebbe aumentare di intensità l'allenamento senza nemmeno accorgersene. Magari questa regola è valida per le persone normali ma per me sicuramente no!!! Così stamattina mi dolgono le gambe, gli occhi non stanno perfettamente aperti e mi aspetta un'altra giornata campale, che certamente non prevede questo stato di forma.
Che fare??? Niente, assolutamente niente, nel senso che mi immergerò nel lavoro e cercherò di fare finta di niente… Sperando di riprendermi un po' andare a sera, dato che mi aspetta il cinema e non me lo voglio certamente perdere… In programma c'è l'ultimo film di Benigni, non vedo l'ora di vederlo, poi domani vi racconterò...


Del resto che dire, tanto per essere in tema di riposo, è quasi certo che farò il ponte il prossimo lunedì, anche se qui sembra che non lo faccia nessuno. Meglio così dato che bisogna garantire 'la copertura' dell'ufficio'!!! Io vorrei tanto sapere chi sarà al lavoro il prossimo lunedì, da non poter lasciare vuoto un ufficio di progettazione… ci sono delle volte che le persone si complicano proprio la vita per niente… Qui in Emmegi ce la stanno mettendo tutta, per fortuna noi siamo ancora ai margini dell'uragano che sta investendo la ditta principale, ma non sono segnali positivi. Sulla Gazzetta di Modena, la settimana scorsa è comparso un trafiletto in cui si parlava della cattiva gestione del personale che carratterizza l'Emmegi. Hanno modificato i turni senza discuterne col sindacato e con i lavoratori e, in alcuni casi, si sono approfittati di situazioni familiari difficili per imporre turni massacranti o comunque per 'ricattare' i dipendenti… Mah… mi sembra che siamo messi proprio male se cose di questo genere possono ancora accadere nel 2005, anzi forse a livello di diritti dei lavoratori stiamo facendo colossali passi indietro. E' vero, c'è crisi, c'è disoccupazione, ma non bisogna per questo calpestare le esigenze più basilari dei lavoratori. Soprattutto non concepisco come si possa ricattare una persona che ha problemi in famiglia!!! Sarò anche un po' di parte su questo argomento, ma la famiglia non si tocca! Se il lavoratore, in tutta coscienza non danneggia la produzione e quindi l'azienda, ha il dovere ed il diritto di aiutare i propri cari...

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Sono tante le giornate come quelle che stai descrivendo... che iniziano male fin dal mattino per cattivo umore, stanchezza, rassegnazione lavorativa...
In questi casi cerco d'immergermi in un libro che mi piace durante il tragitto in treno, mi prendo 1,2, 10 te'... ma comunque alla fine rimangono sempre giornate da dimenticare, da cancellare del calendario. Che tristezza... e oggi e' solo mercoledi'.
Almeno mi ha tirato un po' su di morale la concessione del prossimo ponte con l'accordo che salto quello dell'8 dicembre pero'. C'e' sempre un dare e un avere :-(.
ciao
Erica

SILVIA ha detto...

OHILà!!! SUVVIA... SIAMO A METà SETTIMANA. UN Pò DI ALLEGRIA. C'è QUASI PURE UN Pò DI SOLE QUI... SARà PERCHè IL SOLE BACIA I BELLI? EH EH EH
TOPINA, LE GAMBE INDOLENZITE E LA STANCHEZZA POST PALESTRA DEVONO ESSERCI, NON VUOLE DIRE CHE NON SEI "ADATTA", MA VUOLE DIRE CHE STAI LAVORANDO BENE!! QUINDI TIENI DURO... POI LA STANCHEZZA SARà DOVUTA ANCHE A STI SBALZI DI TEMP E ALLA STAGIONE...
IN MERITO ALLA GESTIONE DEI LAVORATORI.. CHE DIRE... IO FORSE SONO UN Pò DI PARTE, MA SE TI RACCONTASSI COSA SUCCEDE DALL'ALTRA PARTE DELLA BARRICATA, E COME VENIAMO TRATTATI NOI DATORI DI LAVORO DAI DIPENDENTI...!!!
CMQ... BUON CINEMA (OH GIANCHI MI SONO TROVATA UN UOMO A CUI NON PIACE IL CINEMA... un difetto doveva pur averlo :-) UN BACIO GROSSO A TE E A SANTO MAX!