lunedì, ottobre 17, 2005

Autumn in Livigno...

14/10/2005
Beh… finalmente ci sono riuscita!!! Scrivo queste righe quando ormai più della metà di questa mini vacanza è andata… Domani è già sabato e domenica si torna tristemente a casa… ma stasera mentre ce ne stiamo comodomante seduti sul nostro lettone a guardare CSI Miami volevo scrivere due righe sui giorni appena trascosi e su quanto sono felice di essere qui e su cosa ha significato essere di nuovo qui, tra le mie amate montagne. Prima di tutto vi racconterò la gradita sorpresa che abbiamo trovato quando abbiamo varcato la frontiera… abbiamo iniziato a intravedere stranisseme macchie gialle e ben presto ci siamo resi conto che sono abeti di un tipo che non abbiamo mai visto e che fornisce un favoloso colpo d'occhio. Siamo rimasti letteralmente a bocca aperta: un sole splendido, le cime spruzzate dalla prima neve e le pendici ancora verdi delle montagne chiazzate di giallo. Non vi dico quante foto stiamo facendo per immortalare questi panorami così particolari ma io credo che non riuscirò mai a dimenticarli, mi rimarranno per sempre nel cuore e nella mente. Il cielo perfettamente azzurro di queste giornate è per me una cosa straordinaria, perché in estate è veramente impossibile prendere tre giornate consecutive senza nemmeno una nuvola. Alla mattina c'è un bel freschino fino a qualche grado sotto zero e questa temperatura caratterizza anche le serate, ma di giorno, il sole piano piano riscalda e nelle ore più calde si gode di una temperatura ottimale con il sole che scalda il viso e l'arietta fresca che ti fa sentire come in cima ad una montagna. Livigno è praticamente deserta, i negozi sono tutti aperti ed intenti alle grandi pulizie ed al riordino dei materiali in attesa che inizi la stagione invernale. Invece gli alberghi sono quasi tutti chiusi, probabikente intenti a qualche lavoro di ristrutturazione oppure a godersi un po' di riposo prima dell'arrivo della ressa invernale. Anche il nostro albergo si prenderà una pausa, questa è la sua ultima settimana di lavoro. Prima di parlare di cosa abbiamo fatto vi voglio raccontare cosa ho provato rivedendo il lago e poi quando ho visto spuntare il campanile della chiesa ho camuffato una lacrimuccia dietro gli occhiali da sole… Nei mesi scorsi ho sofferto veramente tanto di nostalgia e avevo perso quasi la speranza di rivedere la mia seconda casa e solo quando ci sono arrivata mi sono resa conto che il mio sogno ad occhi aperti si stava finalmente avverando. Lo so che tutto questo vi sembra esagerato, che ci sono tanti posti altrettanto belli se non di più ma non ci posso fare proprio nulla, è più forte di me… Ma bando alle ciance, Mercoledì, una volta trovato l'albergo ci siamo messi subito in moto ed abbiamo fatto una passeggiata fino al lago seguendo una passeggiata rilassante… volevamo verificare che anche a Livigno esistessero i nostri amati pini gialli e siamo rimasti soddisfatti. Il sentiero era raticamente cosparso di questi aghi di pino gialli e il profumo del muschio ci ha accompagnato per tutto il tempo. Che bel anniversario!!!
Giovedì il sole splendeva ancora, c'era freschino ma dopo colazione ci siamo diretti verso St. Moritz dove abbiamo fatto una bellissima passeggiata costeggiando il lago che si trova nella parte 'bad' della cittadina e poi siamo risaliti alla parte 'dorf'… alla fine la passeggiata è stata un po' stancante ma anche molto, molto bella… tornando indietro ci siamo fermati a Pontresina, dove c'è un famoso parco denominato 'parco della musica'. Si chiama così perché d'estate vi tengono dei concerti e ci sono tantissimi scoiattolini ed uccellini che vi gironzolano indisturbati. Abbiamo visto tantissimi scoiattolini e, quando ci siamo fermati un attimo su una panchina gli uccelini hanno iniziato a girarci intorno nella speranza che avessimo qualcosa da mangiare con noi...
E poi c'è la giornata di oggi… sole persistente e noi sempre più increduli… dopo una mattinata trascorsa a fare shopping, nel pomeriggio ci siamo diretti alle torri di Fraele e relativi laghi di Cancano… Anche durante questa gita abbiamo trovato pochissimi turisti e quindi abbiamo fatto i mille tornanti di strada sterrata in tranquillità fino ad arrivare sula diga, ormai troppo tardi per circunnavigare il lago, ma felici dello spettacolo a cui assistevamo. La quiete assoluta, il sole che ormai cominciava a calare dietro alle montagne e di fronte a noi la distesa del lago, immobile e silenziosa...Ecco è tutto qua… troppo da dire, difficile da descrivere, impossibile da cancellare…

17/10/2005
Non mi sembra ancora vero, sono di nuovo al lavoro, un po' frastornata e con pochissima voglia di aggredire questa giornata lavorativa, anche perhè… diciamola tutta… chi è che ha voglia di lavorare nel giorno del suo compleanno???!!!!Ma stamattina volevo brevemente terminare il racconto della nostra mini-vacanza. La mattinata di sabato è stata dedicata quasi interamente allo shopping selvaggio e a curiosare nei nostri negozietti preferiti. Livigno si è popolato in occasione del weekend… da un certo punto di vista è più bello perché si respira più aria di ferie, ma anche la tranquillità del paesino a riposo non è da sottovalutare. Nel pomeriggio, durante le ore più calde, abbiamo preso le bici che ci sono state offerte dall'albergo e 'faticosamente' abbiamo fatto un giretto… Che faticaccia le salite, ma che bellezza le discese… Abbiamo fatto un giretto nella valle a fianco di Livigno che si chiama Val Federia e ci siamo purtroppo resi conto che siamo veramente giù di forma… dobbiamo assolutamente approntare un piano d'attacco per recuperare un po' di forma, non si può essere così 'ciofeche' alla nostra età!!! Ed a proposito di questo, mi sono resa conto che purtroppo il mio impegno in palestra purtroppo non ha portato a nessun effetto collaterale visibile, mi sa che mi devo impegnare molto di più e soprattutto mangiare molto meno!!!
La serata è passata velocemente girovagando per il centro di Livigno con il nostro cavalletto nuovo fiammante per la macchina fotografica, comprato appositamente per fare foto serali… La gente ci guardava come fossimo matti, ma noi volevamo fare qualche prova e ci siamo divertiti molto...
La domenica mattina ci siamo svegliati ancora col sole ed io con la tristezza nel cuore… voglia di tornare a casa… ZERO!!! Il progetto era quello di fermarsi sul lago d'Iseo per pranzo, approfittando della bellissima giornata e quindi, alle 11:00 ci siamo schiodati da Livigno. Ma quando siamo arrivati sul lago… la delusione… una nebbiolina antipatica ostacolava il panorama… potevamo rimanere qualche ora in più a respirare l'arietta sana di Livigno!!!
E poi a casa… non fraintendetemi… è bello ritornare a casa, ma poteva anche essere tra qualce giorno...

Nessun commento: