mercoledì, ottobre 26, 2005

Il pane...


Dal mio ritorno da Livigno ho fatto l'ennesimo fioretto e sto elimanando il più possibile il pane… Uno dei tanti tentativi fallimentari per cercare di smuovere questo mio metabolismo perennemente in coma…

A mezzogiorno vado sempre a magiare dai miei e sulla tavola il pane non manca mai, anzi loro mangiano delle piccole pagnottelle tenere tenere, veramente deliziose. Ma per descrivervi la mia forza di volontà, oggi voglio raccontarvi come pranzano i miei genitori.
Si comincia con un piatto di pasta condito normalmente, spesso con un pizzico di ragù… Si pulisce sempre il piatto facendo la scarpetta con un pezzetto di pane. Poi dato che a sentire loro, non mangiano quasi niente, per stare leggeri mangiano solo della frutta (uva, mele, pere o altro a seconda della stagione) sempre e perennemente accompagnato dal pane. Dopo di che mio padre si alza, apre lo sportello del frigo e preleva il vasetto della Nutella. Lasciamo perdere il fatto che mai nessuno ha capito come mai i miei tengano certi alimenti in frigo… comunque, con sforzo immane cominciano a staccare ballocchi di cioccolata e non riuscendo a spalmarla a dovere sul 'pane' si creano strati mostruosamente alti sulla crosta che dopo inseriscono nella loro santa boccuccia.
Ed io??? Che faccia faccio di fronte a tutto ciò??? Al di là del fatto che una 'bavina' mi cola dall'angolo della bocca per il desiderio di mangiare un pezzetto di quel pane così buono… mi domando come fanno a dire che mangiano poco e che non capiscono come fanno ad ingrassare… Poi se il dottore dice a mia madre che deve bere più acqua, lei ha il coraggio di affermare che non la digerisce...

1 commento:

Anonimo ha detto...

eh eh eh
mi immagino troppo la tua faccia di fronte al vaso di nutella....
bhè, hai visto la mia email con l'allegato sulla cioccolata???