venerdì, settembre 30, 2005

Settembre... finito!


Ieri pomeriggio mi ero messa a scrivere, ma ero così arrabbiata che rileggendo stamattina quello che avevo scritto, ho deciso di non pubblicarlo… Ero arrabbiata per uno dei motivi più banali che esistano al mondo: per l'ennesima volta mi sono impegnata più del dovuto sul lavoro e le persone non l'hanno riconosciuto!!! Vecchia, eh??? Non vale veramente la pena di prendersela per queste cose, soprattutto se, dopo tutto questo tempo, uno non ha ancora capito come gira la giostra...
Ed infatti stamattina sono molto più tranquilla; non è detto che questo stato di pace duri tutto il giorno… basta un niente per rovinare la giornata… ma fin che dura è meglio godersela.Le mie ginocchia stanno un po' meglio, ieri sera mi sono 'imposta' di andare in palestra ed è stata una saggia decisione. Sono arrivata a casa che sembravo un straccio, ma almeno mi sono scaricata un po' i nervi e stanotte ho dormito come un sasso. Mi fa proprio bene fare un po' di sport, adesso dovrei solo trovare il modo di fare il passo successivo… devo riuscire a smettere di mangiare tutte le cose buone che mi piacciono tanto e che mi fanno ingrassare (pane, pasta, pizza, salame… ecc). Tutte le idee sono gradite, basta che non pretendiate che diventi vegetariana, perché sono un 'animale' molto carnivoro… E' proprio la forza di volontà che mi manca, a mezzogiorno non riesco a resistere ad uno di quei fantastici panini che prende mio padre al forno ed alla sera come fare a resistere alla voglia del mio lattino con i due biscottini??? Dite che sono senza speranza??? Ho paura anch'io...
Ieri sera poi, mentre guardavo Montalbano, per cercare di non cedere all'abbiocco, ho riesumato tutti i miei numeri di Susanna sul Natale… L'anno scorso mia suocera aveva espresso il desiderio di avere un quadretto natalizio a punto croce da mettere sulla porta, simile a quello che ho fatto per me (ed anche per la mia mamma). Le idee non mancano… ci sono dei quadretti che sono dei veri capolavori… ho scelto una composizione formata da un fioccone rosso con una pigna e sotto scriverò Buon Natale (stasera devo scegliere il carattere per la scritta)...Spero di fare in tempo, lo so che ci mancano ancora tre mesi a Natale ma non è che ho molto tempo ultimamente... Sono qui, ancora a maniche corte e già penso al Natale: non credo sia una cosa normale… che dite???

2 commenti:

Anonimo ha detto...

.. dico che ricordo ancora una sera di dicembre di tanti anni fa quando ci siamo trovate a preparare il materiale per una lezione mentre fuori nevicava e tu intanto canticchiavi "Jingle bells!".
Sei un mito, non cambiare mai!
TVB

Anonimo ha detto...

Ehila'! Sull'ultimo NL (finalmente uno mi e' arrivato!) ho visto la pubblicita' di un libro francese, Buongiorno pigrizia. Son tentata di comprarlo, prova a leggere la recensione. Il sottotitolo e' "Come sopravvivere in azienda lavorando il meno possibile". Chissa' se funziona insegnandoci a prendercela meno per queste ingiustizie...
Ciao
Erica